Giardinaggio efiori.com  



 

Torna Indietro   Giardinaggio efiori.com > Le Speciali > Rose > Rose: Malattie e parassiti

trattamenti per le rose

Questa discussione si intitola trattamenti per le rose nella sezione Rose: Malattie e parassiti, appartenente alla categoria Rose; lo scorso anno le mie rose non mi hanno dato piena soddifazione, non tutte per lo meno qualcuna è anche ...

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
  #1  
Vecchio 23-01-12, 23:21
L'avatar di pieracd
pieracd pieracd è offline
Pollice Verde
 
Data Registrazione: 05-10-07
Località: Imperia
Messaggi: 20449
Grazie dati: 165
Ringraziato 285 volte in 216 post
Punti reputazione: 105
Sono....: Donna
Predefinito trattamenti per le rose

lo scorso anno le mie rose non mi hanno dato piena soddifazione, non tutte per lo meno qualcuna è anche morta (vedi la Gertrude jekyll ), e quelle che sono sopravvissute mi hanno dato belle fioriture all'inizio stagione, ma poi tutte inesorabilmente si sono ammalate

e prima gli afidi, e poi i bruchi, e poi la ticchiolatura..... e chi più ne ha più ne metta

purtroppo il mio giardino, come qualcuno saprà, è micro e quindi non è sicuramente il posto ideale, inoltre molte sono costretta a tenerle in vaso, causa spazio a terra esaurito e quindi la coltivazione si fa sempre più complicata

chi mi conosce sa che evito come la peste qualsiasi tipo di veleno, li uso davvero con moooolta parsimonia, e anzi spesso pago pegno con la morte della pianta piuttosto che non avvelenarmi il terreno e l'aria

però, quest'anno vorrei cercare di capire cosa posso fare per le mie rose, intendo dire i trattamenti preventivi non particolarmente aggressivi e nocivi a insetti e terreno, per avere per lo meno piante un po' più sane

immagino ci siano molti di voi che hanno una conoscenza approfondita dell'argomento e mi piacerebbe che ne venisse fuori un thread chiaro a tutti, anche a chi, come me, di chimica ci capisce una cippa

dunque iniziamo con qualche domanda :

qual è la differenza tra la poltiglia bordolese e il solfato di rame? e quale dei due è meglio usare? in che periodo? per quante volte e a che distanza di tempo?

è davvero necessario un antifungino sistemico (ovvero che entra in circolo nella pianta)? come va somministrato?

le più comuni malattie credo siano: afidi, bruchi, ticchiolatura, ruggine, oidio

come vanno curati? e non parlo di trattamenti con acqua e sapone, piuttosto che peperoncino, ecc! parlo proprio dei trattamenti, poi starà ad ognuno di noi decidere se praticarli o meno

insomma possiamo cercare di creare una specie di vademecum sui trattamenti da fare alle rose, con spiegazioni elementari sui prodotti, le quantità, ed i tempi di somministrazione?
__________________

Piera
Rispondi Con Citazione
I seguenti 6 utenti hanno ringraziato pieracd per questo post
amantedeifiori (24-01-12), Butterfly (24-01-12), Lidia (24-01-12), Silvana (24-01-12), Tulip (08-05-17), Valter (24-01-12)

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

  #2  
Vecchio 24-01-12, 05:36
Valter Valter è offline
Guest
 
Data Registrazione: 14-11-10
Località: Modena
Messaggi: 6346
Grazie dati: 806
Ringraziato 372 volte in 218 post
Punti reputazione: 25
Sono....: Uomo
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da pieracd Visualizza Messaggio
qual è la differenza tra la poltiglia bordolese e il solfato di rame? e quale dei due è meglio usare? in che periodo? per quante volte e a che distanza di tempo?

Premessa :

se le tue rose soffrono così tanto può , prova a cambiarle posto.

Ricorda che hanno bisogno di una buona circolazione d'aria.

Visto che le hai in vaso , l'operazione non ti risulterà difficile.



Nella poltiglia bordolese è già presente il solfato di rame che viene addizionato con idrossido di calce per neutralizzarne la fitotossicità.

Altra cosa è l'ossido di rame ( verderame).

Un'enorme differenza tra i due prodotti (poltiglia ed ossido) non c'è:

entrambi sono poco invasivi , hanno un'ottima azione preventiva e curativa.



