Giardinaggio efiori.com  



 

Torna Indietro   Giardinaggio efiori.com > Giardino e dintorni > Avversità

inverno 2017: come lo hanno superato le nostre piante delicate

Questa discussione si intitola inverno 2017: come lo hanno superato le nostre piante delicate nella sezione Avversità, appartenente alla categoria Giardino e dintorni; Lo so che l'inverno non è ancora finito e può riservare ancora brutte sorprese, però gli ultimi episodi di freddo ...

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
  #1  
Vecchio 30-01-17, 20:54
L'avatar di amterme63
amterme63 amterme63 è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 10-11-15
Località: Fucecchio (FI)
Messaggi: 166
Grazie dati: 70
Ringraziato 70 volte in 52 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Uomo
Predefinito inverno 2017: come lo hanno superato le nostre piante delicate

Lo so che l'inverno non è ancora finito e può riservare ancora brutte sorprese, però gli ultimi episodi di freddo di questo gennaio 2017 hanno già ben messo a dura prova la resistenza delle piante poco rustiche azzardate in piena terra o all'aperto, e quindi già si posso fare bilanci. Riporto intanto l'esperienza delle mie piante, sperando sia utile.
Vivo in zona climatica 9a, cioè con temperature minime che posso scendere fino al limite di -6. In effetti quest'anno qui ci siamo andati piuttosto vicino (minima assoluta circa -4). Ma la caratteristica dell'inverno qui in Toscana è stata la grande frequenza con la quale la temperatura è andata sotto zero durante la notte (la media delle minime è stata infatti sotto zero a Firenze, al di sotto delle medie generali del periodo). Bene o male le mie piante hanno comunque resistito. Il colpo di grazia sono stati però i venti gelidi che hanno imperversato a metà gennaio.
Devo dire, a mia colpa, che ho lasciato le piante fare per conto loro; come dire: se resistete bene, potete vivere qui, altrimenti questo non è il luogo adatto per voi. Sono stato un po' cattivo ... lo so. L'anno prossimo, se sopravvivono, le aiuterò avvolgendole con il tnt.
Cominciamo con quelle peggio messe. Questa è l'Eugenia myrtifolia:



Sopra di lei c'è un leccio, che la protegge dai geli più leggeri. Sono stati soprattutto il vento e i -4 che l'hanno ridotta così. Mi dà speranza però il fatto che ai lati delle foglie e nei nodi dei rami sono spuntati dei pallini rossi che fanno ben sperare per la primavera. In effetti è una pianta lignificata, e quindi si dovrebbe essere salvata. Solo che la vedo dura che fiorisca a primavera ...
Accanto all'Eugenia, in piena terra, c'è un esemplare di Psidium cattleyanum (Guava fragola). Ecco come è conciato:



Le foglie sono quasi tutte diventate di un "bel" color bronzo. Ora, ci sta che le foglie non si riprendano, in ogni caso confido che la pianta ributti tante nuove foglie a primavera (ma forse non tanti fiori o frutti ...). Vedremo.
In piena terra ho azzardato anche un Jasminum officinalis. Per lui è stato deleterio soprattutto il vento. Ecco come è ridotto:



Tutte le foglie sono seccate, ma i fusti sono rimasti verdi, e anche qui sono apparsi sui nodi del fusto degli occhiolini rossi. Speriamo bene ...
In piena terra, addossata però ad un muro esposto a sud e protetta dai venti, ho messo anche una Carissa macrocarpa. Nonostante la protezione naturale, anche lei ha risentito pesantemente di questo inverno. E' infatti diventata quasi tutta color bronzo. Ci sono però dei fusti ancora verdi. Chissà ... forse tagliandola molto ci sta che riprenda. In ogni caso ne ho un altro esemplare tenuto prudentemente in vaso e in serra fredda, che sta benone. Se non altro la continuo a coltivare in vaso.
Altra pianta "arrischiata" è la Thunbergia alata, la splendida Susanna dagli occhi neri. Lei ovviamente è seccata tutta, però ho pacciamato ben bene la base, così:



Sono curioso di vedere se sotto la copertura i fusti sono rimasti verdi e se ributteranno a primavera. Mal che vada ho fatto 2 talee che sono riuscite, e quindi la prossima estate avrò comunque gli occhi della Susanna a sorridermi.
Ho in piena terra nell'aiuola delle aromatiche anche l'origano cubano. E' ridotto così:



Lui è veramente messo male. L'unica speranza è che alcuni fusti sono rimasti sodi e hanno solo la punta rinsecchita. Rispunterà a primavera? In caso negativo lo voglio comunque ricomprare, perché ha un aroma davvero delizioso. La pianta secca stessa, se toccata, emana un intensissimo profumo.
In questa aiula ho anche l'Erba Cedrina, la Stevia e la Lippia dulcis, apparentemente secche. Sono curioso di vedere se a primavera ributteranno, visto che i fusti non sono proprio compromessi ...
Ecco, questo è stato l'effetto dell'inverno sulle mie piante delicate, che ho lasciato all'aperto.
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

  #2  
Vecchio 30-01-17, 21:10
L'avatar di amterme63
amterme63 amterme63 è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 10-11-15
Località: Fucecchio (FI)
Messaggi: 166
Grazie dati: 70
Ringraziato 70 volte in 52 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Uomo
Predefinito

Ah, volevo aggiungere invece l'elenco delle piante che, nonostante siano considerate "delicate", hanno (per ora) superato alla grande la prova dell'inverno 2017.
Il Solanum jasminoides viene indicato nelle guide come una perenne da trattare come annuale, perché poco resistente al gelo. Invece non ha fatto in pratica una grinza. Solo qualche rametto un po' troppo "audace" ci ha rimesso le penne, qualche punta ingiallita, ma la stragrande maggioranza della pianta è sempre bella verde e in salute.
Anche l'Acacia armata (una mimosa particolare, che non ha foglie ma fillodi e che produce i fiori come tante palline gialle lungo i fusti), indicata come pianta africana delicata, sembrerebbe aver superato brillantemente la prova freddo, con solo qualche punta ingiallita. Tra l'altro ha già tutti i fusti pieni di palline verdi, pronte a fiorire di giallo, a questo punto penso a marzo.
Rispondi Con Citazione
  #3  
Vecchio 31-01-17, 22:55
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 11640
Grazie dati: 7827
Ringraziato 2943 volte in 2142 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

Per il momento anche qui da me è ancora un pó presto per tirare le somme .....le piante del giardino sonnecchiano ancora ,ma non ho notato per il momento grosse bruciature ,anche se in verità non le ho guardate molto da vicino

Le talee giá radicate e tutte le piantine con un vaso trasportabile sono ammucchiate in fondo al giardino ,sotto ai liquidambar con un foglio di polistirolo sotto ed un bel mucchio di foglie sopra...vedró le conseguenze tra un paio di mesi quali si risveglieranno e quali no

Le piante con il vaso grosso che ho nella corte sono state coperte cn il TNT ed avvicinate al muro ,, ,gli oleandri sembrano ancora abbastanza verdi ,i gelsomini ..mah ..stranamente quello più delicato ..Il polyantum ,che dovrebbe essere più delicato ,sembra ancora abbastanza verde ,mentre lo Stephanotis,che dovrebbe reggere meglio il freddo , ha asseccato tutte le foglie ....

..la calla aveva mantenuto le foglie verdi fino a qualche settimana fa ,ma dopo la batosta di qualche gelata un pó tosta ,si è ammosciata su sè stessa ,ma questo era prevedibile

I ciclamini stanno cosí cosí ,sono stati bellissimi fino a Natale ,ma poi, dopo alcune giornate di gelo tosto , si sono un pò sciupati ..li bagno con molta cautela e solo se capita una giornata di sole e quando è previsto gelo di notte lì copro con TNT

Ho una piccola serra sul balcone dove ho dentro un geranio e qualche altra piantina ,fino ad un paio di settimane fa erano ancora tutte vive ,anche se non troppo belle ,non ho ancora visto il coraggio di andare a vederle

Sempre sul balcone ho lasciato una pianta di Cymbidium che non sapevo dove ricoverare ...

Fino ai primi di gennaio stava abbastanza bene ,era verde ,all"asciutto da novembre almeno,...poi con la discesa delle temperature mi sono decisa a coprirlo con del TNT ed un foglio di plastica ...ma nei giorni scorsi ho notato che le punte delle foglie sono diventate colore della paglia ..temo di averlo coperto un pò. troppo tardi e che il freddo gli abbia bruciato un pó le foglie
__________________
Da ogni minuscolo germoglio nasce un "albero con molte fronde
Ogni fortezza si erige con la posa della prima pietra.
Ogni viaggio comincia con un solo passo.
Rispondi Con Citazione
Il seguente utente ha ringraziato Silvana per questo post
amterme63 (31-01-17)
  #4  
Vecchio 31-01-17, 23:03
L'avatar di amterme63
amterme63 amterme63 è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 10-11-15
Località: Fucecchio (FI)
Messaggi: 166
Grazie dati: 70
Ringraziato 70 volte in 52 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Uomo
Predefinito

