Giardinaggio efiori.com  



 

Torna Indietro   Giardinaggio efiori.com > Giardinaggio > Orto e Alberi da frutta

Sovescio

Questa discussione si intitola Sovescio nella sezione Orto e Alberi da frutta, appartenente alla categoria Giardinaggio; Leggevo di questa pratica ma non ho capito come funziona. Si parla di leguminose. .ma basta seminarle o bisogna lasciare ...

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
  #1  
Vecchio 15-05-16, 22:47
L'avatar di cra88
cra88 cra88 è offline
Pollice Arancione
 
Data Registrazione: 24-02-15
Località: honolulu
Messaggi: 2177
Grazie dati: 627
Ringraziato 644 volte in 430 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito Sovescio

Leggevo di questa pratica ma non ho capito come funziona.
Si parla di leguminose. .ma basta seminarle o bisogna lasciare i residui di pianta nel terreno?

Inviato dal mio GT-S7580 utilizzando Tapatalk
__________________
Il bello del giardinaggio: le mani nello sporco, la testa baciata dal sole, il cuore vicino alla natura (A. Austen)
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

  #2  
Vecchio 15-05-16, 23:03
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 16874
Grazie dati: 14332
Ringraziato 6846 volte in 4921 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

si rivoltano proprio nel terreno
da Wikipedia

Citazione:
Il sovescio è una pratica agronomica consistente nell'interramento di apposite colture allo scopo di mantenere o aumentare la fertilità del terreno. Nei campi il sovescio si pratica con l'aratura per mezzo dell'aratro, mentre negli orti a conduzione familiare si può effettuare tramite la vangatura.

I risultati che si possono ottenere includono il miglioramento e la protezione del suolo attraverso:

aumento della materia organica nel terreno;
rallentamento dei fenomeni erosivi;
mantenimento del contenuto di azoto nitrico
Particolarmente importante è il sovescio di leguminose, in quanto queste sono tra le poche specie vegetali in grado di fissare direttamente l'azoto atmosferico.
Con tale sovescio si trasferisce, tramite l'azotofissazione, azoto dall'atmosfera al terreno. Le leguminose, tra cui il trifoglio e la veccia, alloggiano infatti nei noduli radicali dei batteri simbiotici capaci di fissare l'azoto atmosferico in una forma che le piante possono utilizzare. Con la pratica del sovescio, la percentuale di azoto che rimane disponibile per la successiva semina è solitamente compresa tra il 40-60% dell'azoto totale prodotto.[1]

Il sovescio, quindi, rappresenta un mezzo per concimare i terreni, anche nei paesi caldo-aridi, indipendentemente dalla disponibilità di letame. È una pratica molto utilizzata anche nell'agricoltura biologica.
.
__________________
Rispondi Con Citazione
Il seguente utente ha ringraziato Silvana per questo post
xmery (16-05-16)
  #3  
Vecchio 15-05-16, 23:06
L'avatar di cra88
cra88 cra88 è offline
Pollice Arancione
 
Data Registrazione: 24-02-15
Località: honolulu
Messaggi: 2177
Grazie dati: 627
Ringraziato 644 volte in 430 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Ma si rivoltano dopo che hanno fruttificato o quando sono in fiore?

E lo potrei fare anche con gli ortaggi che faccio in estate?

Inviato dal mio GT-S7580 utilizzando Tapatalk
__________________
Il bello del giardinaggio: le mani nello sporco, la testa baciata dal sole, il cuore vicino alla natura (A. Austen)
Rispondi Con Citazione
  #4  
Vecchio 15-05-16, 23:28
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 16874
Grazie dati: 14332
Ringraziato 6846 volte in 4921 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

cercando un pò in rete ho trovato queste informazioni

1. Preparare il terreno
Per prima cosa è necessario vangare il terreno e affinalocon un rastrello: agite come se doveste prepararlo ad una normale coltivazione orticola. Non è necessaria alcuna concimazione.

2. La semina
Eseguite una semina a spaglioe preoccupatevi di farlo in maniera quanto più completa e omogenea possibile non lasciando spazi scoperti. Operando in questo modo, le specie da sovescio formeranno un fitto tappeto e sottrarranno tutto lo spazio a specie potenzialmente infestanti. Per interrate i semi vi basterà un semplice rastrello.

3. Le cure colturali
Lasciate crescere le piante, non saranno necessarie particolari cure colturali e l’irrigazione sarà solo di soccorso, in caso di prolungate siccità tali da mettere le piante in condizioni di sofferenza.

