Giardinaggio efiori.com

Giardinaggio efiori.com (http://giardinaggio.efiori.com/forum/index.php)
-   Passiflore: Specie, varietà, ibridi e cultivar (http://giardinaggio.efiori.com/forum/passiflore-specie-varieta-ibridi-e-cultivar-f101/)
-   -   progetto passiflora rossa (http://giardinaggio.efiori.com/forum/passiflore-specie-varieta-ibridi-e-cultivar-f101/18319-progetto-passiflora-rossa.html)

pixie 07-03-11 20:12

progetto passiflora rossa
 
Salve a tutti gli appassionati del forum, non sono molto bravo a parole, ma tenterò di essere più chiaro possibile.
Qui nel forum è stata lanciata l'idea di produrre nuovi ibridi.
Io mi faccio portavoce di questa iniziativa, la quale è volta a coinvolgere più appassionati possibile.
Il lavoro va diviso fra due fazioni, la fazione degli ibridatori, dove si dovrebbero disporre i più esperti, e quella degli allevatori, aperta a tutti.
Gli ibridatori dovrebbero avere uno o più esemplari di genitore ricorrente di buone dimensioni capace di produrre un gran numero di frutti.
Questo perchè per abbreviare il numero di generazioni dobbiamo esaminare più esemplari possibili (quindi tanti semini).
In questo caso per il primo anno manterremo solo le piante con il miglior sviluppo, e successivamente quelle con il fiore più rosso e con la migliore fioritura.
Per poter comparare i risultati bisognerà standardizzare tutto:
stessi vasi, stesso terriccio e stessi concimi per di più, abbiamo bisogno di un qualcosa standard, che faccia da riferimento per il colore, in modo da ovviare le differenti condizioni di luce e di apparecchio fotografico.
una volta comparate, gli esemplari migliori dovranno tornare agli ibridatori, in modo che possano prelevare il polline da usare per produrre altri semi dal genitore ricorrente.
Ora serve tutto il contorno, come diffondiamo i semi fra gli user? dove valutiamo le foto degli esemplari? chi le valuta?(oltre maurizius)? e soprattutto come tornano gli esemplari scelti agli ibridatori?
cosa importante i semi prodotti vanno mescolati, onde evitare influenze nella valutazione, che potrebbero rallentare i lavori.
non abbiamo parlato ancora dei genitori.. il ricorrente sarà cerulea perchè più diffusa e sicuramente il fatto che resista all'aperto consente le grandi dimensioni richieste. l'altro dovrà essere comune e diffuso.
avrete notato che ho tralasciato il discorso resistenza al freddo. questo perchè i continui reincroci con il genitore resistente per forza di cose darà la resistenza al gelo, che si potrebbe presentare anche dalla 3° generazione.
aspetto delle domande e chiarimenti, spero che l'idea venga accolta con entusiasmo e partecipazione.:5581056:
ps potrebbe esserci un grande problema: cioè se il colore è nei geni presenti nel citoplasma. allora tutto questo progetto sarebbe inutile.

emma 07-03-11 21:18

:F_Alt005::F_Alt005::F_Alt005:.
Mi dissocio sin da questo momento......Nulla saccio, nulla vidi, nulla udii:00051016:!!!!! Solo caerulea...coltivai!!!!!

lamartinz 08-03-11 10:34

ma... tempistiche? anni?
io sono abbastanza inesperta, ma se volete posso provare a tirare su una piantina...

pixie 08-03-11 10:53

mi sto informando su tecniche di forzatura per indurre prima la fioritura.. si comunque almeno 4 anni, ma avrete fin da subito un bel ibrido, il problema è che non sarà resistente al freddo. poi se si distribuissero semi di passiflora al solo costo della spedizione, non vi piacerebbe accaparrarvene una? poi tutti postano le foto delle loro figliolette e faremo un bel concorso: Miss Passiflora Rossa (secondo me suona bene, proviamo: La MPR 2012 è ...ohohohohoh... la n° 145 di lamartinz.. pianti e lacrime ) prenderemo la MPR ipotetica e la tratteremo da buon stallone per ingravidare più puledre (cerulea) possibili..
e ripartiremmo dalle figliolette..

lamartinz 08-03-11 10:55

hahaha...
io do la mia disponibilità, non assicuro adeguatezza e riuscita...

