Giardinaggio efiori.com  



 

Torna Indietro   Giardinaggio efiori.com > Giardino e dintorni > Tecniche di giardinaggio

Come fare lo strato drenante nei vasi

Questa discussione si intitola Come fare lo strato drenante nei vasi nella sezione Tecniche di giardinaggio, appartenente alla categoria Giardino e dintorni; Ecco una piccola e semplice guida per come fare lo strato drenante nei nostri vasi quando vogliamo evitare ristagni idrici ...

Rispondi
 
Strumenti Discussione Modalità Visualizzazione
  #1  
Vecchio 20-09-10, 10:17
L'avatar di giova212
giova212 giova212 è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 04-12-08
Località: Giarre (Catania)
Messaggi: 262
Grazie dati: 0
Ringraziato 2 volte in un post
Punti reputazione: 10
Sono....: Uomo
Predefinito Come fare lo strato drenante nei vasi

Ecco una piccola e semplice guida per come fare lo strato drenante nei nostri vasi quando vogliamo evitare ristagni idrici che possono compromettere la salute delle nostre piante.
Ho copiato la guida dal mio sito. Chi vuole può andare al sito Lo strato drenante e vedere la pagina originale.
Spero possa essere utile.

Occorrente:
argilla espansa (ma vanno bene anche i cocci rotti dei vasi, il polistirolo degli imballi, o anche dei semplici sassi, purché si usi del materiale inerte che non trattenga acqua), tessuto non tessuto (o anche del velo come quello usato per racchiudere dei confetti, o altra stoffa a maglia fitta purché sia sintetica), terriccio universale, semi, bulbi, piante, piantine (quello che serve da interrare), acqua

1. Prendiamo un vaso


2. Adesso prendiamo l'argilla espansa


3. Mettiamo l'argilla espansa sul fondo del vaso per circa 2-3 cm


4. Ritagliamo un quadrato di tessuto non tessuto. Nel mio caso ho usato del velo usato per racchiudere i confetti delle bomboniere, ne ho tagliato una striscia lunga e lo piegata in tre parti


5. Adesso mettiamo il velo (o il tessuto non tessuto) dentro il vaso


6. A poco a poco mettiamo della terra all'interno del velo in modo da far aderire per bene quast'ultimo alle pareti del vaso


7. Una volta fatto aderire il velo alle pareti del vaso ricopriamo il tutto con un paio di centimetri di terra nel caso dobbiamo mettere dei bulbi


8. Oppure riempiamolo tutto di terra e usaiamolo come un vaso normale (nella foto qui sotto ho messo alcuni semi di pianta con radici)

Ultima modifica di giova212; 20-09-10 alle 10:21
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

  #2  
Vecchio 20-09-10, 11:26
L'avatar di antonio-d
antonio-d antonio-d è offline
Pollice Arancione
 
Data Registrazione: 05-05-10
Località: Fiumicino (RM)
Messaggi: 1758
Grazie dati: 0
Ringraziato 0 volte in 0 post
Punti reputazione: 10
Sono....: Uomo
Predefinito

Ciao Giova,
complimenti per il tutorial fotografico, molto chiaro e dettagliato, interessante l'idea del velo, deduco che tu lo utilizzi per limitare la fuoriuscita di terriccio dal fondo del vaso....
Comunque troverai diversi discussioni nel forum in cui è stato discusso non tanto il modo ma il materiale da usare per drenare il fondo dei vasi.
Se fai una ricerca nel forum li troverai, io sono uno di quelli che usava l'argilla, poi convinto dagli argomenti portati da altri forumisti sono passato al lapillo vulcanico (sarebbe meglio la pomice ma ancora non è facile da trovare dalle mie parti) e mi sembra di aver scoperto l'America, tutta un'altra cosa! Provaci magari anche tu e mi saprai dire,
ciao
Rispondi Con Citazione
  #3  
Vecchio 20-09-10, 11:49
L'avatar di giova212
giova212 giova212 è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 04-12-08
Località: Giarre (Catania)
Messaggi: 262
Grazie dati: 0
Ringraziato 2 volte in un post
Punti reputazione: 10
Sono....: Uomo
Predefinito

