annuncio

Comprimi

Regolamento del forum Giardinaggio.efiori

Il Forum di eFiori.com e' pubblico.

Esso mette a disposizione degli utenti, in forma gratuita, uno spazio per lo scambio di opinioni, esperienze e informazioni inerenti al mondo vegetale e al giardinaggio per scopi legittimi e con cortesia, tolleranza e rispetto delle persone.

Per consentire un ordinato e pacifico svolgimento delle discussioni si richiede l’osservanza di poche semplici regole.Per potersi registrare e scrivere messaggi sul forum è necessario approvare in ogni sua parte il seguente regolamento.



1 - Nickname

A discrezione dell'amministrazione i nickname che siano diffamatori o volgari oppure palesemente promozionali non saranno ammessi
non saranno tollerati nickname che diano adito a flame e fake, lo stesso sarà per i cloni (tramite controllo IP)
in tal caso, quando individuati, l'utente a cui appartengono verrà bannato.

2 – Moderazione


2.1 - I moderatori delle varie sezioni del Forum di efiori.com hanno il compito di prevenire l'uso di linguaggio volgare e scurrile, l’inserimento di messaggi promozionali e commerciali e di evitare che le discussioni (topic, thread) esulino l'argomento trattato. (Off Topic: OT)

2.2 -
Nel caso che i vostri messaggi siano pertinenti ad altre discussioni già aperte, oppure si discostino dall'argomento principale, potrà accadere che vengano spostati o divisi.

2.3 - I moderatori sono forumisti come voi e in quanto tali possono postare commenti personali relativi alla discussione, ma questi ultimi non rifletteranno necessariamente le opinioni della direzione.

2.4 - Spiegazioni o chiarimenti sull' operato dei moderatori sono possibili tramite email o Messaggi Privati (PVT, MP) non sono consentite sul forum contestazioni e polemiche.

2.5 - Qualsiasi Messaggio Privato (PVT) inviato ai moderatori o all'amministratore potrà essere condiviso, qualora si rendesse necessario, tra tutti i membri dello staff del forum.

2.6 - Al fine di mantenere il buon funzionamento e l'armonia che deve regnare sul forum, siete invitati a segnalare ai moderatori eventuali post che risultassero scorretti o irregolari.

2.7 - La non osservanza del punto 2.4 può portare all'allontanamento dell'utente.



3 - Topic, titoli, post


3.1 - Prima di aprire una discussione (topic, thread) fate attenzione che l'argomento sia inserito nella giusta sezione del forum.

Scrivete un titolo che consenta di comprendere l'argomento della discussione.

E' vietato inserire uno stesso messaggio contemporaneamente in più sezioni (spamming, crossposting)

I moderatori modificheranno, a loro discrezione, le discussioni che non rispetteranno questa regola.

3.2 - Titoli e testi devono essere scritti in italiano, le eventuali parti scritte in altre lingue devono essere tradotte.

Bisogna prestare attenzione agli errori di battitura, se diventa un'abitudine dimostra una mancanza di rispetto nei confronti di chi legge.
Una attenta rilettura dei vostri scritti eviterà questo inconveniente.

3.3 - Non sono consentite abbreviazioni da sms come: nn_mlt_cn_qst_sn_xkè_ke_x_cmq_+_ ecc.
Queste sigle, così come gli errori di battitura, impediscono una adeguata indicizzazione della pagina poiché non sono riconosciuti dai motori di ricerca.
I moderatori modificheranno, a loro discrezione, testi ritenuti sgrammaticati o in "stile telefonino".

3.4 - Evitate titoli generici come " Aiutooo!" oppure "Sono disperato".
Questi titoli non producono una maggiore attenzione da parte dei partecipanti al forum, potrebbero anzi sortire l’effetto opposto.

3.5 - E' vietato scrivere parte o la totalità del titolo o del messaggio in grassetto o IN MAIUSCOLO, se non in casi inerenti a sigle.
Nel “galateo” dei forum questo modo di scrivere equivale ad urlare, cosa non congrua con lo spirito del Forum di eFiori.com.
Il rispetto di questa regola permette anche una migliore leggibilità dei testi.

Salvo che per particolari situazioni (messaggi di auguri o inerenti a festività, ricorrenze e firma) sono da evitare font, colori e dimensioni diversi da quelli di default [verdana, nero, 2].
Possono essere tollerati, a discrezione dei moderatori, casi particolari e comunque eccezionali.