Atlas 08-03-11 12:50

io aderirei ma non avendo modo di ripararle in inverno sono costretto a non partecipare
mi spiace

lella1 08-03-11 15:08

io posso fare da balia...........:rolleyes1:

je suis... 08-03-11 17:18

Citazione:

Ora serve tutto il contorno, come diffondiamo i semi fra gli user? dove valutiamo le foto degli esemplari? chi le valuta?(oltre maurizius)? e soprattutto come tornano gli esemplari scelti agli ibridatori?
per la diffusione dei semi ci si potrebbe "aggrappare" alla banca dei semi: giò quest'anno, infatti, c'era la possibilità di esplicitare il destinatario dei tutti o alcuni dei nostri semi.
così, similmente si potrebbe fare che tutti coloro addetti alla germinazione e cura delle future piante partecipino alla bds; nella loro mail di adesione potrebbero scrive una cosa tipo "aderisco al progetto passiflora rossa come allevatore". dall'altra parte, gli ibridatori dovrebbero anche loro partecipare alla bds: scriveranno così sulla mail di adesione "aderisco al progetto passiflora rossa come ibridatore" inviando oltre ai semi ordinari, anche quelli per il progetto, scrivendo sulle apposite bustine una cosa tipo "semi per il progetto passiflora rossa -da distribuire tra gli allevatori del progetto-". il resto sta nelle mani di chi si occuperà della bds... anche perchè tutto allunga di parecchio il loro lavoro, e non tutti se la possono sentire.
Citazione:

e soprattutto come tornano gli esemplari scelti agli ibridatori?
magari gli allevatori potrebbero inviare agli ibridatori delle talee delle passiflore...

pixie 08-03-11 18:40

avevo pensato anche io alle talee, ma non so se si riesce a farle fiorire subito.. :( magari qualcuno sa dirci come comportarsi.. io di solito le talee le faccio per evitare di perdere le piante che ho in giardino, e dato il poco spazio tendo a non farle crescere..
ps dimenticavo ... tutte ottime idee, aspettiamo una risposta degli interessati però

je suis... 09-03-11 14:33

ma in che modo, in base a cosa si intende nominare gli ibridatori? un concorso? o cosa?
poi una cosa... io non ho ben capito come avverranno gli incroci... potresti mica fare uno schemino cin le solite cose (A, B a, b, ...) ?

Stefy 09-03-11 15:20

Giurerei di aver scritto ieri ma non trovo il post....:rolleyes1:

Io parteciperò extra concorso, continuerò però a seguire con curiosità le vostre idee ;) :fiori 3:

lamartinz 09-03-11 15:21

cioè? non hai intenzione di seminare e contribuire???

Stefy 09-03-11 15:22

Lama, troppo complicato....

lamartinz 09-03-11 15:25

anche secondo me, ma io faccio quello che mi viene detto... senza dover capire, per forza!! hahaha

Stefy 09-03-11 15:25

:2830432: :3250072: :3250072: :3250072: io però in teoria ci dovrei capire....:659: :fiori 3: :abbraccio:

je suis... 09-03-11 15:27

:abbraccio: stefi tu 6 la prima da inserire nel gruppo ibridatori! sbaglio o hai già creato un tuo ibrido... :F_Pen018: ?
e poi con il tuo avatar...
io parteciperei volentieri ma, da ragazzo che sono, non voglio prendermi grosse responsabilità... per ora seguo da fuori...
mi veniva un dubbio... noi sappiamo che su questo forum ci sono iscritti da tutta italia... e abbiamo detto che dobbiamo standardizzare tutto... ma non abbiamo pensato alla cosa fondamentale: il clima! ora di sicuro sto dicendo una scemenza, ma credo che piante nate da semi uguali ma coltivate in zone diverse possano portare differenze... soprattutto nel colore, che poi è il fine del progetto!!!

lamartinz 09-03-11 15:31

ma che ti frega!secondo me più o meno dovrebbe essere così
passiflora A
passiflora B

si ibridano A+B=C

i semi della C vengono sparpagliati a un po' di utenti che la coltivano, alla prima fioritura si fa tutti la foto e da lì vengono decise quali passi C vanno avanti nell'ibridazione

quindi si fa A+C=D

e via così...
la scelta delle passi e cosa e come si vuole ottenere per me rimane un mistero!

secondo me che ti fraga, devi coltivare passi ibridate, punto! hahaha

beh...io la prendo più come gioco, non essendo nè abile io nè obiettivamente fattibile dare le stesse condizioni a tutte le passi...

