Giardinaggio efiori.com  



 

Torna Indietro   Giardinaggio efiori.com > Giardino e dintorni > Giardinando

Importazione materiale vegetale.

Questa discussione si intitola Importazione materiale vegetale. nella sezione Giardinando, appartenente alla categoria Giardino e dintorni; A cominciare dalla scelta del titolo e della sezione questo post sarà sicuramente oggetto di discussioni... spero costruttive... Lo spunto ...

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
  #1  
Vecchio 13-02-17, 07:46
L'avatar di Infinity
Infinity Infinity è offline
Sua Moderazione Infynita
Vice Amministratrice Forum Giardinaggio eFiori.com

 
Data Registrazione: 05-04-12
Località: Piemonte
Messaggi: 6228
Grazie dati: 296
Ringraziato 2385 volte in 1288 post
Punti reputazione: 280
Sono....: Donna
Predefinito Importazione materiale vegetale.

A cominciare dalla scelta del titolo e della sezione questo post sarà sicuramente oggetto di discussioni... spero costruttive...

Lo spunto è partito dalla vicenda narrata da Asfura.

Non mi sono permessa di scrivere lì le mie considerazioni perchè fuori luogo, perchè non volevo inquinare la sua favola con la burocrazie e le regole fitosanitarie, perchè non tutti possono accederci (per via del numero dei messaggi) mente vorrei che tutti leggessero, pensassero, apportassero il loro contributo.

Guardiamo la situazione dal nostro punto di vista.

Inizio con lasciarvi qualche links
https://www.politicheagricole.it/fle.../IDPagina/9965

Globalizzazione e introduzione di nuovi parassiti - torinoscienza.it

che dovrebbe aiutare a far capire il motivo che sta dietro a determinate regole e provvedimenti.

Vorrei anche ricordarvi questi eventi (ricopio dal web):

1- Grave pericolo è corso anche dalla rucola, su cui è stato rilevato, per la prima volta in Campania nel 2012, il fungo Plectosphaerella cucumerina. Il micelio è di origine straniera e con molta probabilità è giunto in Italia attraverso semi infetti (o altro materiale vegetale).

2- Dalla Cina è arrivato il Cinipide, un parassita del castagno, mentre dal Giappone è giunto il moscerino Drosophila suzuki ghiotto di fragole e altri piccoli frutti.

3- Nel 2003 la produzione di basilico in Liguria è stata messa in ginocchio da un nuovo fungo: la Peronospora belbharii.

4-Anoplophora chinensis, coleottero che attacca i fruttiferi e le alberate.

5-Phakopsora pachyrhizi, fungo agente della ruggine asiatica della soia

6-La sottospecie di Xylella fastidiosa riscontrata negli ulivi del Salento è la pauca, la stessa che in Sudamerica causa la variegatura degli agrumi

7- la Varroa delle api è’ arrivata in Europa, e quindi in Italia dall’isola di Giava.

8- il punteruolo rosso, coleottero originario dell'Asia, ha fatto strage di palme

9- la Tristeza degli agrumi è virus oggi diffuso in tutto il mondo

10- la cimice asiatica (Halyomorpha halys), insetto simile alla cimice verde "nostrana" che, comparso per la prima volta nel 2012 (in provincia di Modena), si è diffuso in particolare in Nord Italia a una velocità spaventosa.

l'elenco è molto lungo...

Arrivano in Italia ogni giorno, veicolati da piante ornamentali importate, annidati nei souvenir dei turisti di ritorno da Paesi esotici, aggrappati ai teloni dei camion che trasportano frutta e verdura...

Quello che non accetto è che se siamo noi le vittime del torto siamo pronti a imbracciare le armi, ma se veniamo accusati di essere i mandanti o protagonisti del reato ... vogliamo essere di nuovo le vittime di regole assurde e ingiuste...