3.6 - L’autore del post ha la possibilità di correggerlo entro 24 ore dall’invio.
Per garantire il coerente sviluppo della discussione, infatti, dopo tale periodo non sarà più possibile modificare i messaggi: verificateli quindi attentamente.
La modifica dei messaggi dopo le 24 ore può essere consentita in casi eccezionali e di particolare gravità a discrezione dell’amministrazione.

3.7 Evitate di inquinare i thread con richieste di scambi di piante, semi e talee, tali richieste possono mettere in imbarazzo gli utenti oltre ad impedire il normale scorrere della discussione.
Chiunque inquini i thread con richieste od offerte di scambi riceverà un richiamo ufficiale e il post verrà cancellato con la motivazione "accattonaggio".

Al terzo richiamo l'utente verrà bannato per due giorni.

Per gli scambi, le offerte e le richieste esiste sul forum la sezione del mercatino con un suo specifico regolamento.

Mercatino

Regolamento della sezione “Mercatino del Giardinaggio”


3.8 - L'autore del messaggio (post) è l’unico responsabile della correttezza delle indicazioni fornite e di eventuali contenuti diffamatori.

3.9 - Le immagini inserite nei post non devono superare la misura di 800x600 pixel.



4 – Rispetto

4.1 - La cordialità è alla base del Forum di eFiori.com.
Le discussioni sul forum devono rispettare le normali regole di cortesia e di buon comportamento.
Il forum è interattivo e vi partecipiamo tutti insieme, per favore trattate gli altri come vorreste essere trattati voi.

Un semplice modo per evitare incomprensioni è quello di rileggere attentamente i vostri post prima di inviarli.

4.2 - Sono vietati messaggi con contenuti volgari, insulti ed offese verso persone, religioni ed istituzioni.
Evitate atteggiamenti di contestazione, palesemente ostili nei confronti degli altri utenti.

4.3 Sono vietati i messaggi con contenuto destabilizzante della normale e pacifica partecipazione attiva al forum e che risultino palesemente di disturbo.
In particolare è vietato, perché non rispettoso, inserire messaggi che risultino fuorvianti e contengano informazioni palesemente false.

Dopo preavviso, l'amministrazione e la moderazione a loro insindacabile giudizio banneranno gli utenti che insistano nel non rispettare tali regole e ne cancelleranno i post.

4.4 - Flame o attacchi personali non saranno tollerati.
Chiunque usi un linguaggio inappropriato, inizi attacchi personali o si esprima con astio o eccessivo sarcasmo, verrà immediatamente bannato.

4.5 - Chiunque posti dettagli personali di altri iscritti senza il suo esplicito consenso verrà bannato.

Questo forum non è un mezzo per discutere questioni private né per ripicche personali. Considerate i vostri affari personali giusto per quello che sono: personali e non inerenti al forum.


5 - Link, autopromozione, citazioni

5.1 - Link a siti con contenuti per adulti, diffamatori ed in generale che possano essere considerati illeciti secondo la legge italiana, pagine che linkano a contenuti per adulti e/o illegali, link di affiliazione oppure messaggi che descrivano questo tipo di servizi e contenuti verranno rimossi.
Ogni discussione su questi argomenti verrà eliminata e l’utente bannato.

5.2 - Gli utenti del forum che abbiano raggiunto i 500 messaggi possono inserire nei loro post o nei loro thread link a siti personali anche a fini commerciali, a condizione di inserire nel proprio sito un link verso il forum (www.giardinaggio.efiori.com/forum).

E’ pertanto possibile scrivere post o thread anche a carattere pubblicitario purché che la pubblicità sia discreta, di pubblico interesse e non sia ripetitiva e invasiva.

E’ esclusiva discrezione della direzione stabilire quando l'utente ha travisato questa opportunità.
I siti linkati verranno periodicamente controllati e quelli nei quali non sarà presente il link verso il forum di Giardinaggio.efiori.com verranno rimossi senza preavviso.
Essi in nessun caso potranno contenere materiale illegale o promuovere iniziative razziste o violente

Per facilitare il lavoro di controllo della moderazione gli utenti sono invitati ad inviare con un MP alla moderazione o all’amministrazione, il link della pagina del proprio sito in cui è presente il collegamento al forum.

