Giardinaggio efiori.com  



 

Torna Indietro   Giardinaggio efiori.com > Giardinaggio > Orto e Alberi da frutta

Ortaggi in idrocoltura fai da te, si può?

Questa discussione si intitola Ortaggi in idrocoltura fai da te, si può? nella sezione Orto e Alberi da frutta, appartenente alla categoria Giardinaggio; Coltivare ortaggi fuori suolo ormai è una pratica abbastanza comune, con pompe, sistemi di filtraggio vari, e un sacco di ...

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
  #1  
Vecchio 09-02-18, 05:24
L'avatar di lalla
lalla lalla è offline
Tutor della sezione: Orto e Alberi da frutta - Identificazioni
 
Data Registrazione: 25-05-08
Località: Saluzzo prov. Cuneo
Messaggi: 12953
Grazie dati: 1095
Ringraziato 3300 volte in 2348 post
Punti reputazione: 10
Sono....: Donna
Predefinito Ortaggi in idrocoltura fai da te, si può?

Coltivare ortaggi fuori suolo ormai è una pratica abbastanza comune, con pompe, sistemi di filtraggio vari, e un sacco di altre cose difficilmente riproducibili in casa o su un balcone soprattutto senza spendere una fortuna.

Mi sono spesso domandata, senza per altro trovare una risposta, se fosse possibile coltivare l'insalata, o le fragole, o magari qualcosa di più impegnativo tipo melanzana o pomodoro semplicemente in un contenitore riempito di argilla espansa, acqua e il concime Lewatitt. Senza pompe per far girare l'acqua, senza nessuno dei vari ammennicoli contenuti nei vari video e guide che si trovano sul web.

Non è che ho molti dubbi sul fatto che le piante possano crescere, per lo meno fragole e insalata, ma poi sarebbero commestibili? E potrebbero produrre frutti?

Il concime suddetto è per piante fiorite, e non ho idea se contenga tutti gli elementi utili per gli ortaggi, e soprattutto se non contenga qualcosa di tossico per noi!

In sostituzione, è possibile usare semplicemente un concime per orto diluito magari il doppio di quanto consigliato?

Mettendo, ad esempio in un contenitore tipo la base (nuova, eh!) di una lettiera per gatti, o un contenitore per alimenti un po' grande, dell'argilla espansa, e inserendo dei vasetti con le piantine sempre in argilla, potrebbe funzionare?

Non è che voglio coltivare un orto in idro, tra l'altro non ho nemmeno un balcone, è una curiosità, magari per avere qualche piantina fresca di basilico in inverno...
__________________

Non piangere perchè qualcosa finisce, sorridi perchè è accaduta.
Gabriel Garcia Marquez
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

  #2  
Vecchio 09-02-18, 09:48
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 14470
Grazie dati: 11131
Ringraziato 5066 volte in 3647 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

Lalla non credo sia solo una tua fantasia ,ma a giudicare da quello che si trova in rete , é giá una pratica possibile

leggi qui
https://www.ideegreen.it/idroponica-...-te-79094.html





anche qui

https://www.greenme.it/abitare/orto-...nica-fai-da-te


oppure qui

http://www.fritegotto.it/FERTIRRIGO-...molti-ortaggi/


Citazione:
Coltivazione su Substrato
Rappresenta con ogni probabilità la tecnica di coltivazione “fuori suolo” più diffusa, e prevede l’impiego di materiali alternativi al terreno, che costituiscono un supporto per l’ancoraggio ed il sostentamento delle piante ed una valida riserva nutrizionale ed idrica.
Il pomodoro è una specie che ha mostrato buona attitudine alla coltivazione “fuori suolo” su substrato, adattandosi con profitto a tutti i substrati testati (lana di roccia, torba, perlite, fibra di cocco, compost, ecc.).

La coltivazione del pomodoro non manifesta grossi problemi di “gestione agronomica” della pianta, consentendo il raggiungimento di elevati livelli produttivi.
Per la nostra realtà produttiva italiana i punti critici per la coltura possono essere rappresentati dalla inadeguatezza strutturale degli apprestamenti protetti e dalla difficoltà di controllo delle temperature ambientali durante il periodo estivo; massime troppo elevate possono condurre infatti ad una eccessiva cascola fiorale e a penalizzazioni in termini di produttiva e qualità (consistenza e colore deficitari).

Il cetriolo è tra la cucurbitacee la specie più ideale per la coltivazione idroponica; necessita di forniture idriche superiori a quelle del pomodoro ma, anche in annate particolarmente calde, ha evidenziato un elevato buon potenziale produttivo.

Anche il peperone ha mostrato buona predisposizione alla coltivazione su substrato; la sua coltivazione richiede comunque mirati interventi di cimatura e potatura, necessari per garantire il contenimento dello sviluppo vegetativo ed un maggior arieggiamento dell’apparato epigeo.

La coltivazione con la tecnica del “Floating System”
Il “floating system” prevede la coltivazione delle piante su supporti posti a galleggiare in vasche impermeabilizzate, di 30-40 centimetri di profondità, riempite con acqua e soluzione nutritiva.