Prevenzione : ogni 15 giorni , avendo cura di spruzzarli con un vaporizzatore su tutta la pianta.



Cura: in caso di attacco di malattie da funghi ( ticchiolatura , oidio , etc) basterà ripulire la pianta delle foglie malate , avendo cura di non infettare le sane e vaporizzare i prodotti.



Delle due preferisco la poltiglia bordolese in quanto meno lavorata ed invasiva.

Entrambi sono poco utilizzati perchè lasciano la pianta " sporca" , ma è proprio quella la loro funzione.

Nella prevenzione sono anche dei discreti antiparassitari.

Entrambi utilizzati in agricoltura biologica

Ultima modifica di Valter; 24-01-12 alle 06:06
Rispondi Con Citazione
  #3  
Vecchio 24-01-12, 09:47
L'avatar di Butterfly
Butterfly Butterfly è offline
Tutor della sezione: Rose
 
Data Registrazione: 26-09-11
Località: Pisa
Messaggi: 2546
Grazie dati: 2099
Ringraziato 827 volte in 531 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Donna
Predefinito

anche io uso poltiglia bordolese semplicissima da utilizzare ed efficacissima contro i funghi...

quando mi decido a darla dò una spruzzata a tutte le piante ...siepe compresa

da quello che ne sò io non è per niente nociva...anzi...la pianta ringrazia
__________________
. . ..... ..... .....
Rispondi Con Citazione
  #4  
Vecchio 24-01-12, 09:52
L'avatar di pieracd
pieracd pieracd è offline
Pollice Verde
 
Data Registrazione: 05-10-07
Località: Imperia
Messaggi: 20449
Grazie dati: 165
Ringraziato 285 volte in 216 post
Punti reputazione: 105
Sono....: Donna
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da Valter Visualizza Messaggio
Premessa :

se le tue rose soffrono così tanto può , prova a cambiarle posto.

Ricorda che hanno bisogno di una buona circolazione d'aria.

Visto che le hai in vaso , l'operazione non ti risulterà difficile.



Nella poltiglia bordolese è già presente il solfato di rame che viene addizionato con idrossido di calce per neutralizzarne la fitotossicità.

Altra cosa è l'ossido di rame ( verderame).

Un'enorme differenza tra i due prodotti (poltiglia ed ossido) non c'è:

entrambi sono poco invasivi , hanno un'ottima azione preventiva e curativa.



Prevenzione : ogni 15 giorni , avendo cura di spruzzarli con un vaporizzatore su tutta la pianta.



Cura: in caso di attacco di malattie da funghi ( ticchiolatura , oidio , etc) basterà ripulire la pianta delle foglie malate , avendo cura di non infettare le sane e vaporizzare i prodotti.



Delle due preferisco la poltiglia bordolese in quanto meno lavorata ed invasiva.

Entrambi sono poco utilizzati perchè lasciano la pianta " sporca" , ma è proprio quella la loro funzione.

Nella prevenzione sono anche dei discreti antiparassitari.

Entrambi utilizzati in agricoltura biologica
quelle in vaso non sono mai allo stesso posto valter girano per ilgiardino a seconda delle fiorture ed a seconda del "mio estro"

la circolazione di aria non manca loro, ma a luglio fa davvero caldo e le poverine patiscono un pochetto

per tornare ai trattamenti, quindi:

1) la poltiglia bordolese è solfato di rame + idrossido di calce e serve come prevenzione per evitare malattie fungine
è superficiale, non entra quindi in circolazione nella pianta, ciò significa che se piove il trattamento va ripetuto vero?
non è tossica (visto che è usata anche in gricoltura biologica) e si può usare come prevenzione ogni 15 giorni a partire da quandoe sino a quando?