5.3 - E’ consentito, laddove sia necessario e funzionale all’approfondimento della discussione, citare le fonti per sviluppare l’argomento.
Sono ammessi link a questo tipo di contenuti, sempre nel rispetto delle regole di cui ai punti precedenti.


6 - Avatar

6.1 - L’utente può inserire sotto al proprio nickname un’immagine identificativa (avatar) che non può superare le seguenti misure: 80x80 pixel e 16kb di peso.

6.2 - Sono vietate immagini con contenuto osceno o per adulti e contenenti loghi aziendali o protetti da copyright.


7 - Firma

7.1 - I link a siti personali o aziendali a carattere pubblicitario o promozionale possono essere inseriti nella firma previa autorizzazione della moderazione o dell'amministrazione a cui deve essere fatta richiesta con Messaggio Privato e a condizione di inserire nel proprio sito un link verso il forum (www.giardinaggio.efiori.com/forum).

E’ possibile inserire un massimo di tre link nella propria firma.

7.2 - Sono vietati link a siti con contenuti per adulti, diffamatori ed in generale che possano essere considerati illeciti secondo la legge italiana. Sono vietati inoltre link di affiliazione di qualunque genere.

7.3 - E’ possibile inserire un’immagine nella firma che non superi le seguenti misure: altezza 100 pixel, larghezza 400 pixel.

Sono vietate immagini a contenuto osceno o per adulti.

Nel caso che la firma non sia consona a queste regole verrà cancellata senza nessun preavviso.


8 - Messaggi privati

8.1 - Gli utenti hanno a disposizione su proprio pannello utente 2000 messaggi privati (PVT, MP).

La messaggistica privata non può essere usata per ledere la privacy degli utenti né come sostituto delle discussioni sul forum.

Domande e risposte relative ad argomenti di discussione pubblica devono essere fatte sul forum, in modo da permetterne la condivisione fra tutti i partecipanti alla comunità e da tutelare la privacy degli utenti e dello staff.

8.2 - E’ vietato l’invio di messaggi privati di carattere promozionale, commerciale e spam.
Gli utenti che non rispettano questa regola verranno bannati.

8.3 - Siete invitati a segnalare ai moderatori la ricezione di messaggi privati che non rispettano tali regole

9 - Responsabilità

9.1 -
I messaggi postati in questo forum sono opinioni espresse sotto la piena responsabilità legale di chi li scrive.

Per gli iscritti minorenni, la responsabilità ricade su chi esercita la patria potestà.

9.2 - Gli amministratori e i moderatori non possono in nessun caso essere ritenuti responsabili di quanto scritto dall’utente o dell’uso che l’utente o il visitatore fa delle informazioni contenute nel forum.

9.3 - Tutti gli utenti sono tenuti al rispetto assoluto delle vigenti leggi italiane.

9.4 - Qualsiasi violazione o incitamento alla violazione di norme e leggi vigenti saranno perseguibili ai sensi di legge.

9.5 - A norma di legge gli amministratori e/o i moderatori sono tenuti ad eliminare e/o modificare qualsiasi scritto che, a loro insindacabile giudizio, ritengano offensivo, diffamatorio, non conforme al regolamento o illegale.

9.6 - L’amministratore è tenuto a segnalare alle autorità competenti ogni presunta violazione delle leggi e dell’ordinamento italiani.

Ove si renda necessario, è tenuto altresì a consegnare tutto quanto sia in suo possesso, relativamente alla presunta violazione e alla persona che l’ha commessa.

9.7 - Gli utenti sono invitati a segnalare ai moderatori qualsiasi violazione delle norme sopracitate.

10 - Privacy

10.1 - Per l'iscrizione al Forum non è consentito l'uso di nomi di persone od aziende ma esclusivamente di Nickname di fantasia.

Al momento dell'iscrizione non sono richiesti dati personali sensibili come Nome e Cognome, indirizzo, n. telefonico o altro.
Eventuali Nick che possano ricordare nomi di persone o aziende, così come gli indirizzi email, saranno comunque considerati nick e quindi non reali ma prodotti di fantasia.



Ai fini del trattamento dei dati personali, si comunica che il Responsabile della Privacy è 3B S.R.L. ( email info@efiori.com) Partita Iva N: 05621850964.
Sede legale: via Cazzaniga 6, 20060 Liscate (MI) - Italia
.

