Giardinaggio efiori.com  



 

Torna Indietro   Giardinaggio efiori.com > Oltre il giardino > Fotografia, arte, letteratura e musica

Mio nonno Toni.

Questa discussione si intitola Mio nonno Toni. nella sezione Fotografia, arte, letteratura e musica, appartenente alla categoria Oltre il giardino; Grazie Ortensia io ho letto ad alta voce e la mia mamma, da dove si trova ha ascoltato, come pure ...

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
  #11  
Vecchio 31-07-09, 18:21
L'avatar di Emanuela
Emanuela Emanuela è offline
Azienda agricola biologica
"Podere Marco Polo"

 
Data Registrazione: 28-09-07
Località: I live in Pitigliano Tuscany 334 m. slm
Messaggi: 14820
Grazie dati: 10
Ringraziato 34 volte in 16 post
Punti reputazione: 30
Invia un messaggio via Skype™ a Emanuela Sono....: Donna
Predefinito

Grazie Ortensia

io ho letto ad alta voce e la mia mamma, da dove si trova ha ascoltato, come pure il mio nonno, amane dell'Opera

grazie
__________________
E' quello che ci ha insegnato il Buddha: quando le condizioni sono sufficienti le cose si manifestano; quando le condizioni non sono più sufficienti le cose si ritirano in attesa che arrivi il momento giusto per manifestarsi di nuovo».
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

  #12  
Vecchio 31-07-09, 19:07
L'avatar di redfly
redfly redfly è offline
Pollice Giallo
 
Data Registrazione: 02-09-08
Località: Reggio Emilia
Messaggi: 885
Grazie dati: 0
Ringraziato 0 volte in 0 post
Punti reputazione: 10
Predefinito

Ortensia..leggerti è davvero un piacere..
e quando queste letture ti rimandano indietro nel tempo,facendoti rivivere le stesse sensazioni di allora ,il piacere diventa commozione e nostalgia.
Aspetto il seguito......
__________________


voglio vivere cosi......col sole in fronte..
voglio vivere e goder l'aria del monte..
e questo incanto non costa niente...
Rispondi Con Citazione
  #13  
Vecchio 31-07-09, 19:13
L'avatar di hakuna__matata
hakuna__matata hakuna__matata è offline
Pollice Giallo
 
Data Registrazione: 01-10-07
Località: Cordignano (TV)
Messaggi: 1086
Grazie dati: 0
Ringraziato 0 volte in 0 post
Punti reputazione: 10
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Grazie Ortensia.....

hai creato una sorta di flashhback nella mia mente....descrivendo momenti vissuti e, che per mia fortuna, rivivo ancora in famiglia...
e poi hai un modo di scrivere che incanta

Rispondi Con Citazione
  #14  
Vecchio 01-08-09, 00:35
L'avatar di Ortensia Mancini
Ortensia Mancini Ortensia Mancini è offline
Pollice Rosso
 
Data Registrazione: 14-03-09
Località: Verona/Padova
Messaggi: 3331
Grazie dati: 0
Ringraziato 75 volte in 35 post
Punti reputazione: 25
Predefinito Il declino.

La nonna non rimase che pochi anni con noi.
Ero in collegio a Verona, credo in seconda media, quando vennero a prendermi per portarmi a salutarla in ospedale, per l'ultima volta.
C'era un arco che le teneva sollevate le coperte sulla gamba amputata.
Poco dopo tornarono a prendermi per il funerale.

Durante i mesi che seguirono, prima del mio ritorno a casa per le vacanze estive, rifiutai tutto l'accaduto, in blocco. Era il mio primo lutto e non lo accettavo a nessun costo.
Riuscii a mantenermi in un limbo sospeso dove la nonna aveva ancora abbastanza vita da sorridermi e parlarmi, con quella sua dolcezza infinita.
Poi arrivai a casa. Mi bastò vedere il volto di mia madre, del nonno e anche di mio padre, segnati da un dolore cui non potevo più sottrarmi, per capire, prima ancora di sentire il vuoto di ogni stanza, che la nonna se n'era andata.