4. Lo sfalcio
Il momento migliore per tagliare le piante è durante la fioritura, prima che si formino i semi. Le piante avranno così raggiunto uno stadio di sviluppo tale da apportare buone quantità di sostanze utili (lignina) per la formazione di humus di qualità, ma sarà evitato il rischio di diffusione di semi e quindi piante potenzialmente infestanti. Il taglio migliore è la trinciatura, le piante, tagliate in più parti, sono infatti più prontamente attaccabili dai microorganismi. In alternativa si può comunque procedere con un decespugliatore o uno sfalcio classico.

5. L’interramento
Le piante da sovescio, entro una giornata dal taglio, vanno incorporate nel terreno. Non esagerate con le profondità, lo strato più adatto ad accoglierle è quello superficiale (circa 20 cm), popolato dagli organismi decompostori più attivi e dove sono presenti le condizioni ambientali ottimali. Se effettuate lo sfalcio durante giornate calde è secche, interrate immediatamente gli sfalci onde evitare che si disidratino troppo.


Il terreno sarà pronto ad una nuova coltivazione dopo circa 20 giorni dall’interramento, tempo necessario affinché i microorganismi compiano almeno le prime fasi di trasformazione dei materiali organici. Se le temperature sono alte, a favore quindi di un’attività microbica più frenetica, sarà sufficiente attendere una settimana.
È buona norma effettuare il sovescio ogni 3 anni, come alternativa alla normale concimazione organica.
__________________
Rispondi Con Citazione
  #5  
Vecchio 16-05-16, 09:50
L'avatar di cra88
cra88 cra88 è offline
Pollice Arancione
 
Data Registrazione: 24-02-15
Località: honolulu
Messaggi: 2177
Grazie dati: 627
Ringraziato 644 volte in 430 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Bella questa cosa....quindi se devo seminare legumi se ne parla in autunno. ..

Ma se appena finiscono di fruttificare taglio a pezzetti pomodori etc può servire o è lavoro inutile?

Inviato dal mio GT-S7580 utilizzando Tapatalk
__________________
Il bello del giardinaggio: le mani nello sporco, la testa baciata dal sole, il cuore vicino alla natura (A. Austen)
Rispondi Con Citazione
  #6  
Vecchio 16-05-16, 12:25
L'avatar di je suis...
je suis... je suis... è offline
Pollice Rosso
 
Data Registrazione: 02-07-10
Località: Torino
Messaggi: 3814
Grazie dati: 443
Ringraziato 228 volte in 166 post
Punti reputazione: 90
Sono....: Uomo
Predefinito

Ci sono anche diverse spontanee che fungono bene come piante da sovescio, tipo la Vicia sativa che qui cresce spesso nei campi di grano in quantità oltremodo esagerate



(foto dal web)
__________________
"Molte sono le cose mirabili, ma la più mirabile è l'uomo."
-Sofocle
Rispondi Con Citazione
  #7  
Vecchio 16-05-16, 14:43
L'avatar di cra88
cra88 cra88 è offline
Pollice Arancione
 
Data Registrazione: 24-02-15
Località: honolulu
Messaggi: 2177
Grazie dati: 627
Ringraziato 644 volte in 430 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Sì anche qui è dappertutto. ...non sapevo che potesse servire. .

Inviato dal mio GT-S7580 utilizzando Tapatalk
__________________
Il bello del giardinaggio: le mani nello sporco, la testa baciata dal sole, il cuore vicino alla natura (A. Austen)
Rispondi Con Citazione
  #8  
Vecchio 16-05-16, 17:47
L'avatar di xmery
xmery xmery è offline
Tutor delle sezioni: Appunti di viaggio, Libri di giardinaggio e recensioni, Quattro zampe in giardino
 
Data Registrazione: 26-05-09
Località: parma
Messaggi: 20162
Grazie dati: 5802
Ringraziato 2635 volte in 1942 post
Punti reputazione: 215
Predefinito

Grazie.
Info chiare e utilissime...
__________________
_____________________________________________
I cani quando li chiami rispondono all'istante scodinzolando con gioia qualsiasi cosa stiano facendo, dormire, mangiare, giocare ...i gatti, prendono il messaggio e rispondono non appena possibile....
_________________________________________________

il mio piccolo blog di tutto un po'...:

http://ilgiardinonascosto.wordpress.com/
Rispondi Con Citazione
  #9  
Vecchio 16-05-16, 19:46
L'avatar di lalla
lalla lalla è offline
Tutor della sezione: Orto e Alberi da frutta - Identificazioni
 
Data Registrazione: 25-05-08
Località: Saluzzo prov. Cuneo
Messaggi: 14812
Grazie dati: 1638
Ringraziato 4994 volte in 3374 post
Punti reputazione: 10
Sono....: Donna
Predefinito

Ho trovato queste notizie sul web.