Stefy 09-03-11 15:40

Dico la mia.....i tempi saranno molto lunghi....intanto direi di chiedere chi è interessato a partecipare, senza tante regole.... gli ibridatori dovranno avere a disposizione le piante naturalmente. Si possono anche fare più tentativi differenti. I semi verranno distribuiti a chi si renderà disponibile e da li poi magari considerando le nascite si deciderà come procedere.....
Nel mio precedente messaggio dicevo che si potrebbe partire già da un ibrido tra una rossa e la caerulea per esempio. Chi avesse una P. 'belotii' oppure una P. 'Michael' potrebbe poi impollinarla cercando di seguire una logica nel progetto.
Per esempio, si potrebbero impollinare tra loro (non sò però se hanno polline), oppure impollinare tra loro più ibridi uguali per ottenere un F1 e poi un F2....
L'altra ipotesi è quella di avere nelle varie impollinazioni una P. ricorrente....
Dai primi frutti, i semi possono essere distribuiti a chi si presterà per aiutare gli ibridatori per dar vita ai nuovi ibridi ottenuti;) :fiori 3:
Ah, secondo me la località non influirebbe molto sul colore, anzi secondo me, non influisce affatto, ma la butto lì....

Citazione:

Originariamente Scritto da lamartinz (Messaggio 392165)
ma che ti frega!secondo me più o meno dovrebbe essere così
passiflora A
passiflora B

si ibridano A+B=C

i semi della C vengono sparpagliati a un po' di utenti che la coltivano, alla prima fioritura si fa tutti la foto e da lì vengono decise quali passi C vanno avanti nell'ibridazione

quindi si fa A+C=D

e via così...
la scelta delle passi e cosa e come si vuole ottenere per me rimane un mistero!

secondo me che ti fraga, devi coltivare passi ibridate, punto! hahaha

beh...io la prendo più come gioco, non essendo nè abile io nè obiettivamente fattibile dare le stesse condizioni a tutte le passi...

:5581056: :5581056: :5581056: ecco....:abbraccio: :abbraccio:

lamartinz 09-03-11 15:47

solo che...

mettamo che
ibridatore 1 manda i semi a coltivatori 1 2 3 etc che crescono le piantine come figli (i miei stan messi male...) le passi C1 C2 C£ fa i fiori... e... io coltivatore divento ibridatore? vuol dire che devo per forza avere anche la passi A...

oppure mandiamo una serie di talee all'ibridatore 1?
boh!

Stefy 09-03-11 15:51

Lama, tanto per capirci......
Gli ibridatori devono avere due piante che fioriscono nello stesso momento e riuscire nell'impollinazione. Distribuiscono i semi, si è fatta la fine dell'estate. Chi abita in zone calde può rischiare di seminare anche in agosto settembre, io l'ho fatto. Qualche pianta non ce la farà....e dalla nascita delle nuove piantine passano un anno un anno e mezzo prima di vedere un fiore (se dice bene..... ) ....adesso che ci importa di preoccuparci? E poi secondo me gli allevatori possono benissimo diventare a loro volta ibridatori.....;) :fiori 3:

je suis... 09-03-11 15:52

Citazione:

solo che...

mettamo che
ibridatore 1 manda i semi a coltivatori 1 2 3 etc che crescono le piantine come figli (i miei stan messi male...) le passi C1 C2 C£ fa i fiori... e... io coltivatore divento ibridatore? vuol dire che devo per forza avere anche la passi A...

oppure mandiamo una serie di talee all'ibridatore 1?
boh!
se noti nel primo messaggio pixie diceva propio che c'era il problema del ritorno delle passi algi ibridatori. e anche io avevo pensato alle talee... in effetti non c'è altro modo per scambiiarsi le passi... solo che se già il progetto in sè è lungo, con la cosa delle talee si arriva a tempi biblici...

Citazione:

ma che ti frega!secondo me più o meno dovrebbe essere così
passiflora A
passiflora B

si ibridano A+B=C

i semi della C vengono sparpagliati a un po' di utenti che la coltivano, alla prima fioritura si fa tutti la foto e da lì vengono decise quali passi C vanno avanti nell'ibridazione

quindi si fa A+C=D

e via così...
la scelta delle passi e cosa e come si vuole ottenere per me rimane un mistero!

secondo me che ti fraga, devi coltivare passi ibridate, punto! hahaha

beh...io la prendo più come gioco, non essendo nè abile io nè obiettivamente fattibile dare le stesse condizioni a tutte le passi...
ecco appunto non capisco se sta cosa è una prova (da ripetere eventualmente con altri fini), un gioco o una cosa scientifica "seria"

lamartinz 09-03-11 15:57

io la prendo come un gioco didattico, non siamo professionisti, facciamo tutto da hobbisti... e per me rimane a questo livello...

giusto stefy... inutile pensare a quel che accadrà tra un paio d'anni!
a sto punto come suggerivi tu partirei anche io da ibridi rossi già esistenti... se no... ciao! non finiamo mai!

