Giardinaggio efiori.com  



 

Torna Indietro   Giardinaggio efiori.com > Giardinaggio > Erbacee e Spontanee

Le primule.. conosciamole e coltiviamole

Questa discussione si intitola Le primule.. conosciamole e coltiviamole nella sezione Erbacee e Spontanee, appartenente alla categoria Giardinaggio; Da Wikipedia "Primula L. è un genere di piante della famiglia delle Primulaceae, originario delle zone temperate di Europa, Asia ...

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
  #1  
Vecchio 30-01-19, 11:16
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 16357
Grazie dati: 13694
Ringraziato 6441 volte in 4647 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito Le primule.. conosciamole e coltiviamole

Da Wikipedia
"Primula L. è un genere di piante della famiglia delle Primulaceae, originario delle zone temperate di Europa, Asia e America.
Il nome deriva dal latino primus per indicare la precocità di fioritura che avviene subito dopo la scomparsa della neve, quando nei prati comincia a comparire l'erba.

Comprende circa 500 specie di piante erbacee annuali e perenni, alte da pochi centimetri fino a diversi decimetri, con foglie basali a rosetta sessili o picciolate, fiori coloratissimi riuniti in ombrelle, capolini, grappoli o verticilli sovrapposti, circondati da brattee, sorretti da lunghi gambi. I frutti sono generalmente a capsula."

" Le più conosciute specie spontanee della flora italiana sono la*P. veris, nota col nome comune di primula odorosa o primavera odorosa, spontanea sulle prode dei fossati, sulle Alpi e gli Appennini, dove fiorisce alla fine dell'inverno,





la P. vulgaris, comune nei boschi, nota col nome comune di primaverina, e occhio di civetta,





laP. farinosa, dai fiori colorati di rosa o rossi, comune sulle Alpi.





Tra le specie coltivate come piante ornamentali ricordiamo:

P. obconica, pianta perenne coltivata come annuale, originaria della Cina di circa 30-40 cm d'altezza, con fiori riuniti a grappolo, sorretti da lunghi gambi, con belle infiorescenze a capolino, di colore bianco, rosa, salmone, malva, lilla, con il caratteristico colore verde centrale, che fioriscono da Natale fino all'estate;





Primula hortensis. (ibrido di P. vulgaris)




Primula Eliator




Primula Anisodora..




Primula Florindae



Le primule coltivate in piena terra, desiderano esposizione semi-ombrosa e riparata, terreno acido e fresco, fertile e ben concimato con sostanze organiche; mentre le specie coltivate in vaso, richiedono locali freschi e umidi, luce solare filtrata, terriccio fertile, leggero e acido, concimate ogni 15 giorni con fertilizzante liquido, annaffiature abbondanti, le specie perenni vengono coltivate come annuali, scartandole dopo la fioritura.

Questo è quanto ho trovato su Wikipedia...ma si può trovare molto di più in questo sito per la loro coltivazione e propagazione

https://www.barnhaven.com/fr/primeve...tation-culture
__________________

Ultima modifica di Infinity; 17-03-19 alle 01:44
Rispondi Con Citazione
I seguenti 3 utenti hanno ringraziato Silvana per questo post
Corymba (30-01-19), Titti7 (30-01-19), Tulip (11-02-19)

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

  #2  
Vecchio 30-01-19, 11:38
L'avatar di Titti7
Titti7 Titti7 è online
Utente esperta in orchidee

 
Data Registrazione: 10-07-17
Località: Roma
Messaggi: 2698
Grazie dati: 4988
Ringraziato 3046 volte in 1787 post
Punti reputazione: 85
Sono....: Donna
Predefinito

Sono molto graziose ma a malincuore ho rinunciato da tempo a coltivarle.
In estate vanno in sofferenza diventando il pasto preferito del ragnetto rosso che spopola sul mio terrazzo! Morale della favola: vivono due mesi e poi adios!!