Questa tecnica d’allevamento consente di velocizzare i tempi di semina, trapianto e raccolta; garantisce buona competitività in termini di rese ed assicura un sostanziale miglioramento della qualità e della salubrità del prodotto.

Fino ad ora la tecnica di coltivazione si è incentrata prevalentemente su lattughino, valeriana, rucola, basilico e prezzemolo.

Negli ultimi anni si è evoluta anche una certa attività sulle aromatiche come la salvia, l'erba cipollina e, tra le colture da radice, il ravanello.

Per la rucola, in ciclo primaverile, vengono eseguiti 2 sfalci, raggiungendo una resa produttiva complessiva di quasi 5.000 grammi/metro quadrato; il basilico, una delle piante aromatiche più note ed apprezzate, può fornire una produzione prossima ai 2.500 grammi/metro quadrato, con piante vigorose e foglie di profumo gradevole e persistente e di colore verde brillante.



https://www.estroso.info/coltura-idr...idi-parassiti/




https://www.estroso.info/vantaggi-de...ne-idroponica/


argomento molto interessante da approfondire
__________________

Ultima modifica di Silvana; 09-02-18 alle 10:02
Rispondi Con Citazione
  #3  
Vecchio 09-02-18, 13:42
L'avatar di asfura
asfura asfura è offline
Nostra Dama dei palmizi
Moderatrice Forum Giardinaggio eFiori.com

 
Data Registrazione: 04-07-11
Località: Egitto
Messaggi: 5929
Grazie dati: 2598
Ringraziato 4062 volte in 1613 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Donna
Predefinito

Assolutamente da approfondire ,anche perché ci ho pensato tante volte anch'io ...come mi piacerebbe qualche piantina di fragola in idrocoltura.

So che qualcuno in Egitto lo fa di coltivare con questo sistema ,ma da vicino, dal vivo non l'ho mai visto e dovrei proprio imparare tutto dall'inizio.
__________________


L'indirizzo della moderazione è moderazione@efiori.it
Per piacere scrivere solo per richieste inerenti la moderazione, per tutto il resto rivolgersi direttamente sul forum.


un sogno nel deserto https://www.facebook.com/La-Duna-Org...?ref=bookmarks
Rispondi Con Citazione
Il seguente utente ha ringraziato asfura per questo post
Silvana (09-02-18)
  #4  
Vecchio 09-02-18, 13:45
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 14470
Grazie dati: 11131
Ringraziato 5066 volte in 3647 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

So ..si approfondiremo . interessa anche a me


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
__________________
Rispondi Con Citazione
Il seguente utente ha ringraziato Silvana per questo post
asfura (09-02-18)
  #5  
Vecchio 09-02-18, 14:09
L'avatar di lalla
lalla lalla è offline
Tutor della sezione: Orto e Alberi da frutta - Identificazioni
 
Data Registrazione: 25-05-08
Località: Saluzzo prov. Cuneo
Messaggi: 12953
Grazie dati: 1095
Ringraziato 3300 volte in 2348 post
Punti reputazione: 10
Sono....: Donna
Predefinito

Sì, di istruzioni ce ne sono un sacco, quello che non ho capito è se si può coltivare la verdura come si farebbe con un pothos, o una qualunque pianta da appartamento che si può tenere in acqua, e se il concime Lewatitt, quei granellini arancioni a scambio ionico (sono gnuranta, chissa che significa!) sono adatti oppure no allo scopo. Oppure se esiste un concime magari liquido già pronto, senza dover mescolare micro e macro e di tutto e di più!

Tentare con tutti quei sistemi di acqua che scorre, o di palline porose che fanno le bolle... non fa proprio per me!

Diciamo, un'idrocoltura adatta ai bimbi di prima elementare... cioè a me!

Silvana, adesso vado a guardarmi i tuoi link.
__________________

Non piangere perchè qualcosa finisce, sorridi perchè è accaduta.
Gabriel Garcia Marquez
Rispondi Con Citazione
Il seguente utente ha ringraziato lalla per questo post
Silvana (09-02-18)
  #6  
Vecchio 13-02-18, 03:34
L'avatar di lalla
lalla lalla è offline
Tutor della sezione: Orto e Alberi da frutta - Identificazioni
 
Data Registrazione: 25-05-08
Località: Saluzzo prov. Cuneo
Messaggi: 12953
Grazie dati: 1095
Ringraziato 3300 volte in 2348 post
Punti reputazione: 10
Sono....: Donna
Predefinito

Nessuno?