Stefy 09-03-11 15:57

Je suis, chi è ibridatore ha la responsabilità di assicurarsi che l'incrocio sia davvero quello voluto. Io per esempio fino all'altr'anno avevo una siepe di caerulea che mi andava sempre ad incasinare le impollinazioni. Magari ero convinta di aver impollinato con un fiore invece l'ape ripassava e riusciva a farlo con il polline di caerulea che si portava dietro.... Risultato, diverse impollinazioni P. caerulea x P. caerulea che io credevo fossero P. caerulea x altro....
Quindi chi si proporrà come ibridatore dovrà fare attenzione a distribuire semi "seri". Per il resto sarà comunque tutto un gioco, almeno io la vedo così :5:

Stefy 09-03-11 16:02

Citazione:

Originariamente Scritto da lamartinz (Messaggio 392184)
io la prendo come un gioco didattico, non siamo professionisti, facciamo tutto da hobbisti... e per me rimane a questo livello...

giusto stefy... inutile pensare a quel che accadrà tra un paio d'anni!
a sto punto come suggerivi tu partirei anche io da ibridi rossi già esistenti... se no... ciao! non finiamo mai!

:abbraccio: :fiori 3:
Primo problema....io ho due piantine dell'una e dell'altra, ma non hanno ancora un anno, quindi non fioriranno....
Bisognerebbe reperire talee di piante fiorifere..... ora che mi viene in mente, anche la P. x violacea è un ibrido che può fare al caso nostro, si trova facilmente in giro per i vivai, ed io ne ho fiorifere..... Per farla più complicata poi, ho anche ibridi P. x violacea x P. caerulea, che dovrebbero fiorire quest'anno....spero....
Ottenere incroci tra loro è impossibile perchè sono privi di polline (almeno la x violacea, il suo ibrido non saprei.....), quindi andrebbe visto come procedere....sempre con la caerulea? Diciamo che con questa pianta abbiamo guadagnato già un paio di generazioni....che ne pensate?

je suis... 09-03-11 16:09

Citazione:

Primo problema....io ho due piantine dell'una e dell'altra, ma non hanno ancora un anno, quindi non fioriranno....
Bisognerebbe reperire talee di piante fiorifere..... ora che mi viene in mente, anche la P. x violacea è un ibrido che può fare al caso nostro, si trova facilmente in giro per i vivai, ed io ne ho fiorifere..... Per farla più complicata poi, ho anche ibridi P. x violacea x P. caerulea, che dovrebbero fiorire quest'anno....spero....
Ottenere incroci tra loro è impossibile perchè sono privi di polline (almeno la x violacea, il suo ibrido non saprei.....), quindi andrebbe visto come procedere....sempre con la caerulea? Diciamo che con questa pianta abbiamo guadagnato già un paio di generazioni....che ne pensate?
si d'accordo su tutto ma... la xviolacea è viola... cosa c'entra con le passi rosse?? :F_Pen018: per la rusticità?

Stefy 09-03-11 16:12

Citazione:

Originariamente Scritto da je suis... (Messaggio 392201)
si d'accordo su tutto ma... la xviolacea è viola... cosa c'entra con le passi rosse?? :F_Pen018: per la rusticità?

Hai guardato la P. racemosa? :fiori 3:E' uno dei due genitori ;)

je suis... 09-03-11 16:14

ah! non lo sapevo... ora guardo...












uh la la... che rosso fiammante!!!!
ma se la x violacea viene ibridata con la caerulea sbaglio o diventa sempre meno rossa?