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
Rispondi Con Citazione
Il seguente utente ha ringraziato Titti7 per questo post
Silvana (30-01-19)
  #3  
Vecchio 30-01-19, 11:44
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 16357
Grazie dati: 13694
Ringraziato 6441 volte in 4647 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

Eh si Titti sto scoprendo anch'io che amano poco il caldo e preferiscono le posizioni semi ombreggiate con il sole del mattimo e del tardo pomeriggio.. tu forse dovresti,quando il caldo aumenta, spostarle sul balcone che hai più rivolto ad est
__________________
Rispondi Con Citazione
Il seguente utente ha ringraziato Silvana per questo post
Titti7 (30-01-19)
  #4  
Vecchio 30-01-19, 11:50
L'avatar di Titti7
Titti7 Titti7 è online
Utente esperta in orchidee

 
Data Registrazione: 10-07-17
Località: Roma
Messaggi: 2698
Grazie dati: 4988
Ringraziato 3046 volte in 1787 post
Punti reputazione: 85
Sono....: Donna
Predefinito

Eh ci ho provato, con tutte le tende abbassate, ma non c'è mai stato verso: a giugno arriva il malefico e fa Caporetto!!

Inviato dal mio SM-G920F utilizzando Tapatalk
Rispondi Con Citazione
  #5  
Vecchio 30-01-19, 11:55
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 16357
Grazie dati: 13694
Ringraziato 6441 volte in 4647 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

Come dicevo traggo spunto da questo sito, consigliato da Lalla, dove ho trovato molti spunti ed informazioni utili per conoscere nuove specie e le norme di coltivazione


https://www.barnhaven.com/fr/primeve...tation-culture

Vediamo le regole di coltivazione

Citazione:
.Tipo di terreno per primule

Tutte le primule crescono meglio in terreno neutro / leggermente acido .

A loro piace una posizione a mezz'ombra con grandi quantità di materia organica.

Possono resistere ad un terreno alcalino e povero come le annuali se si coltivano parzialmente all'ombra e si incorporano il più humus possibile, ma non crescono bene e non formano grandi ciuffi.
La Sieboldii non crescerà in terreno alcalino.


Citazione:
. La coltivazione di Primrera e Polyanthus




La posizione ideale sarebbe su un pendio ai piedi di alberi frondosi o in una posizione esposta a nord-est.

Il pieno sole sulle foglie congelate, una posizione fradicia in inverno, l'alternanza di condizioni di gelo / disgelo, o le condizioni calde e secche in estate, di solito sono fatali.

Se temi che geli, coprile leggermente con foglie o paglia.

Dividere le piante ogni 2 o 3 anni può aiutare ed è un obbligo per quelle a fiore doppio

Per ottenere i migliori risultati, nutrire le piante con una soluzione di concime, quello che si usa per i pomodori ricco di carbonato di potassio, ogni 10 giorni dal momento in cui le gemme iniziano a formarsi fino all'apertura dei primi fiori.

Un fertilizzante , quando la fioritura è finita, è raccomandato, ma non farlo troppo tardi nella stagione e non usare un fertilizzante ricco di azoto.

Citazione:
. La coltivazione delle primule doppie



Hanno bisogno delle stesse condizioni delle primule descritte sopra, ma bisogna coccolarle un po '.

Queste primule non hanno la possibilità di riprodursi, ma la pianta continuerà a produrre fiori nello sforzo di avere semi, a volte fino a cento volte!
Questo stanca la pianta e avranno bisogno di più acqua e cibo.
Un po' di letame con un alto contenuto di azoto è quindi benvenuto e l'umidità deve essere monitorata durante i periodi asciutti in estate.
Puoi anche prendere i fiori - si tengono bene nell'acqua.

Poiché non vengono prodotti semi, i vecchi fiori rimangono sulla pianta e possono causare marciume nella corona.
Prestare attenzione al marciume grigio e spruzzare un antifungino se ci sono segni.

Dividi le piante ogni due anni per mantenerle vigorose.

Citazione:
. La coltivazione delle primule a padiglione uricolari in giardino




I padiglioni auricolari del giardino sono facili, perenni e molto resistenti.
Coltivali nel terreno con, se possibile, l'ombra nel momento più caldo della giornata.
In vaso o terreno, aggiungere humus e ghiaia o sabbia per mantenere un buon drenaggio.

In autunno, una manciata di ghiaia attorno ad ogni pianta aiuterà a proteggerli dai marciumi
Ogni due o tre anni o quando la "carota" delle radici diventa visibile, è consigliabile spostarli, dividerli e reimpiantarli con il cuore della pianta al livello del suolo.