Il nonno continuò a lavorare alle sue piante con dedizione assoluta, dalla mattina alla sera, ma si era fatto taciturno.
Se ne staccava solo per andare ogni giorno al cimitero in bicicletta, a trovare la nonna.
La tuberosa che le aveva dato il mal di testa venne trascurata, o forse fu estirpata, e non ricomparve più.

Seguirono ancora degli anni in cui l'orto e il giardino diedero al nonno interesse e soddisfazioni, e forse una porzione non trascurabile di felicità: finché la salute e le forze non cominciarono a declinare.
Si ostinava a lavorare sino a sfinirsi, rientrando per cena pallido di stanchezza.
Mia madre guardava mio padre, sgomenta; e allora mio padre, con la cautela e la rispettosa gentilezza che gli erano proprie, suggeriva delicatamente al nonno di ridurre il suo impegno, di ridimensionare l'orto a misura della nostra famiglia.

A torto o a ragione, io presi ad odiare chi, attingendo a piene mani nel giardino e nell'orto del nonno, ne giustificava in un certo senso la produzione sovradimensionata ed estenuante.
Ricordo che alcune donne – niente più che generiche conoscenze, da salutare con un semplice «buongiorno» la domenica all'uscir di messa, sulla gradinata della chiesa, o il martedì fra i banchi del mercato – sciamavano dal paese a casa nostra, col sorriso di chi vanta una antica amicizia e con le sporte vuote appese al manubrio della bicicletta.
Si portavano via anche gran mazzi di fiori per il cimitero, con ringraziamenti propiziatori del genere: «Ma che bravo, alla sua età mantenere un orto e un giardino così grandi, meglio di un giovanotto!», come se la generosità e la grande cortesia del nonno potessero essere incentivate da simili, grossolane lusinghe.

In particolare, mi era odiosa una cugina che ogni tanto calava impudentemente dalla riva bresciana del lago per venire a rapinare di tutto, anche i pomodori per farsi la conserva.
Lei e il marito erano benestanti e rapaci. «Potrei benissimo comprarmi i pomodori al mercato», diceva, «ma quelli coltivati in orto hanno un altro sapore».
Con poche persone mi è capitato di desiderare di picchiarle con la stessa intensità con cui avrei voluto picchiare lei.




Anche quando fu il nonno ad andarsene, ero lontana. Ero a Padova, iscritta al primo anno di università.
Mio fratello, che era al terzo anno, ricevette il telegramma che ci richiamava a casa.

Il nonno fu murato in un loculo, dentro uno di quei lugubri muraglioni verticali che sembrano un condominio di estinti, fra lo sgomentevole caos di fiori artificiali che salgono sino al soffitto e che affogano anche il dolore più composto nel kitsch più sgargiante.
Da molto tempo aveva acquistato due posti affiancati, per sé e per la nonna, nella fila più ambita – quella ad altezza d'occhio, che non costringe chi visita i suoi morti né a chinarsi quasi a terra, né ad arrampicarsi sulle apposite scalette.
Aveva scelto già tutto lui.

Dalla lastra quadrata di lucido marmo nero sporgono il contenitore del finto lumino (elettrico) e quello per un vasetto a cono, nel quale non può trovare posto nemmeno l'acqua bastante ai pochi giorni di un fiore reciso.

Mi sono chiesta a lungo come mai il nonno avesse scelto una collocazione post mortem così desolata, quando avrebbe potuto farsi seppellire in terra. Oggi mi sembra di poter confusamente comprendere che la risposta è racchiusa nella stessa domanda.

Forse per il nonno, che ha amato così tanto la terra e tutte le sue piante, è stato più facile dare un senso, un volto alla morte, separandola radicalmente da quel che per lui era l'essenza stessa della vita.
Forse la sua scelta ha solo rappresentato visibilmente quel che lui intendeva come lo «staccarsi, o venire staccati, da ogni gioia terrena»; ed è stata il suo addio alla terra, il suo ultimo gesto d'amore.