Stefy 09-03-11 16:16

Oppure si può incrociare la P. x violacea con la P. decasneiana. Naturalmente io stò pensando alle piante che ho a disposizione :rolleyes1:

lamartinz 09-03-11 16:17

Citazione:

Originariamente Scritto da Stefy (Messaggio 392190)
:abbraccio: :fiori 3:
Primo problema....io ho due piantine dell'una e dell'altra, ma non hanno ancora un anno, quindi non fioriranno....
Bisognerebbe reperire talee di piante fiorifere..... ora che mi viene in mente, anche la P. x violacea è un ibrido che può fare al caso nostro, si trova facilmente in giro per i vivai, ed io ne ho fiorifere..... Per farla più complicata poi, ho anche ibridi P. x violacea x P. caerulea, che dovrebbero fiorire quest'anno....spero....
Ottenere incroci tra loro è impossibile perchè sono privi di polline (almeno la x violacea, il suo ibrido non saprei.....), quindi andrebbe visto come procedere....sempre con la caerulea? Diciamo che con questa pianta abbiamo guadagnato già un paio di generazioni....che ne pensate?


posso fermarmi al ragionamento precedente e da qui in poi prendere tutto per buono???

hahaha spetta deve sedimentare un po' questo tuo ragionamento, e devo andare a vedere quali sono le passi di cui parli e... i genitori...ma adesso devo lavorare...
sta notte guardo, voi intanto andate avanti a delirare che poi mi aggiorno su tutto! hahaha

Stefy 09-03-11 16:18

Citazione:

Originariamente Scritto da je suis... (Messaggio 392206)
ah! non lo sapevo... ora guardo...

ecco, riporto lo schema dove il frutto malato dovrà essere interpretato come fiore pallido.....secondo me però questa strada è troppo lunga, meglio un incrocio tra due ibridi con genitori rossi e rustici e la presenza di polline....



Citazione:

Originariamente Scritto da pixie (Messaggio 384542)

ecco il prospetto di pixie :fiori 3:










uh la la... che rosso fiammante!!!!
ma se la x violacea viene ibridata con la caerulea sbaglio o diventa sempre meno rossa?

Secondo la teoria di pixie continuando ad ibridarla con la caerulea, man mano che le passi fioriranno, si toglieranno quelle con il colore più sbiadito per ibridarle poi di nuovo e di nuovo.......:rolleyes1:

je suis... 09-03-11 16:21

Citazione:

Secondo la teoria di pixie continuando ad ibridarla con la caerulea, man mano che le passi fioriranno, si toglieranno quelle con il colore più sbiadito per ibridarle poi di nuovo e di nuovo.......
una specie di selezione naturale facilitata... col fine del fiore rosso...
Citazione:

posso fermarmi al ragionamento precedente e da qui in poi prendere tutto per buono???

hahaha spetta deve sedimentare un po' questo tuo ragionamento, e devo andare a vedere quali sono le passi di cui parli e... i genitori...ma adesso devo lavorare...
sta notte guardo, voi intanto andate avanti a delirare che poi mi aggiorno su tutto! hahaha
sentila lei! questo non è delirare... è organizzarsi!

lamartinz 09-03-11 16:26

ops... organizzarvi...le dita devono essersi un attimino ribellate a quello che stavo scrivendo! hahaha

Stefy 09-03-11 16:26

:2830432: :2830432: :3250072: :3250072:

pixie 09-03-11 17:04

sono dieci volte che provo a scrivere qualcosa, ma alla fine il discorso diventa troppo complicato

je suis... 09-03-11 17:16

ti diamo il via libera :3250072:

lamartinz 09-03-11 17:26

basta che poi non aggiungi altro fino a domani, che se no non si riesce a metabolizzare tutto!

pixie 09-03-11 18:02

Citazione:

Originariamente Scritto da je suis... (Messaggio 392094)
poi una cosa... io non ho ben capito come avverranno gli incroci... potresti mica fare uno schemino cin le solite cose (A, B a, b, ...) ?

lo schemino descritto prima va bene..
però magari vi manca qualche concetto chiave...
se il rosso "sbiadisce" non è perchè lo si mescola con il bianco come fossero dei pastelli.(fino qui non mi sembra di aver detto niente di nuovo)
vediamo se riesco a spiegare difronte a cosa ci troviamo..
se i due genitori fossero linee pure avremmo
AA (bianco) e A'A'(rosso) per un solo gene.
quindi con un incrocio avremmo tutte piante uguali, le F1. (AA')
ma non è così, abbiamo due individui con geni paterni e materni.
AA'' e A'A*, quindi le combinazioni : AA' AA* A''A' A''A*
quindi avremo 4 ibridi diversi per ogni gene..
ma se il colore rosso è dovuto a 2 geni che funzionano in serie sapete quante saranno le combinazioni?.... 16 ... immaginate che siano 5 o 6 geni ..
alcuni di questi saranno dominanti e altri no .. se esistono ibridi rossi vuol dire che buona parte dei geni o i più importanti sono dominanti.. che il rosso sbiadisca ci dice che ci sono più geni e che uno solo o entrambe le varianti (alleli materni e paterni del genitore utilizzato) sono geni recessivi o al fatto che i geni dominanti per quella funzione non sono stati trasmessi... (questa parte è un garbuglio di parole )
un esempio tipico, lo usano un po tutti: se volessimo vedere tutti i genotipi (arrangiamento dei geni materni e paterni) di una F2 (F1 x F1) di mais, ci vorrebbe, circa 1,3 volte tutta la superficie della Terra (compresi mari e oceani ). per fortuna che a noi interessano solo alcuni geni hahahahaha;)