.Ecco un breve riassunto del nostro lavoro dell'anno riguardante la nostra collezione di auricolari:


Citazione:
In primavera - iniziamo ad annaffiarle dolcemente quando inizia a diventare un po 'più caldo. Diamo loro del fertilizzante (per i pomodori) non appena i primi brufoli cominciano ad apparire, fino alla fioritura.

In estate - dopo la fioritura iniziamo a rinvasarli. Cambiamo completamente il terreno * e, se necessario, usiamo un vaso leggermente più grande (non troppo, a loro piace avere radici strette). Se ci sono prole radicate, le rimuoviamo molto attentamente e le mettiamo in vaso. Poi mettiamo i vasi all'ombra e li teniamo appena bagnati.

In autunno e in inverno - non c'è molto da fare, tranne tenerli appena abbastanza umidi da tenerli in vita.

Tutto l'anno - Per prevenire la decomposizione, rimuoviamo foglie e gambi morti che si separano facilmente).

* Suolo : ogni amante dell'orecchio ha la sua ricetta, ma usiamo una base di torba, molto ariosa, mescolata con vermiculite e scaglie. La cosa più importante è avere un buon drenaggio.

Citazione:
.La coltivazione della primula sieboldii



I sieboldii sono anche fiori di sottobosco, ma non tollerano il terreno alcalino.
A loro piace l'ombra con punti chiari sotto gli alberi a foglie caduche, con terreno umido, ricco di humus e ben drenato. Formano grandi ciuffi di radici e quindi hanno bisogno di spazio.
Le loro foglie cominciano a morire in agosto, quindi occorre segnare la loro posizione.
Mentre c'è un piccolo segno della pianta sul terreno, le radici sono vive e lavorano per l'anno prossimo nel sottosuolo.
Un pacciame di terra privo di alcali sulla superficie può aiutarli.


Citazione:
la coltivazione delle Primule Candelabro




I candelabri sono facili da coltivare, ma devono essere conservati in un terreno umido e nutriente per tutta la stagione vegetativa. Sono ideali per un giardino paludoso in pieno sole o in un posto umido vicino a un ruscello. Sono anche buoni in gruppi nei bordi acidi usati per rododendri o azalee.
Perdono le foglie in inverno (ad eccezione di P.prolifera) e si riproducono abbondantemente.

Citazione:
coltivazione primule .florindae




Ie florindae possono raggiungere fino a 150 cm di altezza e larghezza nelle giuste condizioni.
Non sono davvero piante per piccoli giardini.
Sono nel migliore dei casi in un terreno nutriente in un giardino paludoso.
Perdono le foglie in inverno, si riproducono e si ibridizzano facilmente con P. sikkimensis, waltoni e alpicola.

Citazione:
coltivazione primula .denticulata



P. denticulata è facile da coltivare nella maggior parte dei giardini, ma gli piace un po 'di umidità e humus.
Fai attenzione alle lumache che mangeranno il cuore durante l'inverno, se possibile.
Si seminano facilmente ma i colori delle giovani sono normalmente meno chiari di quelli dei loro genitori.
Dopo la fioritura, le foglie diventano abbastanza grandi, dobbiamo dare loro abbastanza spazio.

La primula denticulata necessita di annaffiature frequenti, ogni 2-3 giorni circa, se l’esemplare è esposto in pieno sole, soprattutto dalla primavera in poi, quando le giornate si fanno più calde.
In estate non sopravvive, tranne nelle zone montuose a Nord della penisola: in questo caso è bene innaffiare anche tutti giorni

Citazione:
coltivazione primula capitata



Questa insolita selezione di Primule asiatiche richiede un terreno ricco e uniformemente umido per avere successo.
Forma un rosone basso di fogliame grigio-verde. Gli steli bianco-polvere a stecca di tamburo si alzano più alti, portando grappoli di fiori blu-scabbiati profondi durante la tarda primavera e l'inizio dell'estate. Perfetto per un giardino roccioso umido o in ombra leggera accanto a un ruscello o stagno. Il meglio nelle fresche regioni estive. Non sempre è una specie facile da coltivare, ma ne vale la pena.
Le piante non vivono a lungo, ma un piccolo gruppo si riprodurrà.


