Giardinaggio efiori.com

Giardinaggio efiori.com (http://giardinaggio.efiori.com/forum/index.php)
-   Rose: Coltivazione (http://giardinaggio.efiori.com/forum/rose-coltivazione-f86/)
-   -   come concimo le mie rose? (http://giardinaggio.efiori.com/forum/rose-coltivazione-f86/44847-come-concimo-le-mie-rose.html)

carlina 05-09-18 12:44

come concimo le mie rose?
 
come ho già ripetuto fino alla nausea, il mio terreno è quasi completamente sabbia, probabilmente inadatto alle rose, ma come faccio sempre io seguo i iei sogni e poi mi scontro con la realtà...

lo scorso anno ho interrato diverse piante di rosa, preparando prima per bene il terreno, e continuando in seguito con concimazioni regolari, per finire con una pacciamatura di stallatico prima dell'inverno...

quest'anno hanno tutte ripreso con vigore in primavera, ma pian pian hanno cominciato a deperire, ed ora la maggior parte, specie quelle nell'aiuola ( quelle degli archi sembrano stare un pò meglio) sono più piccole di quando le ho comprate...

io le ho trattate e concimate come lo scorso anno, quindi l'unica spiegazione che mi viene in mente è che le radici siano passate oltre lo strato di terra che vevo lavorato e preparato prima dell'impianto, e che siano arrivate alla sabbia...

la stessa cosa che probabilmente mi succede con le ortensie, che infatti sto tutte rimettendo in vaso, ma con le rose non posso farlo, anche perchè alcune dovrebbero essere "grandi"...

comincerei quindi con riprendere le concimazioni sospese in luglio agosto... ma cosa metto? un concime granulare? per lo stallatico è presto? al supermercato c'era anche della cornunghia, ma era indicata per semine o rinvasi, avrebbe senso metterla adesso sul terreno?

Titti7 05-09-18 13:18

Sul web ho trovato questo interessante articolo se ti può essere utile [emoji3]:

https://www.google.it/amp/s/www.giar...zione-rose.asp

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

carlina 05-09-18 15:02

grazie Titty, ho letto, ma non ho capito bene... per le rose in terra stallatico misto a concime chimico in autunno e successivamente pacciamatura con stallatico? e la cornunghia è utile o no?

Titti7 05-09-18 15:58

Sì Carlina, la pacciamatura in seguito per prepararla alla stagione invernale. Sulla cornunghia non saprei, io a quelle in vaso non l'ho mai data...sentiamo che dicono altri esperti di rose!! [emoji3]

ps: da quanto letto in giro sembra che la cornunghia non si usi per concimare ma solo per migliorare il terreno e rendere più assimilabili le sostanze nutritive al momento in cui si pianta la rosa.

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk

Silvana 05-09-18 16:52

Carlina la cornunghia è un'ottimo ammendante che migliora la struttura del terreno

Citazione:

La cornunghia è un fertilizzante di origine animale, ottenuto tramite essiccazione e torrefazione di corna e unghie scartate dalla lavorazione industriale della carne; il trattamento termico prolungato aumenta la percentuale di azoto e previene il pericolo di fermentazione e la formazione di muffe e funghi nel terreno. La cornunghia, in quanto fertilizzante organico, è anche un ammendante e agisce sulla grana del terreno, sulla chimica e la componente microbiologica del suolo. I principi nutritivi che contiene sono rilasciati lentamente, per questo viene detta "a cessione lenta".
Generalmente si trova in commercio in miscela con altri componenti, organici o minerali.
Il prodotto va distribuito prima della semina sul terreno o miscelato con il substrato in dosi variabili a seconda del tipo di pianta. Può essere impiegato nella produzione delle composte John Innes.

La composizione NPK media è del tipo 12 - 2 - 0 [1]
come vedi apporta una notevole quantità di azoto ( N12) ma è quasi priva di altri elementi come fosforo e potassio ,per cui è necessario a primavera dare il concime più completo

io i primi anni che sono venuta ad abitare qui ne ho data ogni autunno, poi il consorzio ha chiuso ed ho fatto fatica a ritrovarla ,ma dovrei rimettermi a cercarla ,magari in rete se non la trovo al garden, perché mi ricordo che le piante ricevevano una bella spinta alla crescita dopo averla distribuita ;)

la paccianatura con stallatico è invece più da protezione invernale

Citazione:

La pacciamatura, cioè la sistemazione di stallatico ai piedi della pianta e la successiva sua copertura con del terriccio, è un tipo di intervento protettivo a favore dell’apparato radicale durante la stagione fredda


Citazione:

Durante l’arco di un anno la rosa va concimata due volte ..una nel periodo primaverile e una in quello autunnale;

il concime apportato alle piante in vaso dovrà essere diverso da quello usato per quelle coltivate in piena terra.

