Giardinaggio efiori.com  



 

Torna Indietro   Giardinaggio efiori.com > Giardinaggio > Alberi e Arbusti > Alberi e arbusti: Approfondimenti

Quercia (Quercus)

Questa discussione si intitola Quercia (Quercus) nella sezione Alberi e arbusti: Approfondimenti, appartenente alla categoria Alberi e Arbusti; Il Genere Quercus fa parte della famiglia Fagaceae e comprende molte specie di alberi presenti sul territorio Italiano. Al genere ...

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
  #1  
Vecchio 08-12-10, 16:04
L'avatar di Matteo
Matteo Matteo è offline
Pollice Indaco
 
Data Registrazione: 09-09-10
Località: Provincia di Vicenza
Messaggi: 4853
Grazie dati: 1
Ringraziato 22 volte in 22 post
Punti reputazione: 45
Sono....: Uomo
Predefinito Quercia (Quercus)

Il Genere Quercus fa parte della famiglia Fagaceae e comprende molte specie di alberi presenti sul territorio Italiano.

Al genere appartengono circa 450 specie di piante rustiche, a foglie decidue o sempreverdi.

Solitamente queste piante hanno un portamento maestoso anche se ci sono alcune specie arbustive.

I fiori maschili e femminili sono presenti sulla stessa pianta e da quest'ultimi si originano le ghiande, caratteristica più importante del genere Quercus.

Le foglie possono essere lobate o dentate.

Lasciata libera al centro di un prato la quercia dà il meglio di sé creando forme fiabesche.




I fiori maschili della quercia sono degli amenti penduli:



questi invece i fiori femminili:




e i suoi frutti, le ghiande:



tutte le foto sono tratte dal Web
__________________
Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo imparato l’arte di vivere come fratelli. Martin Luther King

Ultima modifica di Cerchina; 04-10-11 alle 17:13
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

  #2  
Vecchio 08-12-10, 19:21
L'avatar di pieracd
pieracd pieracd è offline
Pollice Verde
 
Data Registrazione: 05-10-07
Località: Imperia
Messaggi: 20449
Grazie dati: 165
Ringraziato 285 volte in 216 post
Punti reputazione: 105
Sono....: Donna
Predefinito

Il genere Quercus è davvero vastissimo e, come ha detto Matteo, alcune sono sempreverdi ed altre decidue, alcune hanno un portamento davvero maestoso ed altre invece arbustivo, anche la forma delle foglie varia da specie a specie.

Ma tutte hanno una cosa in comune: il loro frutto è la ghianda

E' un albero con una crescita piuttosto lenta, ma è anche molto longeva: può vivere anche fino a 2000 anni

E' un albero presente sia in pianura sia in bassa montagna e predilige terreni umidi, ma soleggiati.
__________________

Piera

Ultima modifica di Cerchina; 04-10-11 alle 17:08
Rispondi Con Citazione
  #3  
Vecchio 08-12-10, 20:07
L'avatar di Elena
Elena Elena è offline
Pollice Arancione
 
Data Registrazione: 24-01-08
Località: cosenza
Messaggi: 2493
Grazie dati: 5
Ringraziato 11 volte in 11 post
Punti reputazione: 20
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Al confine di casa mia, ci sono diversi alberi di quercia.

Non so la specie, ma so che è decidua e perde le foglie molto tardi.

Infatti, dopo che ho raccolto tutte o quasi le foglie dei miei alberi, il prato si riempie delle foglie delle querce vicine.

Riesce a vivere dalle mie parti, dove il caldo estivo fa stramazzare molte altre piante.

La più grande di tutte, enorme, ha parte delle delle radici all'aria, nel senso che il terreno ha ceduto e lei resta ancorata alla terra con l'altra metà.

