Giardinaggio efiori.com  



 

Torna Indietro   Giardinaggio efiori.com > Le Speciali > Rose > Rose: Approfondimenti

Le micorrize e le rose

Questa discussione si intitola Le micorrize e le rose nella sezione Rose: Approfondimenti, appartenente alla categoria Rose; Ho cominciato ad interessarmi di micorrize anni fa quando una rosa comprata quell'anno, in primavera sviluppò alla sua base l' ...

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
  #1  
Vecchio 08-12-11, 15:26
L'avatar di darbin
darbin darbin è offline
Utente esperto di Rose

 
Data Registrazione: 15-10-11
Località: caltanissetta
Messaggi: 1366
Grazie dati: 472
Ringraziato 961 volte in 434 post
Punti reputazione: 55
Sono....: Uomo
Predefinito Le micorrize e le rose

Ho cominciato ad interessarmi di micorrize anni fa quando una rosa comprata quell'anno, in primavera sviluppò alla sua base l'Armillaria.

Per chi non lo sapesse è un fungo commestibile ma catastrofico per arbusti ed alberi.

Sapevo che avrei dovuto subito circoscrivere la zona infestata e proteggere tutte le altre piante in un raggio di 10 mt, opera per cui mi sono stati chiesti 10.000 Euro.

Ho cominciato perciò a leggere tutto ciò che era possibile ed alla fine ho scoperto il Tricoderma una micoriza che fa da scudo contro tutti i funghi patogeni che attaccano le radici delle piante.

E' così che, a causa di questa disavventura, ho scoperto il meraviglioso mondo delle micorize.

Il termine micoriza si deve al biologo A.B.Frank e deriva dal latino Myco (fungo) e da Rhizae (radici in greco).

Frank aveva osservato che il fungo colonizzava le radici delle piante ospiti creando una rete supplementare di ulteriori piccolissime radici che si espandevano a grande distanza nel terreno alla ricerca di acqua ed altri elementi utili, la pianta a sua volta, con la sintesi clorofilliana, provvedeva a nutrire il fungo.

Il mondo dell'agraria oggi è molto interessato alle micorize perché per decenni sono stati riversati nei terreni agricoli sostanze tossiche e nocive avvelendo la terra che ha diminuito fortemente la produttività, inoltre l'aumento della sensibilità verso la coltivazione biologica ha permesso di verificare che i terreni hanno bisogno di moltissimi anni per riacquistare la loro naturale fertilità.
In questa direzione le micorrize possono aiutare.

Quado ho cominciato ad usare le micorize ho sospeso le consuete concimazioni perchè lo esige la simbiosi instaurata tra pianta e fungo, il fungo dà alla pianta ciò che le serve senza eccessi e al fungo basta l'azoto che il sistema della pianta può produrre, un eccesso di concimazioni azotate romperebbe l'equilibrio provocando un collasso del fungo per "troppa alimentazione".

Sospendere le concimazioni azotate è suggerito anche dagli esperti di Austin che sconsigliano l'uso di concimi come la cornughia che è notoriamente ricca d'azoto.

Ultima modifica di Cerchina; 16-12-11 alle 09:36
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

  #2  
Vecchio 08-12-11, 16:16
L'avatar di darbin
darbin darbin è offline
Utente esperto di Rose

 
Data Registrazione: 15-10-11
Località: caltanissetta
Messaggi: 1366
Grazie dati: 472
Ringraziato 961 volte in 434 post
Punti reputazione: 55
Sono....: Uomo
Unhappy

In questa immagine presa dal web, si può notare come il reticolo formato dalla micorriza (in bianco)
si allarga molto più delle vere radici sull'apparato radicale di una plantula di Pino.