Se coltivo l'insalata con il lewatitt, schiatto se la mangio?
__________________

Non piangere perchè qualcosa finisce, sorridi perchè è accaduta.
Gabriel Garcia Marquez
Rispondi Con Citazione
  #7  
Vecchio 13-02-18, 09:20
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 14470
Grazie dati: 11131
Ringraziato 5066 volte in 3647 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

allora ..ho cercato un pó in rete e qui

https://www.idroponica.it/fertilizza...xoCsU4QAvD_BwE

parlano di un nutriente per idroponica Cellmax che sembra essere uno concime a base vegetale

qui parlano di fertilizzanti ..ci sono domande e risposte dove forse puoi chiarti qualche dubbio

https://mygrass.it/f-a-q/

Citazione:
CHE DIFFERENZA C'È TRA FERTILIZZANTI MINERALI E ORGANICI?
Entrambi forniscono alle piante i macroelementi principali, ma vi sono due differenze.
La prima differenza riguarda la realizzazione del tipo di fertilizzante.
Il concime minerale è un prodotto artificiale di sintesi, il concime organico deriva dalla decomposizione di materiale biologico.
La seconda differenza sta nell’assorbimento.

I concimi organici si degradano lentamente con un processo che si chiama “mineralizzazione”, la quale nutre il terreno aumentandone la fertilità e i microrganismi in esso presenti. Sono questi che forniscono direttamente le piante dei sali minerali indispensabili per una corretta crescita. Questo processo rende il concime organico più lento da assimilare.
I concimi minerali invece si disgregano subito (basta la presenza di umidità) e sono prontamente assimilabili e utilizzabili dalla pianta.
credo che il lewatit sia un concime di origine minerale però non ho trovato in rete di quali elementi è composto
__________________

Ultima modifica di Silvana; 13-02-18 alle 09:42
Rispondi Con Citazione
  #8  
Vecchio 13-02-18, 09:38
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 14470
Grazie dati: 11131
Ringraziato 5066 volte in 3647 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

qui si parla di concimazione per ortaggi in idrocultura


Citazione:
Durante la crescita la pianta ha bisogno di tre sostanze nutritive inorganiche che vanno aggiunte all'acqua: l'azoto, il fosforo e il potassio. Un vantaggio della coltivazione idroponica è che la quantità di sali minerali somministrata alla pianta può essere controllato con precisione, cosa che non può accadere nella coltivazione nella terra. In questa fase ad esempio il livello di ph, cioè l'equilibrio tra acido fosforico e potassio carbonato, deve rimanere stabile tra 5 e 6. Un'altro fattore importante è la temperatura dell'acqua, che si deve aggirare tra i 15-23° C.

Nella fioritura le concentrazioni vanno invertite: se nella fase precedente l'azoto era maggiore, ora la pianta ha bisogno più di potassio, mentre l'azoto può essere anche completamente eliminato. L'impiego di fertilizzanti è necessario, ma la somministrazione deve essere corretta: se ne usiamo troppo poco le piante saranno denutrite, al contrario potrebbero bruciarsi. Se ci sono segni di un eccessiva fertilizzazione allora va risciacquato il vassoio e riempito di acqua pulita fino a quando la pianta non darà segni di carenza di nutrienti. I fertilizzanti inoltre vengono venduti come concentrati in più parti separate, le quali vanno poi disciolte in acqua. Un utile consiglio è di non sciogliere mai più sostanze insieme, ma di diluire i nutrienti uno per volta in acqua secondo le proporzioni.
Inoltre per chiarirsi un po' le idee sulla coltivazione in idroponica

https://www.greenme.it/abitare/orto-...re-senza-terra


https://www.idroponica.it/manuali-e-...RoC4lIQAvD_BwE
__________________
Rispondi Con Citazione
  #9  
Vecchio 13-02-18, 09:45
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 14470
Grazie dati: 11131
Ringraziato 5066 volte in 3647 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

qui ho trovato una guida per farsi un sistema idroponico facile facile fai da te

https://www.idroponica.it/come-costr...e-diy_726.html






















__________________

Ultima modifica di Silvana; 13-02-18 alle 10:12
Rispondi Con Citazione
  #10  
Vecchio 13-02-18, 11:21
L'avatar di Silvana
Silvana Silvana è online
Tutor della sezione: Progettiamo - Tecniche di giardinaggio - Metodi di riproduzione
 
Data Registrazione: 27-05-10
Località: Albairate (MI)
Messaggi: 14470
Grazie dati: 11131
Ringraziato 5066 volte in 3647 post
Punti reputazione: 335
Invia un messaggio via Skype™ a Silvana Sono....: Donna
Predefinito

al di lá del vaso fai da te ,che non mi sembra proprio cosi a portata di mano ,nel senso che da quello che ho capito o visto, quei vasi neri con coperchio non mi sembrano di facile reperibilitá ..ed i costi che ho visto in rete cad vanno sopra i 50 eu giå pronti


questo ad esempio per 4 piantine cista giá 58,90

https://www.idroponica.it/idroponia-...asi-26941.html


e poi ci vuole l'argilla ,il concime ,l'illuminazione ,il riscaldamento e via dicendo ..non mi sembra proprio economico

non so se qualcuno trova a meno?
__________________
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

Rispondi

Tag
fai, idrocoltura, ortaggi, puo

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 20:14.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0
Alcune foto potrebbero provenire da altri siti. Qualora qualcuno riconoscesse la propria foto e non avesse piacere di vederla su questo forum è invitato a comunicarlo all'Amministratore. Provvederemo a rimuoverla al più presto.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2018, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0