E' una pianta forte, capace di resistere a molte avversità. Rispecchia la frase "è forte come una quercia".
__________________

Ultima modifica di Cerchina; 04-10-11 alle 17:11
Rispondi Con Citazione
  #4  
Vecchio 08-12-10, 20:42
L'avatar di Matteo
Matteo Matteo è offline
Pollice Indaco
 
Data Registrazione: 09-09-10
Località: Provincia di Vicenza
Messaggi: 4853
Grazie dati: 1
Ringraziato 22 volte in 22 post
Punti reputazione: 45
Sono....: Uomo
Predefinito

Ho letto in internet che l'albero più vecchio del mondo è una quercia, si trova in California e ha ben 13 mila anni!
__________________
Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo imparato l’arte di vivere come fratelli. Martin Luther King

Ultima modifica di Cerchina; 04-10-11 alle 17:12
Rispondi Con Citazione
  #5  
Vecchio 08-12-10, 22:30
L'avatar di pieracd
pieracd pieracd è offline
Pollice Verde
 
Data Registrazione: 05-10-07
Località: Imperia
Messaggi: 20449
Grazie dati: 165
Ringraziato 285 volte in 216 post
Punti reputazione: 105
Sono....: Donna
Predefinito

Matteo, in effetti sembrerebbe spettare a lei il primato.

Cercando una foto in rete vedo che è una quercia che cresce a cespuglio

la foto dovrebbe essere questa





a vederla così, non è che si capisca molto

comunque l'articolo è questo

IL RESPIRO - Sulle colline di Jurupa in California trovata una quercia di 13.000 anni.
__________________

Piera

Ultima modifica di Cerchina; 04-10-11 alle 17:13
Rispondi Con Citazione
  #6  
Vecchio 08-12-10, 23:09
L'avatar di pieracd
pieracd pieracd è offline
Pollice Verde
 
Data Registrazione: 05-10-07
Località: Imperia
Messaggi: 20449
Grazie dati: 165
Ringraziato 285 volte in 216 post
Punti reputazione: 105
Sono....: Donna
Predefinito

parlare di ognuna delle circa 200 specie di Quercus, diventa impossibile, ma possiamo citare quelle più diffuse in Italia, che sono poco più di una decina.

Q. ilex (leccio)



Q. robur (farnia)



Q. frainetto ( farnetto)




Q. petraea (rovere)



Q. pubescens (roverella)



Q. cerris (cerro)




Q. suber (sughero)




Q. trojana (fragno)




Q. pyrenaica (quercia dei pirenei)




Q. calliprinos
(quercia di Palestina)



Q. coccifera (quercia spinosa)





magari, con calma, potremmo dare qualche notizia su ognuno di loro.

Foto dal web.
__________________

Piera

Ultima modifica di Cerchina; 04-10-11 alle 17:18
Rispondi Con Citazione
  #7  
Vecchio 09-12-10, 17:57
L'avatar di Elena
Elena Elena è offline
Pollice Arancione
 
Data Registrazione: 24-01-08
Località: cosenza
Messaggi: 2493
Grazie dati: 5
Ringraziato 11 volte in 11 post
Punti reputazione: 20
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Che dire, siete bravi e l'argomento è interessante.

Non mi sono mai interessata alla quercia perchè non era di mio interesse anche se per me, è "l'albero" per antonomasia. Ma tutte queste specie... chi l'avrebbe mai detto?
__________________

Ultima modifica di Cerchina; 04-10-11 alle 17:23
Rispondi Con Citazione
  #8  
Vecchio 18-02-11, 17:23
L'avatar di rOHpota
rOHpota rOHpota è offline
Pollice Giallo
 
Data Registrazione: 24-11-09
Località: Bergamo
Messaggi: 585
Grazie dati: 0
Ringraziato una volta in un post
Punti reputazione: 20
Sono....: Uomo
Predefinito

Ecco il mio contributo

Dov’era l’ombra or sé
la quercia spande morta,
né più coi
turbini tenzona...

Con questi versi ha inizio la bella poesia di Giovanni Pascoli che ci parla di una pianta dalla chioma ampia e frondosa, sui cui rami nidificano gli uccelli, e che offre pure rifugio ed ombra a molti abitanti del bosco ed ottima legna al contadino.