Questa trasmissione la guardo spesso... Airport security | DMAX | guida TV, video, programmi, episodi completi
__________________


L'indirizzo della moderazione è moderazione@efiori.it
Per piacere scrivere solo per richieste inerenti la moderazione, per tutto il resto rivolgersi direttamente sul forum.

il mio blog: http://sowandcrop.wordpress.com/

Rispondi Con Citazione
I seguenti 4 utenti hanno ringraziato Infinity per questo post
asfura (13-02-17), Corymba (14-02-17), LiborioAsahi (13-02-17), xmery (13-02-17)

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

  #2  
Vecchio 13-02-17, 11:46
L'avatar di asfura
asfura asfura è offline
Nostra Dama dei palmizi
Moderatrice Forum Giardinaggio eFiori.com

 
Data Registrazione: 04-07-11
Località: Egitto
Messaggi: 5413
Grazie dati: 2005
Ringraziato 3294 volte in 1324 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Donna
Predefinito

Apporto il mio modestissimo ( e irrilevante parere nell'economia dell'universo globalizzato in cui viviamo ) parere.

Credo che, come ha detto infinity, batteri, funghi , parassiti e insetti " alieni" possono entrare in un camion, in un souvenir, sotto le suole delle scarpe , in un mondo che si muove anche loro si muovono di conseguenza.

E applicare rigidissime misure credo sia impraticabile, non penso di possa " disinfettare " tutto, o vietare l'importazione ed esportazione assoluta , con una politica di protezionismo totale e folle.

Altrimenti in Italia, ad esempio, non ci sarebbero i pomodori o il mais ( guardando molto indietro) , o la quinoa, gli avocado, l'amaranto e i kiwi ad esempio, guardando più vicino a noi.

Immagino che il primo importatore e coltivatore in Italia di kiwi ( credo nel Lazio ) a suo tempo ,introducendo la pianta abbia importato anche una serie di micro fauna , di batteri legati a questa pianta.

E così per ogni altro " azzardo" ,esperimento di coltivazione di qualunque cosa non sia assolutamente autoctona, nel passato ,nel presente e nel futuro.
A volte, e non fraintendetemi, la contaminazione in generale ( di idee ,di piante, di saperi) genera nuove esperienze, ci si sforza di trovare nuove soluzioni ,ci si migliora nel confronto.

Bisogna essere pronti a far tesoro anche della saggezza altrui, imparare e insegnare, trasmettere competenze.

Del resto in Cina hanno a che fare col Cipinide non da oggi , non è' un insetto " nuovo" e così come in natura esiste questo flagello esiste anche il modo per combatterlo , solo che loro lo sanno e noi impariamo solo adesso.


Credo che debbano circolare le piante ( sane possibilmente) ma debbano circolare ancora di più i saperi ,le idee, le soluzioni , le competenze.

In un mondo che si muove in fretta, sempre connesso, bellissimo perché vario, ricco, fatto di colture e culture differenti sono convinta che ci debba essere uno scambio di idee continuo.

Del resto non penseremo mica che la miriade di pesticidi, insetticidi, antiparassitari , fertilizzanti chimici , fungicidi che entrano ed escono legalmente con tanto di bolla di accompagnamento, in ogni angolo del pianeta, facciano tanto bene a noi, ai nostri figli e a madre Terra , no?


(Detto in parole poverissime...non importiamo più nessuna pianta estranea per paura dell'insetto tal dei tali che distrugge le nostre mele ad esempio , e poi lasciamo circolare tranquillamente miliardi di tonnellate di schifezze cancerogene ,sotto forma di pesticidi, erbicidi, insetticidi, anti fungini ?
E ancora...tutta la nostra scienza e tecnologia la applichiamo , la spendiamo in nuove porcherie inquinanti invece di adoperarci a trovare una soluzione sostenibile, ecocompatibile a combattere la Varroa, ad esempio? )
__________________


L'indirizzo della moderazione è moderazione@efiori.it
Per piacere scrivere solo per richieste inerenti la moderazione, per tutto il resto rivolgersi direttamente sul forum.