Bisogna avere fiducia, Silvana. Le piante, come i gatti, hanno 7 vite. Delle volte sembrano spacciate e invece ecco che ributtano, magari addirittura dal fondo! Almeno è quello che spero dalle mie piante che ho voluto mettere alla prova. In effetti, se superano questo inverno, li supereranno tutti.
Per curiosità, Silvana, dove tieni i tuoi gelsomini? In vaso o in piena terra? E dove li hai posizionati? Vicino ad un muro o en plein air?
Rispondi Con Citazione
  #5  
Vecchio 31-01-17, 23:25
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 11640
Grazie dati: 7827
Ringraziato 2943 volte in 2142 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da amterme63 Visualizza Messaggio
Bisogna avere fiducia, Silvana. Le piante, come i gatti, hanno 7 vite. Delle volte sembrano spacciate e invece ecco che ributtano
Giá hai ragione

Citazione:
Per curiosità, Silvana, dove tieni i tuoi gelsomini? In vaso o in piena terra? E dove li hai posizionati? Vicino ad un muro o en plein air?
Quei due che ho nominato ,cioê il Polyantum e lo Stephanotis, sono in vaso dal lato della corte ,posizione un pochino meno fredda ,più soleggiata e meno esposta ai venti freddi rispetto al mio giardino ..li ho coperti con TNT e li ho avvicinati al muro ...l"anno passato hanno retto bene ,ma è stato un inverno forse un pochino più mite

In terra ,si fa per dire , perchè sono in un grosso invaso scavato vicino al muro ,ho due piante di falso gelsomino ,il classico Trachelospermun ,che pur non prendendo mai sole inverno e stando dal lato del giardino più freddo, vegetano bene ugualmente .
__________________
Da ogni minuscolo germoglio nasce un "albero con molte fronde
Ogni fortezza si erige con la posa della prima pietra.
Ogni viaggio comincia con un solo passo.
Rispondi Con Citazione
  #6  
Vecchio 01-02-17, 00:26
L'avatar di Rosmarie
Rosmarie Rosmarie è online
Tutor della sezione: Hoye
 
Data Registrazione: 08-01-11
Località: Gravina di Catania
Messaggi: 11712
Grazie dati: 2717
Ringraziato 3239 volte in 2172 post
Punti reputazione: 100
Sono....: Donna
Predefinito

Per conto mio, per vari motivi e problemi, ho già parecchi morti e feriti.
Me lo aspettavo, raramente abbiamo avuto tanta pioggia per settimane poi tanto freddo con molte notte a 3-4°, vento gelido...ecc.

Cercho di farmene una ragione, tra qualche settimana farò un elenco delle Hoye che hanno superato queste temperature all'esterno, sarà un'esperienza interessante per il futuro.

Oggi ho scoperto certi Cymbidium in fiore, non me lo aspettavo!
__________________
Rispondi Con Citazione
  #7  
Vecchio 01-02-17, 04:14
L'avatar di lalla
lalla lalla è offline
Tutor della sezione: Orto e Alberi da frutta - Identificazioni
 
Data Registrazione: 25-05-08
Località: Saluzzo prov. Cuneo
Messaggi: 11114
Grazie dati: 637
Ringraziato 1967 volte in 1474 post
Punti reputazione: 10
Sono....: Donna
Predefinito

Io ho avvicinato contro al muro tutti i vasi più grandi, anche se con piante non troppo delicate, e ho avvolto il tutto per bene con il tnt. Ho visto che una violacciocca ha i boccioli, e anche una verbena, di quelle striscianti, sta facendo i getti nuovi. Anche i crisantemi che ho riparato stanno facendo della nuova vegetazione.

Sull'altro lato della casa ho lasciato le passi Constance Elliott mandatemi da Xmery, i due gelsomini, uno regalo di Silvana e uno di Amante, l'oenothera rosa sempre di Amante, una balconetta di bocche di leone e varie altre cose, tutto coperto da tnt, e tutto è vivo, solo il gelsomino rosa ha seccato le foglie, ma i rami sono tutti belli pimpanti.

Ho riparato anche la ciotola con la primula Quaker bonnet, comprata la primavera scorsa e che in autunno era proprio brutta, e si sta riprendendo. Ho anche messo il tnt a riparare vari vasi di anemoni giapponesi, due comprati, uno mandatomi da Amante, e altri dono di una lontana parente, che vorrei piantare in un'aiuola ancora da pulire, e stanno tutte bene. Li ho posizionati sul davanzale esterno delle finestre del magazzino, insieme a due vasi di tiarella che mi aveva regalato Ortensia Mancini, e che svernano lì da anni, e una perenne sconosciuta, anche lei dono della lontana cugina. Prima o poi la fotografo così qualcuno me la identifica.