La quercia è per eccellenza l’albero generoso in cui si intrecciano le vite di numerosi animali:vi fanno il nido cinciallegre e fringuelli, vi si posano cornacchie e ghiandaie che si nutrono dei suoi frutti e, in zone molto umide, vi sosta anche il germano reale. Nel suo tronco e tra i suoi rami si rifugiano ghiri, scoiattoli e l’astuta faina.

Nel sottobosco possiamo trovare pungitopi, felci e spesso bellissimi fiori selvatici.

L’unico ospite indesiderato è la processionaria, il flagello più temibile di questa pianta.


Un po’ di storia

Il genere di queste piante maestose è antichissimo, come è provato dai reperti fossili.

Anche le testimonianze del loro ruolo mitico e religioso risale a tempi assai remoti, addirittura agli albori della civiltà.
Nella mitologia germanica la pianta era sacra a Donar, il dio del tuono e della fecondità.
Per i Greci, invece, la quercia era sacra a Zeus, il padre degli dei ed essi ritenevano che il dio stesso l’avesse piantata sulla Terra. Secondo quel popolo, prima che si cominciasse a coltivare il grano, c’era stato il tempo delle ghiande, quando l’uomo si cibava, come gli animali, di questi frutti.

Anche nell’antica Roma le querce erano sacre a Giove e spesso ospitavano, secondo la mitologia, dei o ninfe o addirittura facevano profezie. Per i Romani la quercia era simbolo di forza, gloria, nobiltà e valore militare.
Nella lingua latina, infatti, il vocabolo robur significa sia forza, sia quercia. Sempre a Roma, con un serto di quercia veniva incoronato il soldato che in battaglia aveva salvato la vita ad un commilitone e con la medesima corona si adornavano i viri cioè gli uomini “veri” che si erano segnalati per speciali virtù civili.

Ultima modifica di Cerchina; 04-10-11 alle 18:58
Rispondi Con Citazione
  #9  
Vecchio 04-10-11, 18:36
L'avatar di rOHpota
rOHpota rOHpota è offline
Pollice Giallo
 
Data Registrazione: 24-11-09
Località: Bergamo
Messaggi: 585
Grazie dati: 0
Ringraziato una volta in un post
Punti reputazione: 20
Sono....: Uomo
Predefinito

Quercus robur (farnia) Note botaniche e colturali

La Quercus robur, detto comunemente farnia, appartiene alla famiglia delle Fagaceae, che annovera,
tra l’altro, anche il faggio e il castagno.

E' un albero solido e molto longevo, che può vivere dai 500 ai 2000 anni.
Il genere Quercus comprende circa 200 specie di alberi apprezzati, oltre che per l’ottimo legno, anche per l’aspetto maestoso e per i colori autunnali.

In Italia, oltre al Q. robur, sono diffuse circa altre dieci specie molto note, fra cui il leccio, il rovere, il cerro, la roverella,
il fragno, il farnetto ecc.

In Trentino il nome di rovere viene spesso usato indifferentemente per tutte e tre le specie più diffuse, ossia la roverella
(Q. pubescens), il rovere (Q. petraea) e la farnia (Q. robur).

Nella nostra regione, purtroppo, non esistono più veri e propri boschi di querce d’alto fusto, ma solo gruppi di individui o individui singoli, mentre altrove esse costituiscono una parte importante dei boschi cedui fino ad un’altitudine di
circa 1000 metri.

La farnia si distingue dal rovere per la forma meno slanciata, la chioma meno aperta e regolare, il tronco meno diritto e la maggiore longevità (può superare gli 800 anni!). Se da giovane l’albero è poco apprezzato, gli esemplari di oltre 40 anni, con il loro portamento maestoso, sono davvero bellissimi.

La farnia, può raggiungere i 40 metri di altezza. Il tronco è tozzo e robusto con la corteccia grigia, liscia e lucida
da giovane, di color scuro, quasi nero e screpolata longitudinalmente da adulta.

