Giardinaggio efiori.com  



 

Torna Indietro   Giardinaggio efiori.com > Giardino e dintorni > Avversità

Fungo sul prato erboso

Questa discussione si intitola Fungo sul prato erboso nella sezione Avversità, appartenente alla categoria Giardino e dintorni; Spero di aver indovinato la sezione. In caso contrario chiedo scusa. Veniamo a noi. Il mio giardino davanti ha cominciato ...

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
  #1  
Vecchio 27-08-09, 18:29
L'avatar di Enrico-Vr
Enrico-Vr Enrico-Vr è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 18-05-09
Località: VIGASIO (VR)
Messaggi: 185
Grazie dati: 0
Ringraziato 3 volte in un post
Punti reputazione: 10
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito Fungo sul prato erboso

Spero di aver indovinato la sezione. In caso contrario chiedo scusa.

Veniamo a noi.
Il mio giardino davanti ha cominciato un paio di mesi fa a presentare qualche macchia di ingiallimento dell'erba (a macchia di leopardo). Ho parlato con un giadiniere e mi ha detto che è stato colpito da una forma di fungo. E' stato fatto un trattamento (dal giardiniere) antifungo: non so cosa e per un pò è sembrato migliorare. In queste ultime due settimane, purtroppo, è ripreso a propagarsi "alla grande" tant'è che le chiazze di erba secca si sono diffuse un pò ovunque.
Su consiglio di un mio amico che vende prodotti per il giardinaggio (per puro caso è passato da quelle parti) ho fatto un altro trattamento antifungo (non ricordo il nome, ma era un prodotto sistemico. Posso comunque fornirvi il nominativo). Mi aveva comunque confermato anche lui che era un fungo e che comunque quell'intervento non sarebbe stato risolutivo in quanto, secondo lui, quel tipo di fungo è presente nella terra (e quindi avrei dovuto provare anche a "disinfettare" con un prodotto puzzolente, che al momento non ho ancora, il mio praticello).
L'erba è annaffiata da irrigatori (mattina presto) a giorni alterni per circa mezz'ora (nella settimana caldissima ho fatto due giorni si ed uno no).
Taglio l'erba una volta ogni 15 gg. Ho notato che anche i vicini in questo periodo stanno avendo anche loro qualche chiazza di erba secca. Il tappeto ha 3 anni ed è quello di tipo "a rotoli" (quindi più bestialmente delicato rispetto a quello nato naturalmente che ho nel retro).
Che faccio???
Mi vien voglia di estirpare tutta quella parte gialla e rifare il fondo riseminando, ma mi hanno detto che se il problema è nella terra, non risolvo la questione.
So di essere stato troppo generico. Posso provare a postare qualche foto se necessario.
...consigli???
Bye!
__________________
Visita il mio sito di pesca
www.mirrorcarpverona.it
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

  #2  
Vecchio 27-08-09, 20:23
L'avatar di Gardener
Gardener Gardener è offline
Pollice Arancione
 
Data Registrazione: 26-02-09
Località: Alto Monferrato Astigiano (Usda 8b)
Messaggi: 1396
Grazie dati: 0
Ringraziato una volta in un post
Punti reputazione: 160
Predefinito

Qualche foto sarebbe molto utile. E anche i nomi o i principi attivi dei prodotti usati, nonchè concentrazioni utilizzate e modalità d'impiego. Sarebbe utile anche sapere che erba è e le ore di assolazione. Poi vediamo...
__________________
.

Spesso è assai difficile dire dove termini la forza di carattere e cominci la testardaggine. Karl Von Clausewitz
.
Rispondi Con Citazione
  #3  
Vecchio 28-08-09, 09:38
L'avatar di Enrico-Vr
Enrico-Vr Enrico-Vr è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 18-05-09
Località: VIGASIO (VR)
Messaggi: 185
Grazie dati: 0
Ringraziato 3 volte in un post
Punti reputazione: 10
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Ecco alcune fotodel disastro...:cry:Per quello che riguarda i prodotti ti saprò dire Lunedi.









