Giardinaggio efiori.com  



 

Torna Indietro   Giardinaggio efiori.com > Le Speciali > Acidofile > Acidofile: Coltivazione

Camelie ed acidofile

Questa discussione si intitola Camelie ed acidofile nella sezione Acidofile: Coltivazione, appartenente alla categoria Acidofile; La fibra (di cocco od altro) è materiale molto interessante; come sapete io impianto orchidee, epiphyllum ed altro nel rivestimento ...

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
  #31  
Vecchio 19-11-14, 18:21
L'avatar di Kiwoncello
Kiwoncello Kiwoncello è offline
Utente esperto di Camelie e Olivi

 
Data Registrazione: 04-10-07
Località: Golfo Tigullio, Liguria
Messaggi: 2162
Grazie dati: 108
Ringraziato 1033 volte in 432 post
Punti reputazione: 45
Predefinito

La fibra (di cocco od altro) è materiale molto interessante; come sapete io impianto orchidee, epiphyllum ed altro nel rivestimento fibroso di palme come Chamaecyparis e Phoenix canariensis. La radicazione vi è ottimale e le piante vi crescono splendidamente; perché non pensare che la fibra sia altrettanto valida con le camelie ed altre acidofile?.....

Ultima modifica di Kiwoncello; 19-11-14 alle 18:24
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

  #32  
Vecchio 19-11-14, 21:58
L'avatar di giulio51
giulio51 giulio51 è offline
Pollice d'oro in acidofile

 
Data Registrazione: 03-06-13
Località: Toscana
Messaggi: 779
Grazie dati: 24
Ringraziato 1163 volte in 499 post
Punti reputazione: 25
Sono....: Uomo
Predefinito

Ho avuto modo di utilizzare la fibra di cocco per le acidofile, come parziale componente del mix, ma i risultati ottenuti sono stati inferiori al mio mix abituale (evidenzio che io utilizzo anche una percentuale del 30% di terra di erica). Quanto dichiarano i produttori, in tutti i settori, sono sempre cose da verificare, non sempre con esiti pari alle aspettative.
Per quanto mi riguarda, cerco sempre di prendere spunto dalla Natura: le camelie piantumate inoltrano le loro radici in terreni anche, e soprattutto, non fibrosi. Ne parlavo ieri sera con Loli: al mare ho piantumato delle camelie, "doppioni" come varietà, in un terreno che, per motivi di drenaggio, fu, a suo tempo, riempito con materiali di cava ricco di parti di marmo (carbonato di calcio). Sono molto più belle, nonostante io (consapevole del terreno) avessi piantumato le più brutte come aspetto, delle consorelle di varietà, coltivate in contenitore e seguite con amorevoli cure...
Poi l'esperienza di ognuno è un caso a se stante: a parità di substrato, dipende dall'habitat, dalle cure colturali e, soprattutto, dalle annaffiature.
Con questo il ph, dichiarato nel catalogo dell'Agraria Checchi Silvano, è compreso fra 5,4 e 6,8.

Ultima modifica di giulio51; 19-11-14 alle 22:02
Rispondi Con Citazione
I seguenti 3 utenti hanno ringraziato giulio51 per questo post
Andrea De Ponti (21-11-14), BelladiPisa (19-11-14), neruda (20-11-14)
  #33  
Vecchio 29-11-14, 18:27
L'avatar di dudufiori
dudufiori dudufiori è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 29-11-14
Località: udine
Messaggi: 4
Grazie dati: 3
Ringraziato 0 volte in 0 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Uomo
Post

buongiorno a tutti.
Sonio appassionato di gardenie: Cerco da molto tempo una gardenia amoena. Qualcuno sa dove la posso comprare?

Grazie infinite
dudufiori
Rispondi Con Citazione
  #34  
Vecchio 29-11-14, 20:15
L'avatar di asfura
asfura asfura è offline
Nostra Dama dei palmizi
Moderatrice Forum Giardinaggio eFiori.com

 
Data Registrazione: 04-07-11
Località: Egitto
Messaggi: 6235
Grazie dati: 2972
Ringraziato 4519 volte in 1810 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Donna
Predefinito

Ciao dudufiori.