Le foglie sono caduche, dure, ovali col margine inciso da lobi irregolari e da due minuscole orecchiette basali; il colore è verde scuro nella pagina superiore e azzurrastro in quella inferiore; il picciolo è cortissimo.

I fiori compaiono in maggio: quelli maschili sono infiorescenze a forma di spighe pendenti (amenti), giallastre, poco vistose, alla base dei rami dell’anno.
quelli femminili sono insignificanti.

I frutti sono ghiande ovoidali spesso striate di bruno e riunite di solito in gruppi di due; sono protette nella parte inferiore da una cupola a scaglie più o meno sovrapposte e di forma variabile.

La farnia si può piantare con successo, sia al nord che al centro Italia, fino a 800-1000 metri d’altitudine, tenendo presente che, pur adattandosi a terreni diversi, predilige quelli ben drenati, freschi, profondi, senza calcare.

È bene ricordare che essa cresce meglio in posizioni soleggiate, ma può adattarsi anche a luoghi parzialmente in ombra.
La pianta infatti è eliofila, ama cioè il sole sulla chioma e il fresco alle radici.

Chi possiede una casa di campagna e desidera immergersi nell’atmosfera della casa rurale d’altri tempi, può piantare nei suoi pressi quest’albero nobile e longevo, la cui presenza, col passare degli anni, imprimerà al paesaggio un fascino davvero unico.

Presso i vivaisti si può trovare anche una sua varietà, Quercus robur fastigiata, un albero alto e diritto che può raggiungere i 20 metri d’altezza.



Un’altra specie molto adatta per il giardino è la Q. rubra, detta quercia rossa, originaria del Nord America, dal bellissimo fogliame autunnale. Le sue foglie, infatti, prima di cadere, si colorano di rosso mattone o di rosso rubino, spesso con sfumature gialle e marroni.



Utilizzi

Il legno della quercia è compatto, pesante e di lunghissima durata anche nell’acqua, é molto apprezzato anche come combustibile.

Un tempo era adoperato per la costruzione delle navi più prestigiose; oggi, soppiantato dalla plastica, è ancora usato in lavori di carpenteria, come i piloni portanti di impalcature, per travi e pilastri per porticati, per la costruzione di mobili, infissi, botti, ruote ecc., mentre la corteccia, per il suo contenuto in tannino, si può utilizzare per la concia delle pelli.

Le ghiande, già cibo dell'uomo preistorico (v. palafitta di Molina di Ledro), sono un ottimo cibo per i maiali e, torrefatte, possono essere usate come surrogato del caffè.

Ultima modifica di Cerchina; 04-10-11 alle 18:57
Rispondi Con Citazione
  #10  
Vecchio 04-10-11, 20:18
L'avatar di Tanino
Tanino Tanino è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 13-04-11
Località: Mussomeli (CL)
Messaggi: 324
Grazie dati: 2
Ringraziato 12 volte in 9 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da Elena Visualizza Messaggio
Al confine di casa mia, ci sono diversi alberi di quercia.

Non so la specie, ma so che è decidua e perde le foglie molto tardi.

Infatti, dopo che ho raccolto tutte o quasi le foglie dei miei alberi, il prato si riempie delle foglie delle querce vicine.

Riesce a vivere dalle mie parti, dove il caldo estivo fa stramazzare molte altre piante.

La più grande di tutte, enorme, ha parte delle delle radici all'aria, nel senso che il terreno ha ceduto e lei resta ancorata alla terra con l'altra metà.

E' una pianta forte, capace di resistere a molte avversità. Rispecchia la frase "è forte come una quercia".
dovrebbe essere la roverella la quercia in questione perde le foglie tardissimo
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

Rispondi

Tag
quercia, quercus

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 20:31.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0
Alcune foto potrebbero provenire da altri siti. Qualora qualcuno riconoscesse la propria foto e non avesse piacere di vederla su questo forum è invitato a comunicarlo all'Amministratore. Provvederemo a rimuoverla al più presto.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0