__________________
Visita il mio sito di pesca
www.mirrorcarpverona.it
Rispondi Con Citazione
  #4  
Vecchio 28-08-09, 09:56
L'avatar di Gardener
Gardener Gardener è offline
Pollice Arancione
 
Data Registrazione: 26-02-09
Località: Alto Monferrato Astigiano (Usda 8b)
Messaggi: 1396
Grazie dati: 0
Ringraziato una volta in un post
Punti reputazione: 160
Predefinito

Mi sembra Sclerotinia, ma puoi dirmi, oltre a quello che ti ho già chiesto, quando hai fatto il trattamento?
__________________
.

Spesso è assai difficile dire dove termini la forza di carattere e cominci la testardaggine. Karl Von Clausewitz
.
Rispondi Con Citazione
  #5  
Vecchio 28-08-09, 10:09
L'avatar di Enrico-Vr
Enrico-Vr Enrico-Vr è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 18-05-09
Località: VIGASIO (VR)
Messaggi: 185
Grazie dati: 0
Ringraziato 3 volte in un post
Punti reputazione: 10
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Il trattamento con un antifungo sistemico (non ricordo il nome ma lunedi te lo saprò dire nome, principio e dosaggio, so solo che è un antifungo ad ampio spettro). l'ho fatto attorno a ferragosto verso sera. Su consiglio di chi me l'ha venduto non ho tagliato l'erba prima di dare il prodotto (così la pianta assorbe meglio) e non ho annaffiato per il giorno successivo.
Per quello che riguarda l'assolazione...beh dal pomeriggio è tutto completamente al sole (infatti davanti non si può resistere, si vive nel giardino dietro che, all'apparenza, non è infestato di "sta roba").
__________________
Visita il mio sito di pesca
www.mirrorcarpverona.it
Rispondi Con Citazione
  #6  
Vecchio 28-08-09, 10:15
L'avatar di Gardener
Gardener Gardener è offline
Pollice Arancione
 
Data Registrazione: 26-02-09
Località: Alto Monferrato Astigiano (Usda 8b)
Messaggi: 1396
Grazie dati: 0
Ringraziato una volta in un post
Punti reputazione: 160
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da Enrico-Vr Visualizza Messaggio
Il mio giardino davanti ha cominciato un paio di mesi fa a presentare qualche macchia di ingiallimento dell'erba (a macchia di leopardo). Ho parlato con un giadiniere e mi ha detto che è stato colpito da una forma di fungo. E' stato fatto un trattamento (dal giardiniere) antifungo: non so cosa e per un pò è sembrato migliorare. In queste ultime due settimane, purtroppo, è ripreso a propagarsi "alla grande" tant'è che le chiazze di erba secca si sono diffuse un pò ovunque.
Su consiglio di un mio amico che vende prodotti per il giardinaggio (per puro caso è passato da quelle parti) ho fatto un altro trattamento antifungo (non ricordo il nome, ma era un prodotto sistemico. Posso comunque fornirvi il nominativo). Mi aveva comunque confermato anche lui che era un fungo e che comunque quell'intervento non sarebbe stato risolutivo in quanto, secondo lui, quel tipo di fungo è presente nella terra (e quindi avrei dovuto provare anche a "disinfettare" con un prodotto puzzolente, che al momento non ho ancora, il mio praticello).
L'erba è annaffiata da irrigatori (mattina presto) a giorni alterni per circa mezz'ora (nella settimana caldissima ho fatto due giorni si ed uno no).
Taglio l'erba una volta ogni 15 gg. Ho notato che anche i vicini in questo periodo stanno avendo anche loro qualche chiazza di erba secca. Il tappeto ha 3 anni ed è quello di tipo "a rotoli" (quindi più bestialmente delicato rispetto a quello nato naturalmente che ho nel retro).
Che faccio???
Mi vien voglia di estirpare tutta quella parte gialla e rifare il fondo riseminando, ma mi hanno detto che se il problema è nella terra, non risolvo la questione.
So di essere stato troppo generico. Posso provare a postare qualche foto se necessario.
...consigli???
Bye!
Tento comunque di darti qualche informazione.
Non è detto che un prato a rotoli sia più o meno delicato per quanto riguarda le malattie fungine.
Non è vero che è il fungo a rimanere nella terra ma sono le spore del fungo, e non sono le spore a attaccare il prato, ma il fungo quando si sviluppa.
E' però vero che le spore rimangono nel terreno. Possono rimanerci anche per tutto l'inverno e sviluppare il fungo l'anno successivo.
Però ci sono anche circostanze che non hai preso in considerazione, e cioè che le spore le puoi facilmente trasportare tu stesso per esempio con i piedi camminando o con il tagliaerba, che è il mezzo con il quale generalmente si trasportano involontariamente le spore fungine.
I prodotti antifungini contrastano sia il fungo sviluppato che le spore, io non ho mai sentito dire che si debba "disinfettare" il terreno. Basta quindi il normale trattamento antifungino.
Perchè la spora dia luogo al fungo è obbligatorio che le condizioni di temperatura e soprattutto umidità siano idonee.