Ultima modifica di Cerchina; 19-12-11 alle 14:50
Rispondi Con Citazione
  #3  
Vecchio 08-12-11, 16:21
L'avatar di darbin
darbin darbin è offline
Utente esperto di Rose

 
Data Registrazione: 15-10-11
Località: caltanissetta
Messaggi: 1366
Grazie dati: 472
Ringraziato 961 volte in 434 post
Punti reputazione: 55
Sono....: Uomo
Predefinito

Qua un mio impianto di un rosaio: la polvere bianca sono le micorrize, che vanno usate in piccole quantità altrimenti si ha un effetto negativo



Ultima modifica di Cerchina; 19-12-11 alle 14:51 Motivo: Devi attendere un minuto per poter effettuare la modifica.
Rispondi Con Citazione
  #4  
Vecchio 08-12-11, 16:29
L'avatar di darbin
darbin darbin è offline
Utente esperto di Rose

 
Data Registrazione: 15-10-11
Località: caltanissetta
Messaggi: 1366
Grazie dati: 472
Ringraziato 961 volte in 434 post
Punti reputazione: 55
Sono....: Uomo
Predefinito

Questo schema mostra come si ottengono i tartufi partendo dalle micorrize.



Ultima modifica di Cerchina; 19-12-11 alle 14:52 Motivo: Devi attendere un minuto per poter effettuare la modifica.
Rispondi Con Citazione
  #5  
Vecchio 08-12-11, 16:37
L'avatar di Nenne
Nenne Nenne è offline
Pollice Celeste
 
Data Registrazione: 01-10-07
Località: Roma e Vitorchiano (Tuscia)
Messaggi: 14051
Grazie dati: 61
Ringraziato 102 volte in 43 post
Punti reputazione: 40
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Sto entrando ora nel mondo delle rose e mi muovo proprio male.
Se usassi le micorrize non dovrei dare altro alle rose? cioè per esempio quello che stavo per dare io, una pacciamatura di letame pellettato?
La tua spiegazione sull'impianto delle rose è molto fatto bene ma poi cosa fai, dai le micorrize tutti gli anni?
Essendo polvere come fai?

Ultima modifica di Cerchina; 16-12-11 alle 09:47
Rispondi Con Citazione
  #6  
Vecchio 08-12-11, 17:30
L'avatar di darbin
darbin darbin è offline
Utente esperto di Rose

 
Data Registrazione: 15-10-11
Località: caltanissetta
Messaggi: 1366
Grazie dati: 472
Ringraziato 961 volte in 434 post
Punti reputazione: 55
Sono....: Uomo
Predefinito

Per l'impianto nuovo delel rose io preparo il terreno con terriccio mischiato alla terra d'impianto e a leonardite, poi come in foto metto il mix di micorrize e stop.

Per le rose già impiantate faccio dei fori profondi 50 cm e distanti 30 cm lungo la circonferenza esterna del cespuglio, in media 6\7 fori, poi verso piccole quantità di micorize.

I risultati per le rose in piena terra si vedono dopo 6/8 mesi perchè al momento dell'impianto invernale le piante sono a riposo e quindi non possono alimentare le micorizze, mentre le rose in vaso, se stanno vegetando, iniziano da subito a far crescere il fungo.

Ultima modifica di Cerchina; 16-12-11 alle 09:53
Rispondi Con Citazione
  #7  
Vecchio 08-12-11, 17:40
L'avatar di darbin
darbin darbin è offline
Utente esperto di Rose

 
Data Registrazione: 15-10-11
Località: caltanissetta
Messaggi: 1366
Grazie dati: 472
Ringraziato 961 volte in 434 post
Punti reputazione: 55
Sono....: Uomo
Predefinito

perchè usare le micorizze?

1)per ridurre l'apporto idrico

2)per rivitalizzare il terreno

3)per evitare marciumi radicali

4)per contrastare l'attacco di funghi patogeni

5)per limitare l'uso di concimi

6)per rendere di nuovo utilizzabile un terreno in cui siano state piantate rose in precedenza.