Stante la mancata richiesta di dati personali e quindi la non necessità del loro trattamento o archiviazione da parte di 3B S.R.L., viene a mancare l'eventuale diritto a richiedere la cancellazione in generale dei propri dati secondo la Legge 196/2003.
Per eventuali richieste o contestazioni rivolgersi, esclusivamente in forma scritta, al responsabile della Privacy

10.2 - Le informazioni non sensibili (IP ed e-mail) riguardanti gli utilizzatori del presente sito saranno raccolte e protette nella maniera più accurata possibile, sempre nel rispetto della Legge sulla privacy (DLGS 196/2003) e comunque a disposizione delle Autorita'.

11 - Diritti e copyright

11.1 - Il materiale pubblicato sul forum diventa proprietà dello stesso (nella figura giuridica dell'azienda 3B s.r.l.) che puo' disporne a piacimento divulgandolo con ogni mezzo, anche a fini lucrativi, senza nulla dover all'autore dei contenuti siano essi foto, video, testo o qualunque altra fonte. Dal canto suo la 3B s.r.l. si impegna a inserire sempre in ogni sua iniziativa il nome dell'autore dei contenuti.

E’ possibile citarne delle parti a condizione di indicarne la provenienza tramite link alla discussione relativa e all’utente che ha inserito il testo, con la seguente dicitura:

Tratto da: eFiori.com (link alla discussione).

e

Postato da: Nomeutente (link al profilo dell’utente).


11.2 - Gli utenti possono richiedere la cancellazione del proprio account sul Forum tramite messaggio privato all'amministrazione.
E' possibile riaprire una sola volta il proprio account con un nuovo nick dopo tre mesi dalla prima cancellazione.

I post e le discussioni, presenti nel forum non verranno cancellati, in quanto l'utente ha deciso di inserirli di propria iniziativa.
Si dà l'opportunità di eliminare esclusivamente le foto personali in cui l'utente o i suoi familiari appaiano singolarmente, non è possibile eliminare le foto di gruppo.
Per effettuare tali cancellazioni l'utente deve inviare all'amministrazione il permalink del post in cui compaiono le foto in questione.



12 - Store eFiori.com

12.1 - Il forum è finanziato dalla 3B S.r.l. pertanto è vietato denigrare i prodotti e/o i servizi offerti, la vendita dei fiori recisi e l'intero mercato in cui opera la Società 3B S.r.l. proprietaria dei marchi eFiori.com e Giardinaggio.eFiori.com.

Per controversie sull' operato della 3B S.r.l. sono a disposizione i numeri telefonici sul sito Giardinaggio.eFiori.com e possono essere usati tutti gli altri canali, quali fax, email, ecc...

12.2 - L'utente che violerà questo divieto verrà bannato definitivamente dal Forum e verranno cancellati i messaggi accusatori, anche se si tratta solo di "opinioni in buona fede".

Le dispute per eventuali calunnie e diffamazioni verranno regolamentate dal Giudice competente.

12.3 - E’ discrezione della Direzione di eFiori.com stabilire insindacabilmente quando un messaggio o una discussione viola il presente regolamento.
Visualizza altro
Visualizza di meno

Paesaggi toscani

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Paesaggi toscani

    Prendo spunto da una riflessione di Adm (Sottili geometrie in un mattino d'autunno) per aprire questa discussione.

    Nell'osservare il paesaggio che si apre al mio sguardo, capisco quanto la natura che ci abbraccia, quanto la paziente sapienza contadina, abbiano tracciato le linee dei nostri giardini.

    La boscaglia ci insegna come piantumare una bella macchia di arbusti sul cui sfondo si stagliano insiemi di alberi, talvolta alti e svettanti, talvolta più pacati, quasi a non voler disturbare quella magia di equilibri.

    Segue una serie di immagini che vorrei commentare con voi.



    Gennaio, caldo anomalo, tramanto brumoso su di un "mare di colline" che come onde si perdono all'orizonte.



    Fattoria di Lamole, siamo nel cuore del Chianti, il castello fattoria domina su tutti i poderi, niente è per caso, confini poderali, oliveti e vigne si susseguano a boschi cedui. Tutta la campagna è un brulicare di vita e di attività.



    Tutto quello che vedete non è naturale ma frutto di secoli di cultura contadina e di un lavoro continuo quasi permanente... sempre pero guidato da regole culturali ferree.
    Lord Roberto

  • #2
    Ma come sono belli i vostri colli............tutto quel verde!
    prima o poi visiterò la toscana!
    [/FONT][/B][/COLOR] "Un bimbo muove tutto sottosopra e allo stesso tempo mette le cose al posto giusto."