Se il fungo fosse Sclerotinia (probabile) tratta con un prodotto a base di Propiconazolo: Folicur SE oppure Dedalus. Con questi due prodotti fai un trattamento con 90/100 ml per 10 litri d'acqua ogni 100 mq. Ripetilo due volte a distanza di 15 gg distribuendo ovviamente anche nella parte sana del prato.

Altri due suggerimenti: riduci il più possibile l'irrigazione e fai in modo che il prato rimango umido il meno possibile.
Riduci anche le frequenze di sfalcio, per irrobustire la pianta e per ridurre la propagazione.
La risemina non serve perchè se ci sono le spore attaccheranno anche le nuove piante. Per essere più precisi, la risemina serve per rigenerare l'erba morta, ma non per combattere il fungo.
__________________
.

Spesso è assai difficile dire dove termini la forza di carattere e cominci la testardaggine. Karl Von Clausewitz
.
Rispondi Con Citazione
  #7  
Vecchio 28-08-09, 10:16
L'avatar di Gardener
Gardener Gardener è offline
Pollice Arancione
 
Data Registrazione: 26-02-09
Località: Alto Monferrato Astigiano (Usda 8b)
Messaggi: 1396
Grazie dati: 0
Ringraziato una volta in un post
Punti reputazione: 160
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da Enrico-Vr Visualizza Messaggio
Il trattamento con un antifungo sistemico (non ricordo il nome ma lunedi te lo saprò dire nome, principio e dosaggio, so solo che è un antifungo ad ampio spettro). l'ho fatto attorno a ferragosto verso sera. Su consiglio di chi me l'ha venduto non ho tagliato l'erba prima di dare il prodotto (così la pianta assorbe meglio) e non ho annaffiato per il giorno successivo.
Per quello che riguarda l'assolazione...beh dal pomeriggio è tutto completamente al sole (infatti davanti non si può resistere, si vive nel giardino dietro che, all'apparenza, non è infestato di "sta roba").
Dunque se tu irrighi al mattino e il prato rimane all'ombra fino al pomeriggio, prova a irrigare più tardi in modo da ridurre un po' l'umidità.
La prima cosa da fare è questa: ridurre l'umidità dell'erba e del terreno.
__________________
.

Spesso è assai difficile dire dove termini la forza di carattere e cominci la testardaggine. Karl Von Clausewitz
.
Rispondi Con Citazione
  #8  
Vecchio 28-08-09, 10:35
L'avatar di Gardener
Gardener Gardener è offline
Pollice Arancione
 
Data Registrazione: 26-02-09
Località: Alto Monferrato Astigiano (Usda 8b)
Messaggi: 1396
Grazie dati: 0
Ringraziato una volta in un post
Punti reputazione: 160
Predefinito

Una mia personale esperienza: i risultati migliori li ho ottenuti "bagnando" letteralmente il prato con il Dedalus. 10 lt su 100 mq sono tantissimi anche se detto così non sembra: alla fine il prato sembra irrigato Io ho notato che per avere efficacia, specialmente con attacchi pesanti del patogeno come il tuo, è necessario un trattamento pesante.
__________________
.