Se avete dei dubbi su quali piante adottare per il sovescio eccovi un piccolo elenco utile delle più indicate, ma sappiate che quasi tutte appartengono a tre famiglie ben conosciute nell’orto: le leguminose, le crucifere e le graminacee.

Le leguminose arricchiscono il terreno di azoto, il più strategico tra gli elementi nutritivi del nostro orto, e si adattano ai più diversi tipi di clima e di terreno. Tra le più importanti leguminose da sovescio ricordiamo: il favino (Vicia faba minor), il trifoglio incarnato, la veccia (Vicia villosa) che resiste anche a -12°, il pisello da foraggio (Pisum arvense o Pisum sativum), la lupinella, il lupino, la soia, il meliloto, più alcuni ortaggi come la lenticchia, il pisello, il fagiolo e la fava.


- Le crucifere sono da preferire quando abbiamo fretta e dobbiamo produrre una considerevole massa verde in breve tempo. Adatte a questo scopo sono la colza (molto resistente al freddo), il ravizzone e la senape (che ha un ciclo breve ma teme le basse temperature).


– Le graminacee si utilizzano solitamente associate alle leguminose, perché il connubio è vantaggioso per entrambe: le prime proteggono le seconde dal freddo e le seconde sopportano meglio la carenza di acqua. Tra gli abbinamenti più frequenti troviamo quello tra avena e pisello da foraggio o quello tra avena e veccia.


– Altre piante utilizzate, anche se non appartenenti alle tre famiglie menzionate, sono: il grano saraceno (Polygonum fagopyrum) che cresce velocemente (quasi un metro in 40 giorni), produce molta vegetazione e con le sue foglie impedisce alle infestanti di crescere; la facelia (Phacelia tanacetifolia nella foto) anche questa a ciclo breve (7-9 settimane) e i suoi bellissimi fiori blù- viola richiamano le api con il loro nettare.
__________________

Non piangere perchè qualcosa finisce, sorridi perchè è accaduta.
Gabriel Garcia Marquez
Rispondi Con Citazione
  #10  
Vecchio 21-12-18, 03:11
L'avatar di lalla
lalla lalla è offline
Tutor della sezione: Orto e Alberi da frutta - Identificazioni
 
Data Registrazione: 25-05-08
Località: Saluzzo prov. Cuneo
Messaggi: 14812
Grazie dati: 1638
Ringraziato 4994 volte in 3374 post
Punti reputazione: 10
Sono....: Donna
Predefinito

Riesumo questa vecchia discussione, perchè mi è venuto il trip del sovescio.

Io soffro di insonnia, e a me la notte di solito non porta consiglio, anzi....

Il sovescio è da un po' nei miei pensieri, anche se adesso non se ne parla, ovviamente, fino a primavera, ma io ho comunque un sacco di dubbi.

Qualcuno di voi ha mai provato?

Ho letto tutto quello che ho trovato in rete, ho guardato i cataloghi delle sementi, e mi sembra di avere le idee meno chiare di prima.

Ci sono tabelle in cui si indica la quantità di semi per ogni mescola, ma cosa succede se facendomi da sola i miscugli, eccedo con qualche varietà di seme?

E se decido di seminare delle perenni, tipo trifogli vari o loietto, rischio di tenermele per sempre in qualità di infestanti?

Esiste qualche pianta da sovescio che abbia anche un potere erbicida contro la maledetta podagraria?

Posso fare il sovescio anche dove voglio riseminare il prato, che ormai non ha più erba ma solo erbacce, e saranno 20 anni che ci camminiamo sopra?

In quel caso, quali semi usare?
__________________

Non piangere perchè qualcosa finisce, sorridi perchè è accaduta.
Gabriel Garcia Marquez

Ultima modifica di lalla; 21-12-18 alle 03:59
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

Rispondi

Tag
sovescio

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 08:41.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0
Alcune foto potrebbero provenire da altri siti. Qualora qualcuno riconoscesse la propria foto e non avesse piacere di vederla su questo forum è invitato a comunicarlo all'Amministratore. Provvederemo a rimuoverla al più presto.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0