Si, ho usato il velo per evitare che la terra passi oltre, mischiandosi all'argilla espansa, annullando l'effetto drenante. Ovviamente quanto più fitta è la rete dei fili del velo tanto più efficace è il potere di trattenere la terra.
Riguardo i materiali usati ne ho viste di tutti i colori, ognuno è pro per un materiale e contro per un altro.
L'anno scorso in un vaso di grandi dimensioni ho usato pezzi grossi di polistirolo, in due vasi normali ho usato l'argilla espansa, mentre in un altro vaso ho messo i cocci di terracotta di alcuni vasi rotti. In tutti e tre i casi la parte drenante ha funzionato bene.
Una cosa però c'è da dire. Sia l'argilla espansa sia i cocci di terracotta, a contatto con l'acqua si bagnano e tengono umida quella zona. Questo potrebbe essere un problema qualora c'è un ristagno abbondante di acqua nel sottovaso, che impedisce il "ricircolo" dell'aria in quella zona, per cui consiglio di mettere uno spessore di 1-2 cm tra il vaso ed il sottovaso in modo che se quest'ultimo si riempe di acqua perlomeno rimanga un po' di spazio per cui l'acqua non può risalire per capillarità tra le palline di argilla espansa o tra i cocci di terracotta. Questo è un consiglio che do a chi abbonda nel mettere l'acqua nei vasi.
__________________
Il mio sito: http://multisiti.altervista.org/
Rispondi Con Citazione
  #4  
Vecchio 24-09-10, 19:47
L'avatar di Kiwoncello
Kiwoncello Kiwoncello è offline
Utente esperto di Camelie e Olivi

 
Data Registrazione: 04-10-07
Località: Golfo Tigullio, Liguria
Messaggi: 1664
Grazie dati: 63
Ringraziato 319 volte in 138 post
Punti reputazione: 45
Predefinito

Giova, sono uno di quelli contrari all'uso dell'argilla espansa soprattutto per la ritenzione d'acqua che provoca il che non va bene per le acidofile altamente a rischio di sofferenza radicale e micosi collegate. Vedo comunque che la tua argilla ha particelle molto irregolari e di varia pezzatura, oltre ad essere biancastra; qui si trova argilla rossastra a particelle sferiche e di simile pezzatura, il che per la forma fa collabire i singoli "granelli" che ostacolano in tal modo il deflusso d'acqua. Di norma uso polistirolo frammentato, coccetti di vasi, ghiaia grossa, pezzi di pigna ed altro.
Rispondi Con Citazione
  #5  
Vecchio 17-01-11, 23:30
L'avatar di giova212
giova212 giova212 è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 04-12-08
Località: Giarre (Catania)
Messaggi: 262
Grazie dati: 0
Ringraziato 2 volte in un post
Punti reputazione: 10
Sono....: Uomo
Predefinito

Rispondo solo adesso, a distanza di parecchi mesi alla risposta data.
Allora. Anzitutto l'argilla è grigia e non color terracotta perché l'avevo trovata per sbaglio in un negozio che non trattava piante. Infatti l'ho dovuta lavare più volte per ripulirla per bene.
Poi una parte dell'argilla che avevo usato è divetata un po' biancastra perché prima l'ho usata in maniera diversa, diciamo che ho fatto diversi esperimenti mettendola ammollo all'acqua, e non essendo la giusta argilla espansa da usare ha assunto questo colore, ma nulla di grave.
Dopo tutti questi mesi posso dire che non ho ancora riscontrato alcun problema. Anzi, laddove ho messo bulbi e piante normali, stanno crescendo che è una meraviglia.
L'importante è dare la giusta acqua, infatti lo strato drenante serve solo ad evitare che la terra otturi il foro di scarico e che quindi l'acqua impieghi più tempo ad uscire e ristagna.
Inoltre se si vuole evitare che si riempa completamente il sottovaso e quindi quei 2-3 cm di strato rimanga ammollo e l'acqua risalga per capillarità, basta riempire il sottovaso di argilla espansa o si mettono degli spessori, così il sottovaso si può tranquillamente riempire ma l'acqua non può risalire in ogni caso.
Se avrò qualche problema o noterò qualcosa scriverò.
Dimenticavo. Io invece sarei contrario ai pezzi di pigna, perché a lungo andare, vista l'umidità, inizierebbero ad ammuffire e col tempo decomporsi pian piano, e questa situazione, a mio parere, non dovrebbe verificarsi in uno strato drenante. Se sbaglio correggetemi.
__________________
Il mio sito: http://multisiti.altervista.org/
Rispondi Con Citazione
  #6  
Vecchio 17-01-11, 23:50
L'avatar di Nenne
Nenne Nenne è offline
Pollice Celeste
 
Data Registrazione: 01-10-07
Località: Roma e Vitorchiano (Tuscia)
Messaggi: 14013
Grazie dati: 52
Ringraziato 22 volte in 11 post
Punti reputazione: 40
Sono....: Non voglio dirlo!
Predefinito

Io preferisco usare le vaschette di polistirolo che si usano per le verdure e i formasggi. Metto sul fondo un pezzetto di rete di plastica poi pezzetti di polistirolo. Molto meglio dell'argilla espansa (in vendita qui) che si impappa con la terra.
Rispondi Con Citazione
  #7  
Vecchio 18-01-11, 12:34
L'avatar di giova212
giova212 giova212 è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 04-12-08
Località: Giarre (Catania)
Messaggi: 262
Grazie dati: 0
Ringraziato 2 volte in un post
Punti reputazione: 10
Sono....: Uomo
Predefinito