2) sono consigliati trattamenti con prodotti sistemici (ovvero quelli che vanno somministrati tramite l'innaffiatura o spray, e che entrano in circolo dentro al pianta)?? per evitare funghi e parassiti?
o è sufficiente effettuare il trattamento quando si presenta il problema?

quali sono questi prodotti e come vanno somministrati, con quale frequenza e in quale modo?

scusate per le domande sicuramente elementari ma credo (spero ) di non esere l'unica a capire poco di queste cose

PS se ho detto delle bestialità...ditemelo eh!
__________________

Piera
Rispondi Con Citazione
  #5  
Vecchio 24-01-12, 11:28
L'avatar di lamartinz
lamartinz lamartinz è offline
Donna Lama Protettrice del Forum
Amministratrice Forum Giardinaggio.efiori.com

 
Data Registrazione: 11-05-09
Località: Vercelli
Messaggi: 30153
Grazie dati: 778
Ringraziato 1022 volte in 728 post
Punti reputazione: 55
Invia un messaggio via Skype™ a lamartinz Sono....: Donna
Predefinito

piera... io anche non ci capisco nulla... e la cosa peggiore è che non me le ricordo nemmeno quando poi me le spiegano! ... santa pace!
__________________


L'indirizzo dell'amministrazione è forum@efiori.it
Per piacere scrivere solo per richieste inerenti moderazione ed amministrazione per tutto il resto rivolgersi direttamente sul forum.


OT da faccia tosta
Credo nella purificazione dell'anima attraverso il gioco e il divertimento - Naif Super
Rispondi Con Citazione
  #6  
Vecchio 24-01-12, 11:34
L'avatar di pieracd
pieracd pieracd è offline
Pollice Verde
 
Data Registrazione: 05-10-07
Località: Imperia
Messaggi: 20449
Grazie dati: 165
Ringraziato 285 volte in 216 post
Punti reputazione: 105
Sono....: Donna
Predefinito

pure io marty

è per questo che le volevo tutte scritte per benino così quando ho bisogno vengo qui e leggo
__________________

Piera
Rispondi Con Citazione
  #7  
Vecchio 24-01-12, 16:33
L'avatar di cobra
cobra cobra è offline
Pollice Blu
 
Data Registrazione: 06-06-08
Località: Milano
Messaggi: 10251
Grazie dati: 365
Ringraziato 331 volte in 163 post
Punti reputazione: 70
Predefinito

Piera io mi organizzo cosi': ho deciso di non usare piu' tutte le schifezze antiparassitarie che hanno messo in commercio negli ultimi anni...uso solo la poltiglia...do' un trattamento in ottobre a tutta la pianta compreso il terriccio,poi riprendo a gennaio 1 volta al mese fino a giugno/luglio, se luglòio e' caldo evito il mese e anche agosto e riprendo a fare un trattamento in ottobre......
Altri insetti cerco di tirarli su con le mani, per il ragnetto che sul terrazzino ha mangiato di tutto, ho cercato di bagnare le piante colpite .....
E' chiaro che ci sono altri interventi non invasivi e sopratutto non chimici pero' non me lericordo......
__________________
.
.
.

Tutti gli esseri tremano di fronte alla violenza. Tutti temono la morte. Tutti amano la vita. (Buddha)

Perche' chi ha aperto gli occhi una volta, non li chiudera' mai piu'.
.
.
Rispondi Con Citazione
Il seguente utente ha ringraziato cobra per questo post
pieracd (24-01-12)
  #8  
Vecchio 24-01-12, 17:23
L'avatar di overshot
overshot overshot è offline
Pollice Giallo
 
Data Registrazione: 05-01-10
Località: napoli
Messaggi: 848
Grazie dati: 0
Ringraziato 30 volte in 24 post
Punti reputazione: 10
Predefinito

Io ho solo rose in vaso e mi regolo così:

- Potatura: ad inizio febbraio faccio una bella potatura ed elimino tutte le foglie rovinate o malaticce sia dai rami che dal terreno.
- Trattamenti antifungini: sempre ad inizio febbraio dopo la potatura faccio una bella spruzzata di anticrittogamico (COMPO ANTICRITTOGAMICO PB) su piante e terreno. E mi riprometto di ripetere il trattamento ogni 15/20 giorni (oppure dopo una forte pioggia) per tutto il periodo vegetativo tranne agosto. Dico mi riprometto perchè poi in realtà non sono così puntuale, e quando salto i trattamenti le piante ne risentono subito.
- Trattamenti antiparassitari: faccio una prima spruzzata di prodotto (ora ne ho uno con principio attivo bifentrin) appena sono ricresciute tutte le foglie quindi 20/30 giorni dopo la potatura di inizio febbraio. Anche qui mi riprometto di ripetere il trattamento ogni 30 giorni oppure prima se compaiono insetti troppo dannosi come ragnetti rossi, tripidi etc..e anche qui non sempre rispetto la tabella di marcia..