Per le prime ( piante in vaso ) si utilizzerà un concime di tipo inorganico ( cioè quelli che hanno i componenti espressi in numeri che rappresentano il rapporto tra azoto-fosforo-potassio. ) per entrambe le somministrazioni, Giardinaggio: Concimi organici e inorganici

mentre per le seconde ( piante in terra ) dovrà essere di tipo chimico per l’apporto effettuato durante il periodo primaverile e chimico bilanciato misto a stallatico per quello autunnale.

carlina 05-09-18 17:59

allora ho pensato adesso di interrare intorno alle rose un pò di stallatico misto a concime granulare e cornunghia, e tra un paio di mesi solo stallatico in superficie...

spero di non sbagliare, ma tanto credo che peggio di così non possa andare...

Silvana 05-09-18 18:13

magari adesso che fa ancora un po' caldo dai solo il granulare ed lo stallatico un po' più avanti ,magari inizio ottobre che forse le temperature si saranno abbassate , perché lo stallatico scalda già di suo ;)

carlina 06-09-18 08:50

ok, grazie Silvana

carlina 03-07-19 11:56

ho riletto questo 3d, ma non ho ottenuto grossi risultati...

purtroppo la cornunghia non l'ho potuta mettere perchè i miei cani ci vanno matti e mi scavano pure la terra per mangiarsela... il trattamento con stallatico e concime sì, ma la situazione delle mie rose sta precipitando, probabilmente anche perchè sono troppo al sole, specialmente Blu for you non lo regge...

questa è Blu for you, in foto forse non si capisce, ma è veramente brutta e rinsecchita, è al suo terzo anno ed è alta 40cm.scarsi per una larghezza di 30 circa...

https://img.lght.pics/C4YL.jpg

Astronomia è ancora più piccola, meno di 20cm. di altezza per un 30/35 di larghezza, ed ha fatto un solo unico fiore, quando dovrebbe essere rifiorente fino all'autunno, cosa che il primo anno ha fatto, prima che le radici evidentemente incontrassero la sabbia...

anche lei è al terzo anno, e vedo anche un rametto a destra che mi pare essere diverso dal resto della pianta, assomiglia tantissimo alle foglie della Laxa che c'è vicino, ma non può essere il portainnesto, perchè è una rosa di Nino Sanremo, famoso per produrre rose da talea e non innestate...

https://img.lght.pics/C4Ys.jpg

ho deciso che tre anni sono sufficienti, le toglierò e le metterò in vaso in posizione più ombreggiata, ma ho paura che non superino l'estate, soprattutto la prima... rischio molto se le espianto ora e le trapianto in buon terriccio e poi le tengo all'ombra? non saranno a riposo come d'inverno, ma sono ugualmente in riposo, con questo caldo...

trattenetemi perchè mi prudono le mani... se non l'ho ancora fatto è solo perchè non mi sono ancora procurata i vasi abbastanza capienti...

Silvana 03-07-19 12:18

Uhmmm.. Carlina non me la sento proprio di consigliarti di tirarle su adesso con questo caldo :rolleyes1:secondo me faresti una fatica per nulla e te le perderesti stesso

non potresti invece ombreggiarle con qualcosa?anche a costo di andare a tagliare qualche fronda a qualche albero o cespuglio in qualche zona libera, senza farsi impallinare :D:2830432:... giusto per proteggerle da questo sole infame che brucia tutto e portarle un po' più avanti nel tempo tipo settembre almeno?.. e nel frattempo più che dare concime io spargerei intorno alla radice della leonardite :659:

Citazione:

. La Leonardite libera gradualmente acidi umici. Questi sono macromolecole con grandi capacità colloidali che permettono l’assorbimento di elementi nutritivi come il Potassio (K), il Fosforo (P), il Ferro (Fe), il Magnesio (Mg) ed il Calcio (Ca), formando con questi dei complessi chelati, evitando cosi la loro perdita per dilavamento, permettendo che la pianta li assimili. Ad esempio il ferro nei terreni alcalini è presente ma non disponibile per le piante.

E questo è solo un esempio, perchè gli acidi umici da Leonardite permettono a tutti gli elementi di essere assorbibili senza rischi di sovradosaggi dannosi.

Gli acidi umici da Leonardite producono uno stimolo ormonale simile a quello prodotto dall’auxina che favorisce un forte sviluppo radicale con conseguente miglioramento dell’attecchimento delle rose all’impianto.

“In base a studi recenti, si è scoperto che gli acidi umici influenzano direttamente la crescita delle piante, stimolando la sintesi di proteine e l’assorbimento ed il trasporto di alcuni microelementi all’interno delle piante stesse. Essi favoriscono la germinazione dei semi, lo sviluppo radicale e la diffusione dei peli assorbenti, l’attività fotosintetica ed il contenuto di clorofilla, la produzione di noduli azotofissatori nelle leguminose e l’assorbimento di azoto, anche in condizioni di carenza”.

Quindi... ombreggia.. continua a tenere umido il terreno spargendo leonardite ;)... poi a settembre in base ai risultati deciderai ;)

Ps.. se ti può consolare sono brutte anche le mie rose, pur non avendo un terreno sabbioso come il tuo :blush1:.. solo da Canary crescono bene :sad26:


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 07:35.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0