    Commenta


    • #3
      Bel topic Roberto...

      In effetti non siamo soliti a ragionare partendo dal paesaggio per arrivare al giardino.

      La consuetudine è quella di ragionare in funzione di piccoli o grandi spazi come fossero a sè stanti, quando invece tutto origina dalla notte dei tempi, dal bisogno innato dell'uomo che, a differenza di tutte le altre specie animali si adatta all'ambiente, ha sempre cercato di condizionare l'ambiente ai suoi bisogni.

      Uno dei più grandi bisogni dell'uomo è mangiare e questo è risaputo.
      Coltiva la terra da millenni, per millenni ne ha modificato l'aspetto attraverso le colture che così prepotentemente hanno "disegnato" e "disegnano" il territorio e, come in ogni interazione che si rispetti, ha assorbito, rubato e copiato quel che la natura proponeva.

      Mi colpì molto, scoprire che lo stile gotico con quelle linee verticali slanciate e aguzze, fosse stato copiato dai Larici che costituivano una gran parte del paesaggio dei paesi nordici.
      Sembra impossibile ma è proprio così, chi ha "inventato" questo stile, si è ispirato a quanto vedeva attorno e intorno a sè, c'erano foreste intere di queste conifere.



      Non è forse vero? Se osserviamo questa foto qui sopra, non possiamo non trovare un'assonanza impressionante con queste altre

















      E che dire dei colori che gli architetti fiorentini del tempo vollero per la Cattedrale se non che i grigi tenui, quasi argentei nella luce del sole, siano stati mutuati dalla sensazione che dava il paesaggio toscano ricoperto dalle chiome morbide, leggere e argentate degli Ulivi?







      Guardando le tue foto, Roberto, non si può nemmeno non domandarsi su come e quanto abbia, invece, influito l'uomo sul paesaggio e quanto la natura abbia collaborato nella creazione di queste splendide immagini.

      L'uomo coltivava e le giornate dei contadini son sempre state lunghissime, troppo persino e questo è noto a tutti.
      Il lavoro più duro si svolgeva con la bella stagione e quando l'estate si rafforzava, la fatica nel sopportare il caldo, doveva essere più che estenuante.

      Perchè, allora, non piantare filari d'alberi sul perimetro dei campi? Si sarebbero potute così sfruttare due situazioni: alberi che danno frutti o servono per altri usi legati alla vita agricola e, allo stesso tempo, regalare qualche istante di refrigerio all'ombra delle chiome nei momenti di riposo, durante quel piccolo pranzo cui seguiva magari la pennica.

      Ecco che il risultato lo vediamo nelle foto di Roberto, cioè spazi di radura che in realtà sono campi da coltivo contornati da filari d'alberi, che danno movimento, esaltano le radure, che creano armonia.

      La domanda che mi pongo, alla fine, diventa questa: l'uomo ha piantato dove gli necessitava, ma sicuramente la natura avrà fatto il resto.
      Se guardo le foto di Roberto, non posso non notare che se l'uomo ha disegnato il territorio in maniera lineare (era sicuramente più semplice e di certo i contadini tempo per darsi alla creatività ne avevano ben poco) la natura ha spezzato, in molti casi, le geometrie più rigide, permettendo, ad esempio, la nascita di arbusti, lasciandoli sviluppare armoniosamente, la diffusione di tappezzanti selvatiche e selvagge che ricoprissero le rive, ha ottimizzato cioè, quel processo di colonizzazione del territorio che da sempre porta avanti nel processo di evoluzione e di sviluppo dell'ambiente.

      Ecco che nasce un vero ciclo, perfettamente in sintonia e in sincrono: uomo e ambiente, senza che nessuno dei due prevalga sull'altro.

      Ma la storia, ad un certo punto, non è più andata così e se ci guardiamo intorno, specialmente per chi vive nei contesti più urbanizzati, possiamo non notare, se l'occhio è affinato, che gli equilibri sono notevolmente falsati.

      Forse il senso più profondo di questo topic è anche quello di chiederci da dove veniamo e dove vogliamo andare, del perchè i nostri giardini sono fatti in un certo modo e cosa vogliamo ottenere o perchè lo vogliamo quando mettiamo nella nuda terra, una piantina.