Spesso è assai difficile dire dove termini la forza di carattere e cominci la testardaggine. Karl Von Clausewitz
.
Rispondi Con Citazione
  #9  
Vecchio 28-08-09, 10:57
L'avatar di Enrico-Vr
Enrico-Vr Enrico-Vr è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 18-05-09
Località: VIGASIO (VR)
Messaggi: 185
Grazie dati: 0
Ringraziato 3 volte in un post
Punti reputazione: 10
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

....sono senza parole....
Ammiro il tuo sapere e ti invidio.
Comunque seguirò i tuoi suggerimenti. Verifico che prodotti ho usato (principio attivo) e poi ti aggiornerò.
Un'ultima domanda:
Posso già fare il trattamento adesso oppure è meglio aspettare (...perso per perso...) dopo la metà di settembre quando arieggerò il terreno?
Provo a rispondermi da solo:
Un trattamento nei prox. giorni senza tagliare l'erba.
Un altro trattamento dopo l'arieggiatura e qualche giorno prima della concimazione.
Che ne dici.

P.S. Grazie per il tuo tempo.
Bye!
__________________
Visita il mio sito di pesca
www.mirrorcarpverona.it
Rispondi Con Citazione
  #10  
Vecchio 28-08-09, 11:14
L'avatar di Gardener
Gardener Gardener è offline
Pollice Arancione
 
Data Registrazione: 26-02-09
Località: Alto Monferrato Astigiano (Usda 8b)
Messaggi: 1396
Grazie dati: 0
Ringraziato una volta in un post
Punti reputazione: 160
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da Enrico-Vr Visualizza Messaggio
....sono senza parole....
Ammiro il tuo sapere e ti invidio.
Queste son soddisfazioni. Ti ringrazio molto ma mi fai arrossire . Sono solo appassionato e ho parassitato la sapienza di chi ne sa più di me.

Citazione:
Originariamente Scritto da Enrico-Vr Visualizza Messaggio
Comunque seguirò i tuoi suggerimenti. Verifico che prodotti ho usato (principio attivo) e poi ti aggiornerò.
Un'ultima domanda:
Posso già fare il trattamento adesso oppure è meglio aspettare (...perso per perso...) dopo la metà di settembre quando arieggerò il terreno?
Provo a rispondermi da solo:
Un trattamento nei prox. giorni senza tagliare l'erba.
Un altro trattamento dopo l'arieggiatura e qualche giorno prima della concimazione.
Che ne dici.
Ti ripeto quello che ti ho già scritto prima perchè è importante: non dimenticare che un prato umido, in ombra, e con temperatura elevata è nelle condizioni ideali per lo sviluppo dei funghi. Tienilo sempre presente, perchè il tuo pezzo di prato che al mattino rimane all'ombra dopo l'irrigazione è proprio una situazione da manuale.

Io farei il trattamento adesso. Non so quanto alta sia la tua erba adesso, ma diciamo che se è <10 cm puoi lasciarla com'è. Quando sfalci, io non scenderei sotto i 9/10 cm.
Tratta alla sera, perchè se lo fai col caldo o in pieno sole il liquido nebulizzato evaporerà troppo in fretta.
E' necessario che non piova per almeno 12 ore.

Per l'arieggiatura, io aspetterei ottobre, poco prima che il tuo prato entri nella fase di stasi invernale (ma non so che tipo di erba è). Guarda che arieggiare potrebbe propagare ulteriormente le spore, quindi è meglio prima contrastarle. Sei fortunato che non siamo a giugno, fra qualche settimana le spore dovrebbero cominciare ad avere troppo freddo per svilupparsi.

Ricorda, infine, che l'erba morta è morta, quindi asportale pure con un arieggiatore manuale (o un rastrello a denti stretti) stando attento come al solito a non distribuire le spore. Cerca di non estirpare le radichette però, perchè se lo stelo è morto non è detto che lo sia la pianta.

:ciao:
__________________
.

Spesso è assai difficile dire dove termini la forza di carattere e cominci la testardaggine. Karl Von Clausewitz
.
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

Rispondi

Tag
erboso, fungo, prato

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato


Discussioni Simili
Discussione Autore Discussione Forum Risposte Ultimo Messaggio
lonicera........ è un fungo? amantedeifiori Avversità 7 01-07-09 13:04
Dracena e fungo giallo! lelloraff Avversità 5 14-06-09 21:25
tappeto erboso gianpietro Progettiamo 10 16-02-09 19:09


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 16:00.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0
Alcune foto potrebbero provenire da altri siti. Qualora qualcuno riconoscesse la propria foto e non avesse piacere di vederla su questo forum è invitato a comunicarlo all'Amministratore. Provvederemo a rimuoverla al più presto.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0