(fine)
Rispondi Con Citazione
  #15  
Vecchio 01-08-09, 01:01
L'avatar di Stapelia
Stapelia Stapelia è offline
Pollice Indaco
 
Data Registrazione: 08-05-09
Località: Piacenza provincia
Messaggi: 6079
Grazie dati: 1
Ringraziato 7 volte in 3 post
Punti reputazione: 10
Invia un messaggio via MSN a Stapelia Sono....: Donna
Predefinito

Orty mi fai piangereeeeeeeeeeeee nel senso che mi commuove leggere i tuoi sentimenti, perchè tu li scrivi così bene che li sento anche io.
__________________
"Sono qui per sedurti all'amore per la vita,
per aiutarti a diventare un po' più poetico;
per aiutarti a morire all'ordinario, al mondano,
in modo che lo straordinario possa esplodere nella tua vita."
Osho
Rispondi Con Citazione
  #16  
Vecchio 01-08-09, 01:06
L'avatar di redfly
redfly redfly è offline
Pollice Giallo
 
Data Registrazione: 02-09-08
Località: Reggio Emilia
Messaggi: 885
Grazie dati: 0
Ringraziato 0 volte in 0 post
Punti reputazione: 10
Predefinito

E' stato molto bello il tuo racconto....
leggendo ho rivisto mio padre, quando non volendo arrendersi all'abbandono inevitabile(con la vecchiaia) delle forze,si sfiniva continuando a voler coltivare il campo....
Grazie.
__________________


voglio vivere cosi......col sole in fronte..
voglio vivere e goder l'aria del monte..
e questo incanto non costa niente...
Rispondi Con Citazione
  #17  
Vecchio 01-08-09, 10:51
L'avatar di Nenne
Nenne Nenne è offline
Pollice Celeste
 
Data Registrazione: 01-10-07
Località: Roma e Vitorchiano (Tuscia)
Messaggi: 14052
Grazie dati: 62
Ringraziato 102 volte in 43 post
Punti reputazione: 40
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Sono commossa.
Rispondi Con Citazione
  #18  
Vecchio 01-08-09, 12:39
L'avatar di nature'sworld
nature'sworld nature'sworld è offline
Pollice Rosso
 
Data Registrazione: 16-10-07
Località: Venice's mainland
Messaggi: 2555
Grazie dati: 2
Ringraziato 14 volte in 7 post
Punti reputazione: 55
Predefinito

un semplice grazie per aver condiviso le tue parole
__________________
Rispondi Con Citazione
  #19  
Vecchio 01-08-09, 13:16
mamma mamma è offline
Guest
 
Data Registrazione: 24-01-09
Località: provincia di milano
Messaggi: 6580
Grazie dati: 114
Ringraziato 95 volte in 73 post
Punti reputazione: 60
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Ortensia il tuo modo di raccontare ci fa sentire dentro la storia:bacio:
Rispondi Con Citazione
  #20  
Vecchio 01-08-09, 15:58
L'avatar di Stefy
Stefy Stefy è offline
Utente esperta in passiflore

 
Data Registrazione: 15-03-08
Località: Fiumicino (RM)
Messaggi: 19985
Grazie dati: 86
Ringraziato 270 volte in 233 post
Punti reputazione: 65
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Ortensia, grazie per questa forte emozione..........
__________________
" Il giardinaggio deve essere anche sperimentazione, tentativi da fare contro ogni regola codificata, gusto dell'avventura coltivata in pochi metri quadrati di terra". (G. Betto)




Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

Rispondi

Tag
nonno, toni

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 18:41.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0
Alcune foto potrebbero provenire da altri siti. Qualora qualcuno riconoscesse la propria foto e non avesse piacere di vederla su questo forum è invitato a comunicarlo all'Amministratore. Provvederemo a rimuoverla al più presto.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0