Citazione:
coltivazione primula. allionii



Gli allioni di P. sono normalmente coltivati ​​in una serra alpina.
Si raccomanda un terreno ghiaioso, con un sottile strato di ghiaia per prevenire la marcescenza
Generalmente cresce meglio in vasi poco profondi, ma non troppo grandi.
Estate: tienili il più freschi possibile e innaffia abbastanza
. Autunno: irrigazione limitata e attenzione al marciume.
Inverno: rimuovere le foglie morte e marcescenti e mantenerle sufficientemente asciutte. Primavera: goditeli, date del fertilizzante e rimuovete i fiori morti dopo la fioritura..


Citazione:
.coltivazione Primula marginata



P. marginata sono molto resistenti. Con un buon drenaggio crescono bene in un trogolo o roccia, ma per apprezzare appieno la loro bellezza sono spesso cresciuti in una serra fredda, dove il loro fogliame è protetto dalla pioggia.
Coltivazione stagionale come sopra.

Continua.....
__________________

Ultima modifica di Silvana; 30-01-19 alle 15:23
Rispondi Con Citazione
I seguenti 3 utenti hanno ringraziato Silvana per questo post
carlina (30-01-19), Corymba (30-01-19), Titti7 (30-01-19)
  #6  
Vecchio 30-01-19, 15:39
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 16357
Grazie dati: 13694
Ringraziato 6441 volte in 4647 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito La divisione delle primule

Molto interessante questo passaggio che non avevo mai considerato

Citazione:
.L'Acaulis Polyanthus e le primule vulgaris possono essere suddivisi o immediatamente dopo la fioritura o in autunno.

Dividere a maggio ha il vantaggio di dare una stagione di crescita più lunga, ma le divisioni sono esposte allo stress del caldo estivo e alla siccità quando sono più vulnerabili.

Si possono dividere però anche a settembre e ottobre e scopriamo che le piante si sistemano bene e fioriscono liberamente la primavera successiva.

Tuttavia, se i tuoi inverni sono particolarmente rigidi, probabilmente otterrai risultati migliori dividendo a maggio.
ecco i passaggi



Rimuovere la pianta con una forchetta, prendendo abbastanza terreno in modo da non danneggiare le radici. Agitare per rimuovere quanto più terreno possibile. Svela le radici e taglia le grandi corone di radici al reimpianto. Pianta anche i piccoli germogli, potresti essere fortunato. Sbarazzati del vecchio cuore legnoso della pianta.





Prima di trapiantare, potare le radici dei pezzi separati per una lunghezza di circa 10 cm. Rimuovere anche le foglie grandi che possono causare perdite d'acqua durante la vita della giovane pianta. È una buona idea immergere le piante appena divise in acqua pulita poche ore prima di piantare. Una volta trapiantato, innaffia bene le tue piante e tienile umide e ombreggiate fino a quando non sono ben stabilite



Citazione:
. Divisione Auricles
I padiglioni auricolari producono prole che crescono dalla radice principale.
È meglio separarli a settembre o ottobre e reinsediarli nella torba con un po 'di ghiaia per il drenaggio. Le nuove piante dovrebbero essere mantenute fresche e un po 'asciutte.



Citazione:
. Divisione Sieboldii
Sieboldii deve essere dissotterrato ogni tre o quattro anni quando il fogliame muore in autunno. Dividi i rizomi, scartando il vecchio cuore della pianta e seleziona i giovani da ripiantare. Poiché i fiori migliori arrivano dopo due anni, è consigliabile rinnovare solo un terzo delle tue piante ogni anno. Piantare in un buco largo e poco profondo con le radici distribuite attorno al rizoma e coprire con 3 cm di terriccio non alcalino. Segna la posizione in cui hai piantato il rizoma. Le nuove riprese non inizieranno il prossimo marzo o aprile


__________________

Ultima modifica di Silvana; 30-01-19 alle 15:48
Rispondi Con Citazione
I seguenti 2 utenti hanno ringraziato Silvana per questo post
carlina (30-01-19), Corymba (30-01-19)
  #7  
Vecchio 30-01-19, 16:05
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 16357
Grazie dati: 13694
Ringraziato 6441 volte in 4647 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito Consigli per la semina delle primule

Semina i tuoi semi di primule

Citazione:
. La conservazione dei semi di primula
IMPORTANTE.. Se non si desidera seminare immediatamente i propri semi, posizionare gli imballaggi in un barattolo con un coperchio per essere svitati e tenerli in frigorifero - non nel congelatore - finché non vengono utilizzati.