أنا بتنفس حرية

Ultima modifica di asfura; 13-02-17 alle 11:54
Rispondi Con Citazione
  #3  
Vecchio 13-02-17, 16:59
L'avatar di Infinity
Infinity Infinity è offline
Sua Moderazione Infynita
Vice Amministratrice Forum Giardinaggio eFiori.com

 
Data Registrazione: 05-04-12
Località: Piemonte
Messaggi: 6228
Grazie dati: 296
Ringraziato 2385 volte in 1288 post
Punti reputazione: 280
Sono....: Donna
Predefinito

è necessario un controllo non un divieto...
esistono autorizzazioni fitosanitarie regolamentate per i vivai che vogliono importare piante, semi o materiale vegetale, con tanto di registri e controlli a campione.

Esistono periodi di quarantena da rispettare presso le dogan eqautorizzate dal ministero dell'agricoltura.

E' ovvio che qualcosa scappa ma se non si regolamenta sarebbe anche peggio. Dire che le regole non servono perchè non sono sufficienti a prevenire non è accettabile.

Le patologie nel paese d'origine trovnoa organismi ospiti o target ben più forti di quello che invece trovano nel paese dove sono state sconosciute fino a quel momento.

E per porre ai ripari da un evento legato alla leggerezza e buona fede di qualcuno si devono poi mettere in pratica pratiche ben più drastiche (bruciare e distruggere) o dannose (prodotti chimici).

Altro discorso è quello delle sostanze che si buttano nell'ambiente a prescindere dal discorso delle importazioni del materiale vegetale, non facciamo un discorso generalizzato.
__________________


L'indirizzo della moderazione è moderazione@efiori.it
Per piacere scrivere solo per richieste inerenti la moderazione, per tutto il resto rivolgersi direttamente sul forum.

il mio blog: http://sowandcrop.wordpress.com/

Rispondi Con Citazione
  #4  
Vecchio 13-02-17, 18:30
L'avatar di xmery
xmery xmery è offline
Tutor delle sezioni: Appunti di viaggio, Libri di giardinaggio e recensioni, Quattro zampe in giardino
 
Data Registrazione: 26-05-09
Località: parma
Messaggi: 19067
Grazie dati: 4256
Ringraziato 2077 volte in 1577 post
Punti reputazione: 215
Predefinito

vi leggo con interesse..................

da come ha esposto il suo punto di vista, sento di poter condividere l'idea di Infinity,...senza regole e regole anche precise, si corrono rischi altissimi e sopratutto inutili....

d'altraparte, quello che più mi ha colpito dello scritto di Asfura, è stato il grado di corruzione con cui anche le regole più sensate, se vogliamo, vengono inquinate dal loro eventuale significato e quindi dalla loro efficacia!............

e questo è, anche da questo verso, inaccettabile!.......

...anch'io ho portato con me semi di piante spontanee dai viaggi che ho fatto,....e forse ho anche sbagliato da un punto di vista del rischio teorico,.......
ma francamente credo che i contagi siano frutto di importazioni su larga scala.....(lo so, anche un singolo esemplare malato di un privato può contagiare tutto il resto...però una pianta che poi finisce in un vivaio credo che abbia tutta un'altra e più alta rilevanza, e di conseguenza necessità di un più alto controllo!...cosa che non sempre avviene, perchè è qui che la corruzione entra in gioco!....)
__________________
_____________________________________________
I cani quando li chiami rispondono all'istante scodinzolando con gioia qualsiasi cosa stiano facendo, dormire, mangiare, giocare ...i gatti, prendono il messaggio e rispondono non appena possibile....
_________________________________________________

il mio piccolo blog di tutto un po'...:

http://ilgiardinonascosto.wordpress.com/
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

Rispondi

Tag
importazione, materiale, vegetale

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 07:42.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0
Alcune foto potrebbero provenire da altri siti. Qualora qualcuno riconoscesse la propria foto e non avesse piacere di vederla su questo forum è invitato a comunicarlo all'Amministratore. Provvederemo a rimuoverla al più presto.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0