Giardinaggio efiori.com  



 

Torna Indietro   Giardinaggio efiori.com > Le Speciali > Clematidi > Clematidi: Propagazione

Talee primaverili di Clematis ..ci riprovo

Questa discussione si intitola Talee primaverili di Clematis ..ci riprovo nella sezione Clematidi: Propagazione, appartenente alla categoria Clematidi; Probabile ..anche se in altri esperimenti in acqua a volte si sono formate queste mucillagini prima dell'emissioni delle radici ..ma ...

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
  #21  
Vecchio 29-01-18, 10:01
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è offline
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 14271
Grazie dati: 10803
Ringraziato 4868 volte in 3512 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

Probabile ..anche se in altri esperimenti in acqua a volte si sono formate queste mucillagini prima dell'emissioni delle radici ..ma se non si sbaglia non si impara ..giusto?


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
__________________
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

  #22  
Vecchio 29-01-18, 12:07
L'avatar di SteMic
SteMic SteMic è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 31-03-17
Località: Pinerolo, Prov. Torino
Messaggi: 420
Grazie dati: 256
Ringraziato 244 volte in 159 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Donna
Predefinito

Anche a me a volte si sono formate queste mucillagini in talee poste in acqua che poi hanno radicato, ma non so se siano correlate oppure no!! Per lo meno non credo stiano marcendo... ☺

Tra l'altro l'idea dell'aspirina è geniale, visto che per le talee viene consigliato come radicante fai da te il macerato o l'infuso di salice proprio per il suo contenuto di acido salicilico. Avevo letto da qualche parte che serviva anche a prevenire i marciumi in fase di radicazione, chissà se è vero...

Insomma, seguo con interesse il tuo esperimento Silvana!! Tienici aggiornati

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
Rispondi Con Citazione
Il seguente utente ha ringraziato SteMic per questo post
Silvana (29-01-18)
  #23  
Vecchio 29-01-18, 12:25
L'avatar di je suis...
je suis... je suis... è offline
Pollice Rosso
 
Data Registrazione: 02-07-10
Località: Torino
Messaggi: 3814
Grazie dati: 443
Ringraziato 227 volte in 166 post
Punti reputazione: 90
Sono....: Uomo
Predefinito

Silvana, se hai problemi di radicazione, io ti buttò lì quest'idea, valuta tu...

Potresti produrti a casa una specie di "siero" ad alto contenuto di auxine che dovrebbe favorire la radicazione. Le auxine sono degli ormoni vegetali che appunto stimolano la crescita dell'apparato radicale; lavorando insieme alle citochinine (che invece incoraggiano lo sviluppo della vegetazioni) e ad altri ormoni (gibberilline e simili) provvedono alla crescita armoniosa della pianta.

Dunque per il "siero": prendi un bicchiere di lenticchie secche e mettile in una ciotola con 4 di acqua, lascia che germoglino per qualche giorno e poi frulla tutto (con quella stessa acqua), filtra con un colino e usa nell'acqua dell'innaffiatura in proporzione da 1:3 a 1:10, regolati

Alla fine, tentar non nuove
__________________
"Molte sono le cose mirabili, ma la più mirabile è l'uomo."
-Sofocle
Rispondi Con Citazione
Il seguente utente ha ringraziato je suis... per questo post
Silvana (29-01-18)
  #24  
Vecchio 29-01-18, 12:31
L'avatar di SteMic
SteMic SteMic è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 31-03-17
Località: Pinerolo, Prov. Torino
Messaggi: 420
Grazie dati: 256
Ringraziato 244 volte in 159 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Donna
Predefinito

Bello je, molto interessante!! L'hai mai sperimentato questo "siero"?

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
Rispondi Con Citazione
  #25  
Vecchio 29-01-18, 12:34
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è offline
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 14271
Grazie dati: 10803
Ringraziato 4868 volte in 3512 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

wow questa non l'avevo mai sentita ..ci proveró sicuramente ..con me vai a nozze ..ma questa formula é da usare solo con
le talee piantate nel terriccio ..giusto?
__________________
Rispondi Con Citazione
  #26  
Vecchio 29-01-18, 12:52
L'avatar di je suis...
je suis... je suis... è offline
Pollice Rosso
 
Data Registrazione: 02-07-10
Località: Torino
Messaggi: 3814
Grazie dati: 443
Ringraziato 227 volte in 166 post
Punti reputazione: 90
Sono....: Uomo
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da SteMic Visualizza Messaggio
Bello je, molto interessante!! L'hai mai sperimentato questo "siero"?