Mantenere i raccolti freschi e umidi
Le alte temperature impediscono la germinazione. L'essiccazione - specialmente quando i semi sono pronti a germinare - può essere fatale
. Non piantare mai i semi sotto vetro, poiché la temperatura sale troppo in alto nei giorni di sole, anche in inverno! !
La temperatura ideale per la germinazione è tra 12 e 15 gradi. Temperature più basse non li danneggeranno, ma più di 18 gradi sono fatali.
Non utilizzare MAI una mini serra riscaldata.

Seminare al momento giusto
Il periodo migliore per la semina di polyanthus, acaulis e auricula è tra febbraio e aprile . Un piccolo gel può aiutare a germogliare, ma se vivi in ​​una zona con inverni molto freddi, probabilmente dovrai rimandare la semina fino a marzo o aprile. Dovresti avere ancora i fiori la primavera successiva se semini prima della fine di maggio.
Il seme può essere ritardato fino a giugno o alla fine di luglio se davvero necessario, a condizione di mantenerli umidi e freschi.
Più a lungo aspetti, più sarà difficile riuscire a mantenere le piccole piante che non sono state ben stabilite durante l'inverno.
È consigliabile seminare il sieboldii da novembre a gennaio e lasciarli all'aperto.
Possono essere collocati sotto un rifugio ombroso a febbraio.


Utilizzare un terriccio appropriato
Le piantine sono molto sensibili alle concentrazioni di minerali presenti nei fertilizzanti.
Se la miscela è troppo concentrata, le piantine potrebbero non crescere, o le giovani radici potrebbero essere uccise.
Quindi usa terriccio con poco o nessun fertilizzante e cerca di trovare il più fibroso e ghiaioso possibile . (spesso il terreno per la semina è troppo fine e alcune annaffiature svuotano tutta l'aria).
Le radici primule hanno bisogno di aria per crescere e svilupparsi.

Seminare alla luce

Le piantine di primule hanno bisogno di aria e luce per germogliare.
Seminare sulla superficie del terriccio e non coprirli con terra . I semi che impiegano più tempo a germinare (doppio primule, tubo flessibile, jack-in-the-green, auriculas e la maggior parte delle specie) possono essere seminati con uno strato di vermiculite o ghiaie molto fini sopra terriccio
Bagnali con una annaffiatura sottile .
Posiziona un vassoio di dimensioni simili sulle tue piantine (per proteggere i semi quando sono fuori) e posiziona una pietra sul coperchio per tenerlo in posizione
. Metti tutto in un luogo ombreggiato all'esterno .

Ispezionare regolarmente e acqua quando necessario - sotto il vassoio .
Non lasciare appassire il terriccio.
Non appena i semi cominciano a germogliare, togliere il coperchio e cospargerli leggermente con terriccio.
Proteggi contro le lumache.
Polyanthus e primule germinano dopo tre settimane. I padiglioni auricolari sono più lenti e il sieboldi può richiedere fino a sei settimane.

Non trapiantare troppo presto!

Le primule sembrano crescere molto più velocemente se le radici sono ben ramificate prima di essere spostate.
Attendere finché non ci sono almeno quattro foglie prima di trapiantare le piante .
__________________
Rispondi Con Citazione
I seguenti 2 utenti hanno ringraziato Silvana per questo post
carlina (30-01-19), Corymba (30-01-19)
  #8  
Vecchio 14-02-19, 08:09
renix renix è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 10-09-15
Località: Monfalcone
Messaggi: 116
Grazie dati: 46
Ringraziato 85 volte in 49 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Donna
Predefinito

Non posso mettere la foto, ma c'è anche la Primula malacoides, in fiore da gennaio a giugno.
Rispondi Con Citazione
Il seguente utente ha ringraziato renix per questo post
Silvana (14-02-19)
  #9  
Vecchio 14-02-19, 09:09
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 16357
Grazie dati: 13694
Ringraziato 6441 volte in 4647 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