lamartinz 09-03-11 18:05

incredibile! ho capito!
è un po' come il colore degli occhi? colore recessivo o dominante e simili...

Mauritius 09-03-11 19:22

Citazione:

Originariamente Scritto da pixie (Messaggio 390972)
Salve a tutti gli appassionati del forum, non sono molto bravo a parole, ma tenterò di essere più chiaro possibile.
Qui nel forum è stata lanciata l'idea di produrre nuovi ibridi.
Io mi faccio portavoce di questa iniziativa, la quale è volta a coinvolgere più appassionati possibile.
Il lavoro va diviso fra due fazioni, la fazione degli ibridatori, dove si dovrebbero disporre i più esperti, e quella degli allevatori, aperta a tutti.
Gli ibridatori dovrebbero avere uno o più esemplari di genitore ricorrente di buone dimensioni capace di produrre un gran numero di frutti.
Questo perchè per abbreviare il numero di generazioni dobbiamo esaminare più esemplari possibili (quindi tanti semini).
In questo caso per il primo anno manterremo solo le piante con il miglior sviluppo, e successivamente quelle con il fiore più rosso e con la migliore fioritura.
Per poter comparare i risultati bisognerà standardizzare tutto:
stessi vasi, stesso terriccio e stessi concimi per di più, abbiamo bisogno di un qualcosa standard, che faccia da riferimento per il colore, in modo da ovviare le differenti condizioni di luce e di apparecchio fotografico.
una volta comparate, gli esemplari migliori dovranno tornare agli ibridatori, in modo che possano prelevare il polline da usare per produrre altri semi dal genitore ricorrente.
Ora serve tutto il contorno, come diffondiamo i semi fra gli user? dove valutiamo le foto degli esemplari? chi le valuta?(oltre maurizius)? e soprattutto come tornano gli esemplari scelti agli ibridatori?
cosa importante i semi prodotti vanno mescolati, onde evitare influenze nella valutazione, che potrebbero rallentare i lavori.
non abbiamo parlato ancora dei genitori.. il ricorrente sarà cerulea perchè più diffusa e sicuramente il fatto che resista all'aperto consente le grandi dimensioni richieste. l'altro dovrà essere comune e diffuso.
avrete notato che ho tralasciato il discorso resistenza al freddo. questo perchè i continui reincroci con il genitore resistente per forza di cose darà la resistenza al gelo, che si potrebbe presentare anche dalla 3° generazione.
aspetto delle domande e chiarimenti, spero che l'idea venga accolta con entusiasmo e partecipazione.:5581056:
ps potrebbe esserci un grande problema: cioè se il colore è nei geni presenti nel citoplasma. allora tutto questo progetto sarebbe inutile.

Scusate sono in ritardo, devo ancora leggere tutti i discorsi fatti e recuperare l'argomento. Per prima cosa bisogna scegliere i capostipiti.
Riguardo alla rusticità: P. caerulea, P. incarnata, P. tucumanensis, P. x colvillii, P. 'Incense', ecc.
Per il colore rosso punterei sulle Distephana ed ibridi: P. coccinea, P. vitifolia, P. quadrifaria, P. glandulosa, P. x piresae, P. 'Michael', ecc.

pixie 09-03-11 19:39

una domanda personale....
mauritius hai mai provato a incrociare la passiflora incarnata con la p.vitifolia?
non vorrei che la soluzione sia più semplice di quanto sembri..
magari se c'è una p. incarnata a fiore bianco si riesce ad ottenere un fiore proprio rosso..
mi risulta che l'incense mantenga la capacità di rispuntare anche se la parte aerea geli


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 03:46.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0