      Commenta


      • #4
        Ogni paesaggio è strettamente corelato, alla storia del luogo.
        Questo è molto evidente in Toscana e in modo particolare nelle province di Firenze, Siena ed Arezzo.
        Tale relazione si perde nella storia greca, etrusca e romana. Anche se può sembrarvi incredibile le linee fondamentali dei nostri paesaggi hanno origine comune, specialmente nel centro-sud, sud e Sicilia dove la cultura greca sta alla base di tutta "l'estetica e funzione dei luoghi".
        Ma torniamo alla Toscana, la prima domanda che mi pongo e cerco di rispondere sta in uno dei nostri alberi simbolo, il Cipresso, essenza importata dai greci dalla Siria e Cipro, già dal VI-V sec a.c., quando numerose nel sud dell'Italia sorgevano le Nuove Polis.
        Mai importazione di essenze alloctone riscosse tanto successo, tanto da diventare l'albero "paesaggio per antonomasia", filari di cipressi dividevano proprietà, segnavano strade e cammini, o semplicemente erano ad ornamento a castelli rocche e torri, o corevano lungo i crinali dei colli solo per il gusto di vederli svettare negli orizonti.
        Penso che l'innamoramento per tale albero fu tanta e tale da perccorrere tutta la storia per tanti secoli sino a noi. Solo nell'ottocento in periodo "romantico" si comincia ad associare i cipressi con i cimiteri munumentali e parchi di rimembranza, e nasce in molti l'associazione cipresso-cimitero-morti
        Niente di più sbagliato, ad essere funebre era solo il contesto storico ed le architetture pensate dai costruttori del tempo.
        Niente a che vedere con la solarità di una pieve romanica, con il suo chiostro e cimitero ornato da fiammanti cipressi.
        Come per gli antichi greci il cipresso che si alza schietto al cielo è universalmente un simbolo spirituale di unione tra terra e cielo.
        Non può sfuggire ad un attento osservatore come i cipressi siano quasi tutti piantati volantariamente e sempre con logica geometrica, sia nei parchi delle grandi Ville, sia nei giardini formali rinascimentali, sia nelle campagne come già descritto.
        Pochi sono invece i boshi di cipressi le cosiddette "cipressaie", spesso associte a pineta con pino domestico, leccio e roverella, tutte nate per lo sfruttamento del cipresso come pianta da legno, poi abbandonate e destinate a sparire con il cancro del cipresso importato, durante l'ultimo conflitto, dalle truppe americane che usavano casse per le munizioni di cipresso dell'Arizona, contaminate con l'agente patogeno incriminato.

        Come tale albero così ricco di storia e tradizione paesaggistica non può essere che uno dei princìpi basali progettuali, fulcro di prospettive o come semplice elemento assimmetrico, asociato all'immancabile olivo.

        Ma questa è un'altra storia che nasce nel Rinascimento e che vi racconterò la prossima volta


        Olivi e cipressi in un parco storico cittadino.







        In veste formale nel parterre di origine rinascimentale, Villa Gamberaia a Settignano.


        L'ingredibile lavoro di potatura e legatura dei cipressi per ottenere una quinta formale, qui siamo nel bel mezzo.

        Alla prossima storia........
        Lord Roberto

        Commenta


        • #5
          Bel post Roberto...
          Qui bisogna che ci rifletta un momento prima di rispondere perchè devo mettere insieme le idee con chiarezza...

          Bellissimo Roberto...Grande!

          Commenta


          • #6
            Bellissime....che meraviglia la toscana!!!

            Commenta


            • #7
              Quello che io noto, Roberto, è che non siamo avvezzi a riflettere su come la necessità e il bisogno dell'uomo, abbiano in un secondo tempo, originato la ricerca della bellezza attraverso il lavoro stesso e la necessità.

              Ma che cosa c'è di più bello di un campo coltivato a viti e per una grande estensione?
              Ma lo vedete quanto le geometrie della coltura esaltano la morbidezza dei colli?



              La ripetitività perfetta di tutti i filari, oggi peraltro ottenuta anche grazie all'elettronica e alla tecnologia più avanzate (si tracciano i solchi di impianto mediante un collegamento GPS già sul trattore che dialoga col satellite e si fissano i punti nel terreno) tradizione culturale secolare se non millenaria, non smentisce la ricerca di di bellezza, anzi, la avvalora.

              Altrettanto di fronte a qualunque coltivazione se ci guardiamo attorno, scopriamo quanto sia magnifica l'espressione del lavoro dell'uomo nei campi.