In attesa che qualcuno dei nostri esperti ti risponda, che ne dici di passare di qui a presentarti?

Benvenuto - Presentati al Forum - Giardinaggio efiori.com


Così potremo darti il nostro benvenuto e tu potrai raccontarci quali sono le tue passioni verdi oltre le gardenie.
__________________


L'indirizzo della moderazione è moderazione@efiori.it
Per piacere scrivere solo per richieste inerenti la moderazione, per tutto il resto rivolgersi direttamente sul forum.


un sogno nel deserto https://www.facebook.com/La-Duna-Org...?ref=bookmarks

Ultima modifica di asfura; 29-11-14 alle 20:16 Motivo: Devi attendere un minuto per poter effettuare la modifica.
Rispondi Con Citazione
  #35  
Vecchio 01-12-14, 11:15
L'avatar di giulio51
giulio51 giulio51 è offline
Pollice d'oro in acidofile

 
Data Registrazione: 03-06-13
Località: Toscana
Messaggi: 779
Grazie dati: 24
Ringraziato 1163 volte in 499 post
Punti reputazione: 25
Sono....: Uomo
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da dudufiori Visualizza Messaggio
buongiorno a tutti.
Sonio appassionato di gardenie: Cerco da molto tempo una gardenia amoena. Qualcuno sa dove la posso comprare?

Grazie infinite
dudufiori
Per me, difficilmente la riuscirai a trovare, come altre piante di Gardenie botaniche, presso vivai italiani e stranieri, anche perché gli appassionati di Gardenie botaniche sono un numero estremamente esiguo, notevolmente inferiori nei confronti di altre piante, ad esempio Camelie. Pertanto non sono considerate un prodotto commercialmente richiesto e valido per il mercato.
Cosa ne pensi Kiwo?

Puoi trovare, se ti interessano, varie cultivar particolari, soprattutto in vivai ubicati all'estero, ma che vendono anche per corrispondenza. Calcola le spese di spedizione per non aver sorprese. Diverse varietà sarebbero reperibili, sempre ovviamente cultivar, in USA ed estremo oriente (Giappone), ma è praticamente impossibile riuscire ad importare piante che sopravvivano a restrizioni fitosanitarie e quarantene.
Eventualmente, delle botaniche, puoi trovare i semi. In questo caso, fammi sapere se sei interessato.

Ultima modifica di giulio51; 01-12-14 alle 13:24
Rispondi Con Citazione
  #36  
Vecchio 01-12-14, 14:56
L'avatar di Kiwoncello
Kiwoncello Kiwoncello è offline
Utente esperto di Camelie e Olivi

 
Data Registrazione: 04-10-07
Località: Golfo Tigullio, Liguria
Messaggi: 2162
Grazie dati: 108
Ringraziato 1033 volte in 432 post
Punti reputazione: 45
Predefinito

In effetti l'amoena è irreperibile presso nostri vivai: come ben dice Giulio, le gardenie soffrono di una focalizzazione limitizzante delle specie commerciabili: Presso qualche vivaio siciliano si trova invece la thumbergi, a suo tempo impiegata come portainnesto.
Rispondi Con Citazione
  #37  
Vecchio 12-11-15, 10:38
L'avatar di giulio51
giulio51 giulio51 è offline
Pollice d'oro in acidofile

 
Data Registrazione: 03-06-13
Località: Toscana
Messaggi: 779
Grazie dati: 24
Ringraziato 1163 volte in 499 post
Punti reputazione: 25
Sono....: Uomo
Predefinito

Relativamente alla fibra di cocco, Kiwo, ti segnalo questo esperimento:

Fibra di cocco nei substrati in vaso per le piante acidofile

Parlando con amici vivaisti ed agronomi di Pistoia, a proposito del cocco come sostituto della torba nel futuro della coltivazione in contenitore, ho raccolto queste loro valutazioni maturate dalle loro esperienze.
Prima distinzione fra fibra e midollo.
La fibra di cocco ha la proprietà di avere un notevole drenaggio, da tenere in considerazione nel dosare annaffiature e fertilizzazione, che devono essere più abbondanti dato il maggior dilavamento dovuto alla minor ritenzione idrica del substrato. Nella coltivazione industriale ha importanza anche la lunghezza della fibra, soprattutto per l'invasettamento automatizzato.
Il midollo di cocco, al contrario, essendo il risultato di una macinazione, ha una maggior ritenzione idrica.
I substrati che le mega agrarie preparano per i vivaisti, sono la sapiente miscela delle due componenti opportunamente addizionate da fertilizzante, in funzione delle coltivazioni a cui sono destinati. Le componenti che vengono analizzate per rilevare l’eventuale salinità spesso presente e trattate opportunamente per eliminarla.
Le sigle dei trattamenti si possono riassumere in:
- UNW: materiale non lavato
- OW: materiale lavato all'origine con solo acqua pulita
- BF: materiale trattato all'origine con soluzione a base di Nitrato di Calcio
Attualmente la ”confezione” ad uso hobbistico, reperibile in zona, è una balletta da 200 / 250 litri una volta espansa. Al contrario del substrato miscelato, queste confezioni non sono state analizzate e possono contenere della salinità (UNW) che può risultare più o meno nociva in base alla sensibilità delle colture a cui sono destinate.

Ultima modifica di giulio51; 12-11-15 alle 10:43
Rispondi Con Citazione
  #38  
Vecchio 07-10-19, 15:06
L'avatar di Carlo55
Carlo55 Carlo55 è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 31-08-18
Località: Milano
Messaggi: 124
Grazie dati: 41
Ringraziato 75 volte in 41 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da giulio51 Visualizza Messaggio
Il prodotto che utilizzo io è Nutrifert ZF della Agrisan, che contiene Azoto organico 5%, Zolfo 10%, Ferro 3%. Presumo che non sia reperibile presso qualsiasi agraria, ma comunque puoi utilizzare qualsiasi letame pellettato, BelladiPisa....
ciao ho letto con interesse questo post di qualche tempo fà raccogliendo qualche spunto sulla concimazione, vorrei provare lo stallatico della Agrisan

Sul loro sito è indicato di utilizzarlo in combinazione con un ulteriore concime "Fertilizzante organico NUTRIFERT N 558" sono interessato alle vostre esperienze dirette di utilizzo combinato o meno e degli eventuali dosaggi in proporzione

grazie !

Ultima modifica di Carlo55; 07-10-19 alle 18:54
Rispondi Con Citazione
  #39  
Vecchio 08-10-19, 08:56
L'avatar di giulio51
giulio51 giulio51 è offline
Pollice d'oro in acidofile

 
Data Registrazione: 03-06-13
Località: Toscana
Messaggi: 779
Grazie dati: 24
Ringraziato 1163 volte in 499 post
Punti reputazione: 25
Sono....: Uomo
Predefinito

Personalmente, Carlo, non ho sperimentato l'abbinamento da te descritto; ho preferito abbinarlo ad un fertilizzante contenente anche microelementi.
__________________
Nella vita tutto è relativo...
Rispondi Con Citazione
  #40  
Vecchio 08-10-19, 09:52
L'avatar di Carlo55
Carlo55 Carlo55 è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 31-08-18
Località: Milano
Messaggi: 124
Grazie dati: 41
Ringraziato 75 volte in 41 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Grazie Giulio, posso chiederti quale, ad oggi utilizzo osmocote della KB senza alcun abbinamento è probabile che ti riferisca a prodotti diversi per non sovradosare azoto con entrambi
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

Rispondi

Tag
acidofile, camelie

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 22:06.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0
Alcune foto potrebbero provenire da altri siti. Qualora qualcuno riconoscesse la propria foto e non avesse piacere di vederla su questo forum è invitato a comunicarlo all'Amministratore. Provvederemo a rimuoverla al più presto.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0