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
No Ste, ho in ballo un mezzo progettino a lungo termine per il quale potrebbe servirmi questa preparazione ma per ora è solo nella mia testa quindi

Citazione:
Originariamente Scritto da Silvana Visualizza Messaggio
wow questa non l'avevo mai sentita ..ci proveró sicuramente ..con me vai a nozze ..ma questa formula é da usare solo con
le talee piantate nel terriccio ..giusto?
Da quel che leggo sul web si, perchè lo fornisci alle talee tramite l'irrigazione... Non credo tu possa metterle "ammollo" in tale soluzione poichè i residui organici di lenticchia probabilmente farebbero marcire tutto

PS ho omesso di scrivere che la ciotola con le lenticchie in fase di germinazione va tenuta al buio

PPS se diluito in misura 1:10, questo siero può essere usato come stimolante della crescita, somministrandolo al tramonto per via fogliare (spruzzandolo sulla pagina inferiore delle foglie)

Le testimonianze trovate sono generalmente positive, del tipo:

Citazione:
I risultati sono stati straordinari, l’ho usato mentre le piante stavano mettendo i fiori e mi ritrovo con molti pomodori che

presentano fiori doppi, indice di produzioni abbondanti.
__________________
"Molte sono le cose mirabili, ma la più mirabile è l'uomo."
-Sofocle
Rispondi Con Citazione
Il seguente utente ha ringraziato je suis... per questo post
Silvana (29-01-18)
  #27  
Vecchio 17-02-18, 16:31
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è offline
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 14271
Grazie dati: 10803
Ringraziato 4868 volte in 3512 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito Talee primaverili di Clematis ..ci riprovo

dunque ..dove eravamo rimasti?..ah..si ..tutti i tentativi precedenti hanno avuto esito negativo


l'ultimo quello in acqua con la pastiglia di aspirina non ha avuto buon esito per vari motivi ..


1)dopo qualche giorno mi sono dimenticata di cambiare l'acqua con regolaritá


.2)poi ho terminato le pastiglie di aspirina e non avevo tempo per andare in farmacia per ricomperarle subito


3) messe sopra al calorifero senza la protezione di un sacchetto le gemme hanno iniziato a disidratarsi ..


per cui ho buttato il tutto ripromettendomi di ritentate questo metodo questa estate quando le Clematis avranno le foglie,anche perchê con le foglie la talea lavora meglio ,ma utilizzando il sacchetto di protezione

ma siccome sono de coccio e non mi arrendo facilmente ..ho voluto riprovarci con alcune potature di clematis del gruppo 3 ,dopo aver riletto quello che avevo trovato scritto in un sito inglese =


Citazione:
Le talee dovrebbero essere messe in un posto caldo (20-25C), non soggetto a sbalzi di temperatura

. L'aria intorno a loro deve essere costantemente umido per ridurre lo stress sulle talee senza radici

Dovrebbe essere chiaro, ma ombreggiato dalla luce solare diretta.

Il calore dal basso accelererà il radicamento

Il pavimento del propagatore é un letto di sabbia con un cavo riscaldante .
quindi rispettando alla lettera questa volta ho fatto cosi ...


ho preso delle talee lunghe in tutto 6/7 cm ..





ho pestato la parte finale del rametto ,come avevo letto in un'altro sito


,ho sporcato la base delle talee con un po' di ormone radicante


e le ho infilate nei soliti bicchieri trasparenti forati sul fondo ,riempiti di fibra di cocco .


poiiii....ho ho bagnato per bene ,ho fatto sgrondare l'eccesso di acqua ed chiuso le talee nel

famoso sacchetto/serra ...ed il tutto .messo sopra il calorifero





in questo modo ho rispettato le varie indicazioni....


1) Il calore dal basso accelererà il radicamento..=.calorifero


2) .talee dovrebbero essere messe in un posto caldo (20-25C), non soggetto a sbalzi di temperatura..=.calorifero + sacchetto

3). L'aria intorno a loro deve essere costantemente umido per ridurre lo stress sulle talee senza radici..=.sacchetto

4) Dovrebbe essere chiaro, ma ombreggiato dalla luce solare diretta....l= la luce per il momento é data dal grande finestrone ma non é diretta


talee del giorno 14/02




talee di oggi







è presto per illudersi ...ma qualcuna già si muove ...incrocio le dita


ed aspettiamo qualche evoluzione ( se anche questa fallisce con le talee primaverili senza foglie ho chiuso )
__________________

Ultima modifica di Silvana; 17-02-18 alle 16:47
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

Rispondi

Tag
clematis, primaverili, riprovo, talee

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 10:53.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0
Alcune foto potrebbero provenire da altri siti. Qualora qualcuno riconoscesse la propria foto e non avesse piacere di vederla su questo forum è invitato a comunicarlo all'Amministratore. Provvederemo a rimuoverla al più presto.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0