Il 95 % delle piante beneficia delle micorrize, nel campo ornamentale vengono molto usate dai coltivatori di bonsai, da quando si usano le micorrize inoltre sono molto aumentati i produttori di rose da talea perchè le micorrize riducono di molto i marciumi radicali dovuti a Pythium, Phytophtora capsici e Verticillium


.

Ultima modifica di Cerchina; 19-12-11 alle 14:57
Rispondi Con Citazione
  #8  
Vecchio 08-12-11, 17:56
L'avatar di darbin
darbin darbin è offline
Utente esperto di Rose

 
Data Registrazione: 15-10-11
Località: caltanissetta
Messaggi: 1366
Grazie dati: 472
Ringraziato 961 volte in 434 post
Punti reputazione: 55
Sono....: Uomo
Predefinito

Fin qui ho parlato delle micorrize che interessano in particolare noi "allevatori" di rose e quindi ho evidenziato i vantaggi delle ectomicorrize, ci sono anche le endomicorrize ma a noi non interessano, fate quindi attenzione, se voleste iniziare questo tipo di pratica, a comprare quelle giuste: il Tricoderma, ad esempio, è una micorriza fenomenale nella prevenzione dell'infestazione da Armillaria di cui ho parlato all'inizio.

Quelle che si usano per aiutare piante e terreni sono un mix di svariate specie ed oggi si trovano facilmente on line ma l'argomento è vastissimo, per chi volesse approfondire Wikipedia dà parecchie informazioni, un sito utile è anche questo http://www.micorrize.it/


.

Ultima modifica di Cerchina; 19-12-11 alle 14:58
Rispondi Con Citazione
  #9  
Vecchio 08-12-11, 18:09
L'avatar di Stefy
Stefy Stefy è offline
Utente esperta in passiflore

 
Data Registrazione: 15-03-08
Località: Fiumicino (RM)
Messaggi: 19985
Grazie dati: 86
Ringraziato 270 volte in 233 post
Punti reputazione: 65
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Affascinante questo argomento! Ho visto un documentario molto tempo fa che mi ha aperto una finestra su questo mondo. Seguirò il thread con molto interesse, intanto...complimenti!
__________________
" Il giardinaggio deve essere anche sperimentazione, tentativi da fare contro ogni regola codificata, gusto dell'avventura coltivata in pochi metri quadrati di terra". (G. Betto)





Ultima modifica di Cerchina; 16-12-11 alle 10:06
Rispondi Con Citazione
  #10  
Vecchio 15-12-11, 19:33
L'avatar di sogniverdi
sogniverdi sogniverdi è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 26-06-11
Località: Alessandria
Messaggi: 76
Grazie dati: 1
Ringraziato 12 volte in 7 post
Punti reputazione: 20
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Interessante argomento.
Da quello che leggo non apportano nutrienti, quindi la fertilizzazione del terreno è d'obbligo.
Le piante micorrizate sono in grado di assorbire più elementi nutritivi (azoto, calcio,fosfati, zinco, rame, potassio, magnesio).
La micoriza aumenta la loro resistenza alla salinità e agli stress idrici - questo è da tenere presente quando si deve piantare in luoghi vicini al mare e in terreni sabbiosi - perchè si produce un aumento del contenuto di acqua.

Le micorrize aiutano a combattere la clorosi ferrica perchè migliorano l'assorbimento del ferro nei terreni calcarei.
Si deve però evitare l'uso di fungicidi sistemici e di eccessive concimazioni; consigliano comunque la pacciamatura autunnale e l'apporto di sostanze nutritive organiche.

Diciamo che sono di grande aiuto per far superare stress da trapianto e per la lotta, come nel caso di darbin, alle infezioni fungine.

Ultima modifica di Cerchina; 16-12-11 alle 10:08
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

Rispondi

Tag
micorrize, rose

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 06:02.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0
Alcune foto potrebbero provenire da altri siti. Qualora qualcuno riconoscesse la propria foto e non avesse piacere di vederla su questo forum è invitato a comunicarlo all'Amministratore. Provvederemo a rimuoverla al più presto.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0