              E che dire di come il lavoro dei campi disegna fortemente il territorio, come ad esempio in questa foto del segno della mietitura sulle colline toscane?







              Ma ancora su come l'uomo ha disegnato il paesaggio che lavorava, che dire della piantumazione di questi alberi in campo aperto? Questi esemplari che sembrano casualmente messi lì, non solo danno un ausilio a chi lavora ma contribuiscono all'esaltazione del paesaggio.






              Commenta


              • #8
                Non c'è dubbio della bellezza, delle vigne a filari che con "maestra simmetria", ammorbidiscano i profili dei colli.

                Ma quello che mi colpisce del lavoro dell'uomo è che permane bello e caratterizzante di un luogo , anche quando cessa la funzione produttiva.





                Osservando una vecchia vigna oramai abbandonata, trovo in essa una sorte di leggera malinconia, le simmetrie si addolciscano, pian piano senza fretta, quella vigna assumerà sempre un aspetto sempre più naturale ed arminico.



                Qui la coltivazione di cereali, ha lasciato il posto ad un vasto pascolo. Anche in questo caso, un proprietario lungimirante e rispettoso del paesaggio, conserva quello spazio "vuoto", annualmente ripulisce ll confine della macchia sulla destra, sempre a sottolineare il valore estetico di quel luogo.

                Vorrei ritornare con qualche altra immagine ai miei cari Cipressi.



                Quale migliore armonia potevamo creare intorno a questa Pieve romanica!



                Con i colori che in autunno si accendono, cipressi ed olivi sono sempre più protagonisti del paesaggio.
                Lord Roberto

                Commenta


                • #9
                  Mamma mia Roberto, quest'ultima foto mi fa aggrovigliare le budella per quanto è straordinariaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!

                  C'ho la sindrome di Stendhal in questo momento...

                  Commenta


                  • #10
                    Sto caricando il foto album tra poco arriva una "nova" serie di immagini ....
                    Prometto fuochi d'artificio....
                    Lord Roberto

                    Commenta


                    • #11
                      L'olivo, altro protagonista del paesaggio fiorentino, quello che più mi interressano non sono, i grandi oliveti a produzione intensiva, che si estendano a pertita d'occhio su intere colline, ma le miriadi di piccoli oliveti che con trame geometriche disegnano e caratterizano il paesaggio...



















                      E' incredibile come il fogliame dell'olivo in una giornata ventosa come oggi riesca ad illuminarsi dei colori dell'argento, che spiccano come pennellate sul verde chiaro dei prati.
                      Lord Roberto

                      Commenta


                      • #12
                        Queste ultime foto che avevi inserito, sono un sogno...
                        E' incredibile come tutte le essenze vegetali, mescolate insieme dalla sapiente mano della terra, possano diventare arte nel paesaggio o, viceversa, fare del paesaggio arte allo stato puro.

                        Grande Roberto!

                        Commenta


                        • #13
                          Che incanto Roberto, un dipinto della natura, piante, erbe, colori e forme, vere geometrie della natura, grazie per queste foto stupende
                          "Il giardino è la filosofia dell'attesa"
                          I. Pizzetti

                          Commenta


                          • #14
                            Anna ma lo sai che la connessione fra i larici e il gotico non la conoscevo affatto?
                            Roberto bellissima la foto in cui c'è la coltivazione degli olivi.......anche qui sono coltivatissimi, ma i campi devo dire che non hanno la struttura armonica presente nelle tue foto!

                            Faccio un pò di foto e vi faccio vedere i tantissimi ulivi saraceni presenti nella mia zona, hanno tronchi meravigliosi!
                            [/FONT][/B][/COLOR] "Un bimbo muove tutto sottosopra e allo stesso tempo mette le cose al posto giusto."

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Lidia Visualizza il messaggio
                              Anna ma lo sai che la connessione fra i larici e il gotico non la conoscevo affatto?
                              Roberto bellissima la foto in cui c'è la coltivazione degli olivi.......anche qui sono coltivatissimi, ma i campi devo dire che non hanno la struttura armonica presente nelle tue foto!

                              Faccio un pò di foto e vi faccio vedere i tantissimi ulivi saraceni presenti nella mia zona, hanno tronchi meravigliosi!
                              Del paesaggio agrigentino si sa sempre poco come per altre regioni d'Italia e quindi...Foto foto foto!

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X