Anche a me piacerebbe cavarmela con prodotti più naturali ma devo dire che per quella che è la mia esperienza (rose in vaso e su un terrazzo caldo e assolato) ho constatato che senza trattamenti chimici le piante di rose non riescono a mantenersi belle e rigogliose..

Ultima modifica di overshot; 24-01-12 alle 17:33
Rispondi Con Citazione
I seguenti 2 utenti hanno ringraziato overshot per questo post
pieracd (24-01-12), Silvana (24-01-12)
  #9  
Vecchio 24-01-12, 18:39
Valter Valter è offline
Guest
 
Data Registrazione: 14-11-10
Località: Modena
Messaggi: 6346
Grazie dati: 806
Ringraziato 372 volte in 218 post
Punti reputazione: 25
Sono....: Uomo
Predefinito

Citazione:
Originariamente Scritto da pieracd Visualizza Messaggio

1) la poltiglia bordolese è solfato di rame + idrossido di calce e serve come prevenzione per evitare malattie fungine
è superficiale, non entra quindi in circolazione nella pianta, ciò significa che se piove il trattamento va ripetuto vero?
non è tossica (visto che è usata anche in gricoltura biologica) e si può usare come prevenzione ogni 15 giorni a partire da quandoe sino a quando?
Si, va ripetuta in caso di pioggia abbondante e non è tossica.

Io la utilizzo nei periodi vegetativi delle piante . che variano a secondo del clima.

Quindi trattamento pre-primaverile fino ad ottobre ( diminuendo nei periodi più caldi , solitamente Luglio più che Agosto)
Citazione:
Originariamente Scritto da pieracd Visualizza Messaggio
2) sono consigliati trattamenti con prodotti sistemici (ovvero quelli che vanno somministrati tramite l'innaffiatura o spray, e che entrano in circolo dentro al pianta)?? per evitare funghi e parassiti?
o è sufficiente effettuare il trattamento quando si presenta il problema?


Come già scritto , con la poltiglia già fai prevenzione.

Nell'ultimo anno mi sto appassionando sempre di più ai prodotti "fatti in casa".

So per certo che il macerato fresco d'ortica è ottimo contro gli afidi .

Come quello al peperoncino o all'aglio.

Non li ho mai provati ma nel forum ci sono utenti più bravi di me in questo che sapranno parlartene in maniera più approfondita

Per attacchi di parassiti tipo ragnetto rosso , utilizzo ancora prodotti della Bayern.

Di certo una pianta curata anche con concimi adatti è meno propensa ad essere attaccata da funghi e parassiti.

Quest'anno provo il compost liquido , l'anno scorso con il macerato d'ortica usato come concime,ho fatto solo prevenzione con la poltiglia.

Sarà stato chiul?
Rispondi Con Citazione
I seguenti 2 utenti hanno ringraziato Valter per questo post
pieracd (24-01-12), Silvana (24-01-12)
  #10  
Vecchio 24-01-12, 21:36
L'avatar di amantedeifiori
amantedeifiori amantedeifiori è online
Pollice indaco
 
Data Registrazione: 30-12-08
Località: Mugello
Messaggi: 5259
Grazie dati: 1617
Ringraziato 2076 volte in 1262 post
Punti reputazione: 470
Sono....: Donna
Predefinito

Non sono per niente esperta........... però anch'io tratto preventivamente con la poltiglia bordolese e se poi le piante dovessero ammalarsi lo stesso intervengo con lo zolfo (tutti e due permessi in agricoltura biologica)

Ho anche acquistato l'olio di Neem e sarei tentata di provarlo preventivamente, non solo sulle rose, ma su tutte le piante, cosa ne pensate????
__________________
Castelluccio di Norcia
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

Rispondi

Tag
rose, trattamenti

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 18:42.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0
Alcune foto potrebbero provenire da altri siti. Qualora qualcuno riconoscesse la propria foto e non avesse piacere di vederla su questo forum è invitato a comunicarlo all'Amministratore. Provvederemo a rimuoverla al più presto.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2019, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0