Anche io all'inizio volevo usare le vaschette di polistirolo per fare il drenaggio, però avevo il problema che:
1) per averle avrei dovuto comprare necessariamente le verdure ed i formaggi già tagliati è confezionati con questo tipo di vaschette;
2) solo in un supermercato ho trovato solo i formaggi con le vaschette di polistirolo, mentre tutte le verdure o sfuse o in vaschette di plastica fine;
3) spesso non conviene comprare quelle già confezionate perché costano qualcosina in più.
Inoltre cerco di evitare di comprare cose troppo "confezionate", perché tutto quello che non serve si trasforma in rifiuti e questo non fa bene all'ambiente, visto oltretutto che molte materie plastiche non vengono riciclate (con tutto che possono essere riciclate). Da qui ho abbandonato l'idea di usare il polistirolo perché avrei dovuto aspettare mesi e mesi per raccogliere la quantità desiderata, e ragionando, da allora ad oggi non ho mai comprato formaggi con vaschette di polistirolo.
Solo in un vaso molto grande ho usato il polistirolo in quanto, avendo comprato un elettrodomestico, ho potuto utilizzare tutto il polistirolo che conteneva.
Per il fatto che l'argilla espansa si mescola con la terra, ho pensato di mettere il velo proprio per evitare che accada ciò.
Niente di meno stamattina dovevo piantare un bulbo bello grosso. Ho fatto lo strato drenante con l'argilla, ho messo il velo e poi la terra. Avevo però sbagliato a mettere la terra, in quanto avevo messo quella vecchia poco concimata, e non quella ricca di sostanza organica uscita dalla compostiera. In poco tempo ho fatto il cambio e non ho avuto il problema dell'argilla nella terra grazie al velo messo in mezzo.
__________________
Il mio sito: http://multisiti.altervista.org/
Rispondi Con Citazione
  #8  
Vecchio 18-01-11, 20:30
L'avatar di Grazia
Grazia Grazia è offline
Pollice Indaco
 
Data Registrazione: 01-01-11
Località: bari
Messaggi: 6685
Grazie dati: 300
Ringraziato 350 volte in 308 post
Punti reputazione: 0
Sono....: Donna
Predefinito

mi interessa questo argomento perche' ho sempre il problema delle begonie che vanno innaffiate con cautela perche' i ristagni idrici fanno marcire le radici....

posso allora usare questo metodo??

al posto dell'argilla espansa posso usare pietroline di mare e poi il tulle??

oppure rompo in piccoli pezzi dei vasi in coccio che conservo....
che ne dite???
Rispondi Con Citazione
  #9  
Vecchio 18-01-11, 21:44
L'avatar di giova212
giova212 giova212 è offline
Pollice Bianco
 
Data Registrazione: 04-12-08
Località: Giarre (Catania)
Messaggi: 262
Grazie dati: 0
Ringraziato 2 volte in un post
Punti reputazione: 10
Sono....: Uomo
Predefinito

Rompere dei vasi di terracotta ancora intatti no, per carità. Se li hai già rotti allora ok. Il mio consiglio è di usare ciò che hai a disposizione, cocci, argilla espansa, pietruzze, polistirolo, dopodiché metti il velo e sopra la terra, e se quest'ultima non è molto concimata o la mischi con del compost, o compri del concime adatto e lo mischi.
__________________
Il mio sito: http://multisiti.altervista.org/
Rispondi Con Citazione
  #10  
Vecchio 18-01-11, 23:07
L'avatar di simonetta
simonetta simonetta è offline
Pollice Arancione
 
Data Registrazione: 08-10-07
Località: Vigevano (PV)
Messaggi: 2228
Grazie dati: 47
Ringraziato 96 volte in 62 post
Punti reputazione: 20
Sono....: Donna
Predefinito

Che bella idea quella del velo per non far mischiare la terra e il drenante!!!

Questa primavera al momento del rinvaso proverò anch'io ad usare questo sistema.
Rispondi Con Citazione

Alt Oggi
Fiore
Pubblifiore :p
 
Data registrazione: 01-01-2001
Località: Prato di casa
Interessi: Giardinaggio
Messaggi: 999999
Sono: un fiore pubblicitario
Standard Link sponsorizzati

    

Rispondi

Tag
drenante, nei, strato, vasi

Strumenti Discussione
Modalità Visualizzazione

Regole di Scrittura
Tu non puoi inviare nuove discussioni
Tu non puoi inviare risposte
Tu non puoi inviare allegati
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice BB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato



Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 13:37.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0
Alcune foto potrebbero provenire da altri siti. Qualora qualcuno riconoscesse la propria foto e non avesse piacere di vederla su questo forum è invitato a comunicarlo all'Amministratore. Provvederemo a rimuoverla al più presto.

Powered by vBulletin® Version 3.8.5
Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Search Engine Optimization by vBSEO 3.6.0