Quello che sta abbastanza maluccio, anzi direi proprio male, sono due vasetti dov'erano nate varie piantine di ciclamino da seme, che non sono riuscita a riparare, e, purtroppo, le piantine di lippia repens di Silvana, che ho curato e coccolato ed ero riuscita a farne vari vasi, poi ho deciso di provare se superavano l'inverno fuori e... forse no! Anche se non è detta l'ultima parola, magari in primavera si riprendono, chi lo sa! Anche quelle sono sotto al tnt.

Poi, c'è la mia mini mimosa, un vasetto che ho preso al supermercato lo scorso anno, che, piazzato fuori della finestra delle scale, riparata da un nailon da serra attaccato alla rete antigatto, sta... fiorendo!
__________________

Non piangere perchè qualcosa finisce, sorridi perchè è accaduta.
Gabriel Garcia Marquez

Ultima modifica di lalla; 01-02-17 alle 04:18
Rispondi Con Citazione
  #8  
Vecchio 01-02-17, 04:21
L'avatar di lalla
lalla lalla è offline
Tutor della sezione: Orto e Alberi da frutta - Identificazioni
 
Data Registrazione: 25-05-08
Località: Saluzzo prov. Cuneo
Messaggi: 11114
Grazie dati: 637
Ringraziato 1967 volte in 1474 post
Punti reputazione: 10
Sono....: Donna
Predefinito

Una pianta che non so come se la sta cavando, ma non credo per colpa del gelo, piuttosto delle talpe, è un elleboro viola che ormai dovrebbe essere spuntato, invece non ce n'è traccia!
__________________

Non piangere perchè qualcosa finisce, sorridi perchè è accaduta.
Gabriel Garcia Marquez
Rispondi Con Citazione
  #9  
Vecchio 01-02-17, 09:09
L'avatar di luca ussani
luca ussani luca ussani è offline
Pollice Rosso
 
Data Registrazione: 16-10-11
Località: Roma e costa tirrenica etrusca USDA 9b/10a
Messaggi: 3535
Grazie dati: 220
Ringraziato 1894 volte in 1141 post
Punti reputazione: 60
Sono....: Uomo
Predefinito

Delle piante al mare non ho notizie recenti, è più di un mese che non mi ci reco.
In genere la temperatura non scende sotto lo zero e le rose dovrebbero aver iniziato a ''dormire'', almeno lo spero, altrimenti quando poto?

In terrazzo a Roma non posso lamentarmi, proprio no: le cinque camellie hanno una splendida fioritura, sopratutto Francesco Ferruccio.
Al termine dovrò ritoccare le piante, perchè sono in vaso e stanno crescendo troppo.
Il limoncino sta maturando i suoi frutti che usiamo regolarmente, il Grandiflorum è ancora tutto verde e con qualche bocciolo sparuto e le rose...

Le rose....alcune stanno andando in letargo (ingialliscono le foglie) altre come la Clementina Carbonieri fanno ancora boccioli.
Come cala il vento, prenderò le cesoie e darò inizio alla potatura, col vento in terrazza non resisto molto.....mi sciupo.....
__________________
Tengo el alma de nardo del árabe español.
De cuando en cuando un beso, sin ilusión ninguna.
¡El beso generoso que no he de devolver!

Ho l'anima di tuberosa dell'arabo spagnolo.
Un bacio di quando in quando, senza alcuna illusione.
Il bacio generoso che non devo ricambiare

Manuel Machado
Rispondi Con Citazione
  #10  
Vecchio 01-02-17, 10:43
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 11640
Grazie dati: 7827
Ringraziato 2943 volte in 2142 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

Luca il tuo limone ê alle intemperie sul terrazzo senza neanche un TNT nemmeno in quei giorni ultimi di gelo ?
__________________
Da ogni minuscolo germoglio nasce un "albero con molte fronde
Ogni fortezza si erige con la posa della prima pietra.
Ogni viaggio comincia con un solo passo.
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

Rispondi

Tag
2017, delicate, hanno, inverno, nostre, piante, superato

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 19:03.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0
Alcune foto potrebbero provenire da altri siti. Qualora qualcuno riconoscesse la propria foto e non avesse piacere di vederla su questo forum è invitato a comunicarlo all'Amministratore. Provvederemo a rimuoverla al più presto.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0