Grazie Renix... molto interessante anche questa primula che leggo essere più adatta per l'interno, purché tenuta lontana da fonti di calore

ho cercato un pó di info in rete

Citazione:
. Pianta annuale, aggraziante. Originaria anch’essa della Cina, la primula malacoides ha steli floreali che raggiungono un’altezza fra i 30 e i 45 cm. La rosetta basale è molto compatta, ma le foglie sono vellutate singolarmente. Sono più sottili di quelle delle altre specie. Sono di colore verde pallido e hanno un margine ondulato, e doppiamente dentato. I fiori sono numerosi e portati a fascie di ombrelli, leggere ed aperte. Il colore delle specie è lavanda chiara. I fiori sono più piccoli paragonati a quelli della primula obconica. Il diametro non supera i 15 mm.

La Primula malacoides è una specie di Primulacea che può essere coltivata in casa. Biosgna solo evitare di metterla vicino a fonti di calore o in posizioni dove può essere colpita direttamente dai raggi del sole


Le due specie di primula (malacoides e obconica) sono simili ma la differenza maggiore è la durata del ciclo vegetativo. La primula obconica è perenne, la malacoides è annuale: a fine estata deve essere scartata.

__________________
Rispondi Con Citazione
  #10  
Vecchio 14-02-19, 09:31
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 16357
Grazie dati: 13694
Ringraziato 6441 volte in 4647 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

Ho trovato altri interessanti spunti per la coltivazione delle primule che mi chiariscono i dubbi che ho avuto spesso per certi miei insuccessi

Citazione:
. Le primule usate più comunemente a scopo ornamentale sono la Primula veris, la Primula obconica e la Primula malacoides.

Dalla comune primula selvatica (Primula veris) sono derivati numerosissimi ibridi che consentono di avere una notevole ed abbondante fioritura, assortimento e gradazioni di colori ed inoltre un fiore molto più grande, rispetto alle primule spontanee.

Il suo utilizzo ideale è in esterno, purché in posizione luminosa e riparata, arieggiata, ma non troppo ventilata (portico, davanzale, ecc.).

In queste condizioni, anche se il suo range ideale è tra 5 e 15 gradi, sopporta bene anche brevi puntate sottozero.
Si può coltivare nel suo vasetto, ma vive di più se viene trapiantata in cassetta o ciotola.
Il terriccio va tenuto discretamente umido, innaffiando nelle ore mattutine, ma non sopporta il ristagno. Fertilizzare ogni 15 gg. con un buon concime universale a basso titolo di azoto.

Non tollerando il caldo accetta qualche ora di sole in inverno, ma in primavera va spostata in luogo fresco e ombreggiato.

In teoria, essendo una erbacea perenne si può pensare di metterla infine in piena terra, magari sotto la chioma di piante a foglia caduca, per avere sole d’inverno e ombra d’estate.

Nel migliore dei casi tende ad inselvatichire, ma se clima e terreno sono inadatti, come spesso accade in zone a bassa quota, dove è facile trovare terreni argillosi e temperature elevate in estate, rimane piccola e viene poi sopraffatta dalle infestanti.

La Primula veris si può tenere per un breve periodo anche in appartamento (ad es. in prossimità di finestre e lontano da fonti di calore), ma molto più di lei sono adatte per questo scopo la Primula obconica e la malacoides, originarie della Cina.

Quest’ultima ha fiorellini di tonalità variabile dal rosso al rosa al bianco che sbocciano riuniti in ombrelle portate da sottili fusti eretti. L’obconica ha fiori più grandi e alle tonalità della malacoides aggiunge l’azzurro; se ben tenuta può durare da un anno all’altro.
__________________
Rispondi Con Citazione
Il seguente utente ha ringraziato Silvana per questo post
lalla (14-02-19)

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

Rispondi

Tag
coltiviamole, conosciamole, primule

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 10:16.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0
Alcune foto potrebbero provenire da altri siti. Qualora qualcuno riconoscesse la propria foto e non avesse piacere di vederla su questo forum è invitato a comunicarlo all'Amministratore. Provvederemo a rimuoverla al più presto.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0